Ciambella alla panna, ricetta facile

La ciambella alla panna è un dolce soffice e dalla consistenza molto leggera, perfetto per la colazione di tutta la famiglia. Buona da sola e ottima spalmata con un velo di marmellata o di nutella, la ciambella alla panna si prepara molto semplicemente e in poco tempo e si può aromatizzare con un po’ di vanillina, della buccia di limone o di arancia grattugiata, oppure con un pizzico di cannella. Come vedrete la ricetta è facilissima, l’impasto si fa in un’unica ciotola e non richiede di montare a parte gli albumi a neve. Ciò che rende speciale questa ciambellone è, per l’appunto, l’aggiunta di panna nell’impasto al posto del burro, che gli dona una morbidezza unica: la ciambella alla panna rimane infatti soffice per diversi giorni… se non viene spazzolata prima! 😀 La ciambella alla panna si può realizzare anche senza glutine, semplicemente sostituendo alla farina 00 un mix per dolci senza glutine.

Ciambella alla panna ricetta facile il chicco di mais

Ricetta della ciambella alla panna

Ingredienti per una ciambella alla panna di 20 cm di diametro:

  • 2 uova intere a temperatura ambiente
  • 120 g di zucchero semolato
  • 170 g di farina (per la versione senza glutine, io ho usato un mix per dolci senza glutine)
  • 170 g di panna fresca liquida
  • 10 g di lievito per dolci*
  • ½ bustina di vanillina* (oppure la buccia di ½ limone o di ½ arancia)
  • 1 pizzico sale
  • 1 noce burro e farina qb per la tortiera
  • Zucchero a velo* qb per guarnire

* Per una ciambella alla panna senza glutine, controllate che la marca sia tra quelle consentite o che abbia la scritta “senza glutine”

Procedimento (preparazione: 15 min. cottura: 30 min.)

Per preparare la ciambella alla panna, iniziate tenendo le uova a temperatura ambiente per una mezz’oretta, in modo che montino meglio. Se siete di fretta, potete immergerle per 5 minuti in acqua tiepida. Sgusciatele in una ciotola e unitevi lo zucchero (1). Montatele con le fruste elettriche per 7-8 minuti, fino a ottenere un composto gonfio e spumoso (2). Versatevi quindi la panna fresca (3) e continuate a lavorare il tutto con la frusta elettrica per un paio di minuti, finché non la panna non si sarà ben amalgamata alle uova.

Ciambella alla panna ricetta facile il chicco di mais 1

Setacciatevi a questo punto la farina con il lievito e la vanillina (o la scorza di limone o di arancia) (4) e continuate a mescolare con le fruste elettriche fino ad incorporarle all’impasto. Alla fine otterrete un composto omogeneo e abbastanza fluido (5). Imburrate e infarinate uno stampo a ciambella di 20 cm di diametro (6), facendo attenzione a ricoprire bene tutti i bordi e le eventuali concavità. Se non avete uno stampo di queste dimensioni, qui trovate un metodo infallibile per modificare le dosi degli ingredienti in base alla teglia in vostro possesso.

Ciambella alla panna ricetta facile il chicco di mais 2

Versatevi l’impasto e distribuitelo su tutto lo stampo (7). Cuocete la ciambella alla panna nel forno già caldo a 180° (statico) per circa 30 minuti, al termine dei quali controllerete con uno stecchino che la ciambella sia ben cotta. In caso contrario, prolungate la cottura per altri 5 minuti. Sfornate la ciambella alla panna (8) e lasciatela raffreddare completamente prima di sformarla. Una volta fredda, capovolgetela su un piatto e cospargetela di zucchero a velo (9).

Ciambella alla panna ricetta facile il chicco di mais 3

Servite la ciambella alla panna per colazione o a merenda e, per mantenerla morbida più a lungo, conservatela sotto una campana di vetro.

Se ti è piaciuta la ricetta della ciambella alla panna segui il Chicco di Mais anche su Facebook, Twitter e Google+!

Precedente Foderare una tortiera con carta da forno, tutorial Successivo Tisana zenzero e limone, depurativa e digestiva

9 commenti su “Ciambella alla panna, ricetta facile

  1. Elena63 il said:

    Oggi per ben due volte ho fatto questa deliziosa ciambella ma in entrambi i casi è implosa al centro! Ho cercato di capire il perché e ho pensato che la quantità di lievito è troppo elevata rispetto alla farina, che è appena 170 g. Oppure ho pensato che la temperatura del mio forno era troppo elevata ma ho seguito l’indicazione dei 180 gradi. Chi mi può aiutare a capire e ad evitare che succeda ancora?

    • ilchiccodimais il said:

      Ciao Elena, sicura di non aver messo troppo lievito? Perché non è una bustina intera, ma circa due terzi (10 g). In alternativa potrebbe essere la temperatura del forno, magari il tuo è troppo potente (ricorda che per i dolci è meglio il forno statico, non il ventilato). Eventualmente puoi abbassare la temperatura di 10 gradi

      • Elena il said:

        Infatti penso proprio che sia il forno troppo potente! l’ho da poco cambiato e quindi forse dovrò abbassare di circa 10 gradi la temperatura di cottura. Non c’è altra spiegazione visto che ho seguito pari pari la ricetta e nonostante il fatto che sia “precipitata” la torta aveva un ottimo gusto! Grazie mille vi farò sapere!

        • ilchiccodimais il said:

          Sì ho dimenticato di chiederti se la torta è precipitata in cottura oppure quando l’hai estratta dal forno. Nel secondo caso può darsi abbia subito uno sbalzo di temperatura troppo forte. Per ovviare a questo, a fine cottura lasciala raffreddare una decina di minuti a forno spento e con lo sportello semiaperto 😉

          • Elena63 il said:

            EVVIVA!!!! ce l’ho fatta! E’ bastato abbassare la temperatura del forno a 170 gradi (aumentando il tempo di cottura di una decina di minuti) per sfornare una torta deliziosa che ho farcito con marmellata!!! inutile dire che in un giorno sono rimaste solo le briciole!!!! A risentirci e grazie per il consiglio!!!

          • ilchiccodimais il said:

            Figurati Elena, purtroppo i forni non sono sempre tutti uguali e anche 10 gradi possono fare la differenza per i dolci!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.