Dorayaki con anko (confettura di fagioli rossi)

Di recente la mia amica Teresa è stata in Giappone, una delle mete che sogno da sempre! Mi ha mostrato tantissime foto di questo meraviglioso paese che tramanda secoli di cultura particolarissima sia nella quotidianità che nella cucina. Allora le ho chiesto di portarmi un prodotto tipico della nazione, qualcosa che avrei potuto riutilizzare nelle mie ricette. Ebbene Terry mi ha portato l’anko, la famosa confettura di fagioli rossi che serve a farcire i dorayaki.

Ma partiamo con ordine. L’anko è una particolarissima confettura di fagioli che viene realizzata nel paese nipponico. Si utilizzano fagioli rossi (azuki), quelli verdi o i classici cannellini. Grazie alla prolungata cotture e l’aggiunta di zucchero si trasforma nella crema delicata e saporita. Il suo sapore? Sa di fagioli, che domande. Ma non come te l’aspetteresti, in lontananza ricorderai il sapore caratteristico che resta comunque dolce. Mentre i dorayaki sono le famose focaccine, alla stregua dei pancakes americani, che Doraemon, il famoso gatto del cartone animato, consuma a tonnellate. Sono soffici e golose, una tira l’altra.

Preparare i dorayaki con anko, appunto la confettura di fagioli rossi, è stato molto divertente e io sono sempre incuriosito dalle ricette di tutto il mondo. Vero è che molti preferiranno la versione alla Nutella, ma nulla vieta di creare un bel mix tra le focaccine originali e quelle più occidentalizzate.

Intanto ti ho parlato della ricetta dei dorayaki con anko, adesso aspetto le tue foto taggandomi su Instagram e utilizzando l’hashtag #giovannicastaldi.

A presto!

Gio’

ricetta dorayaki con anko, peccato di gola di giovanni
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    Dosi per 12 dorayaki
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Ingredienti per 12 dorayaki

  • Farina 00 250 g
  • Acqua 180 g
  • Zucchero a velo 150 g
  • Uova (circa 2 medie) 110 g
  • Miele millefiori 30 g
  • Lievito in polvere per dolci 3 g
  • Olio di semi (per la padella) q.b.

Preparazione

Preparazione dei dorayaki con anko

  1. Per preparare i dorayaki con anko cominciamo dalla pastella. In una ciotola capiente versa la farina, lo zucchero a velo, il lievito per dolci e mescola con una frusta. Dopodiché versa l’acqua a filo mentre continui a mescolare con la frusta, fai molta attenzione a non formare grumi.

    Dorayaki con anko, peccato di gola di giovanni 1
  2. Avrai ottenuto un composto molto compatto, quindi aggiungi le uova e il miele. Continua a mescolare qualche istante, finché la pastella non sarà diventata un po’ più morbida e viscosa.

  3. Scalda a temperatura media una padella abbastanza larga e ungila con dell’olio di semi. Aiutati con un tovagliolo di carta, servirà dopo per tornare ad ungere il fondo. Quindi, non appena è abbastanza calda versa un paio di mestolate. A seconda della quantità potrai ottenere dei dorayaki più o meno grandi. Lascia cuocere per 2 – 3 minuti da un lato e 1 – 2 dall’altro. Prima di girare le focaccine assicurati che il sotto si sia ben dorato. Con la quantità suggerita dovresti ottenere 24 focaccine, quindi 12 dorayaki.

    Dorayaki con anko, peccato di gola di giovanni 3
  4. Man mano mettile su un piatto e quando tutte le focaccine saranno pronte potrai occuparti della guarnizione. Su quasi tutta la superficie di una focaccina spalma abbondante anko, la confettura di fagioli rossi, dopodiché ricopri con un’altra focaccina che deve avere più o meno la stessa grandezza e schiaccia bene le estremità per farle combaciare. Ripete così per tutte le altre.

  5. Ecco pronti i tuoi dorayaki con anko, non ti resta che servirli.

i consigli di Giovanni

  • Puoi variare i tipi di miele per assicurarti colore ma anche sapore differenti;
  • Cuocili il giusto tempo altrimenti risulteranno poco soffici;
  • Nella ricetta originale non è previsto ma se vuoi aromatizzare l’impasto dei tuoi dorayaki basterà aggiungere della scorza di agrumi grattugiata o i semi della bacca di vaniglia, in alternativa anche un pizzico di cannella

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.