Fichi secchi calabresi “crucette”

Fichi secchi calabresi “crucette”, vi propongo un’altra ricetta di crocette. Per questa ricetta i fichi vanno raccolti quando sono semi asciugati sulla pianta, dividerli in due lasciandoli attaccati dal peduncolo e metterli, su un grata, ad asciugare al sole dalla parte aperta, girarli una volta al giorno anche dalla parte della buccia, questo per due/tre giorni, finché non sono asciutti, ma morbidi , potrebbe volerci qualche giorno in più dipende dalle giornate di sole. Mentre si fanno essiccare i fichi coprirli con un tulle o una rete in modo che non si poggiano degli insetti. Se però non si può prepararli in questo modo si possono comprare i normali fichi secchi. Al posto delle bucce di mandarino all’ interno dei fichi ho usato le bucce dei limoni avanzatami dallo sciroppo di limoni che avevo fatto durante l’estate e gli ha dato ancora più profumo. Ho usato le mandorle, ma si possono usare le noci 1/4 per ogni fico. Prepariamo i fichi per l’inverno e per le feste, con delle scatoline di latta riempite di questi dolcini naturali si possono fare dei regalini per le feste., Sono ottime a merenda o di sera dopo cena quando si ha voglia di qualcosa di dolce o ogni qualvolta che si vuole qualcosa di energetico e di goloso basta mangiare delle crocette di fichi secchi calabresi.
Fichi secchi calabresi “crucette”

Fichi secchi calabresi “crucette”

Ingredienti

  • Fichi secchi  q.b.
  • Mandorle una per ogni fico
  • Bucce di mandarini
  • zucchero q.b.
  • Cannella in polvere q.b.
  • Liquore di Anice

Procedimento

Passare le mandorle in forno per farle tostare.

I fichi sono già aperti se si è seguito il metodo che ho spiegato sopra, altrimenti aprirli lasciandoli attaccati dalla parte del peduncolo. Riempirli con una mandorla su ogni metà di fico, mettere anche un pezzetto di buccia di mandarino ( io ho usato le bucce del limone avanzatami dallo sciroppo di limoni ) coprire con un altro fico e si forma un fiocchetto.

Un altro modo  per fare le vere crocette di fichi calabresi, seguire sempre lo stesso procedimento, ma invece di fare il fiocchetto con due fichi usarne quattro, facendo una croce con due fichi e poi usarne altri due per coprire, da qui il nome crocette “crucette”

Prima di infornare le crocette lavarle scrollarle bene dall’acqua.

Mescolare un cucchiaio di zucchero con ½ cucchiaio di cannella.

Infornare a forno caldo circa 200° per 15/20 minuti finché non sono dorate, ancora calde sistemarle nei vasi di vetro o scatole di latta, vanno bene anche le vaschette di alluminio usa e getta, spolverare con zucchero e cannella e spruzzare con liquore all’Anice, metterci anche foglioline di mirto. Chiudere bene , se conservate bene nei vasi di vetro  durano fino alla raccolta successiva e cioè un anno, ma se ne avanzano si possono consumare anche dopo.

Crocette di fichi secchi calabresi “crucette”

Fichi secchi calabresi “crucette”

Qui trovate la mia raccolta di Fichi di Calabria-Ricette home made

Qui trovate tutte le mie ricette

Se volete seguitemi nella mia pagina facebook In cucina con Mire mettete mi piace e spuntate ricevi le notifiche, mi trovate anche su Twitter.  Pinterest  Google+ Linkedin

Precedente Composta di mele speziata Successivo Olive verdi in salamoia alla calabrese

8 commenti su “Fichi secchi calabresi “crucette”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.