Crea sito

Biancomangiare siciliano

Il biancomangiare è un dolce al cucchiaio fresco e profumato, una ricetta tradizionale siciliana davvero semplicissima, che si prepara in pochi minuti e con ingredienti alla portata di tutti. Dolce di origine povera e casalinga, il biancomangiare siciliano è sostanzialmente un budino di latte alla vaniglia, che si prepara senza uova e senza colla di pesce: per addensare il biancomangiare siciliano, infatti, è sufficiente dell’amido (di frumento oppure, nel mio caso, di mais), proprio come accade per un altro delizioso dolce originario di quest’isola, il gelo di melone.


Una volta freddo, il biancomangiare siciliano si sforma proprio come un budino o una panna cotta, ma rispetto a quest’ultima ha una consistenza più morbida e meno gelatinosa. Il biancomangiare siciliano ha un sapore delicato di latte e vaniglia e viene spesso servito con un pizzico di cannella, che ne esalta il gusto; in alternativa si possono usare riccioli di cioccolato, granella di pistacchio o mandorle a lamelle. Ideale come fine pasto, il biancomangiare siciliano è un dolce che si lascia mangiare piacevolmente in ogni stagione.

Biancomangiare siciliano ricetta siciliana budino di latte con amido di mais facile e veloce senza uova senza colla di pesce il chicco di mais
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione2 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Se siete celiaci, amido di mais, vanillina, cioccolato e codette colorate devono riportare in etichetta la scritta “senza glutine”.

Per il biancomangiare siciliano

  • 500 mlLatte intero
  • 100 gZucchero (la quantità può variare in base ai gusti)
  • 50 gAmido di mais (maizena)
  • 1/4Scorza di limone
  • 1 baccaVaniglia (o una bustina di vanillina)

Per guarnire il dolce

  • q.b.Cioccolato fondente
  • q.b.Codette colorate

Strumenti

  • 1 Tegame
  • 1 Bicchiere
  • 1 Cucchiaio di legno
  • 4 Stampini da crème caramel

Come preparare il biancomangiare siciliano

  1. Per preparare il biancomangiare siciliano iniziate mettendo 350 ml di latte in un tegame dal fondo spesso, assieme allo zucchero, alla bacca di baniglia (o alla vanillina) e alla scorza di limone, prelevata dal frutto in uno o due pezzi (1). State attenti a non intaccare la parte bianca che risulta amara. Mettete il tegame sul fuoco dolce e portatelo a ebollizione. Nel frattempo sciogliete la maizena nel latte freddo rimasto (150 ml), mescolando con un cucchiaino finché non si sarà sciolta del tutto (2). Quando il latte bolle, versatevi la maizena sciolta nel latte freddo (3) e iniziate a mescolare.

  2. Eliminate la bacca di vaniglia e la scorza di limone (4). Cuocete il biancomangiare siciliano a fuoco dolce per 4-5 minuti, mescolando sempre affinché non si formino grumi. Quando il composto si sarà addensato assumendo l’aspetto di una besciamella (5) spegnete il fuoco. Suddividetelo in 4 stampini da crème caramel (6) che farete raffreddare prima a temperatura ambiente, poi in frigorifero per 3-4 ore.

  3. Quando il biancomangiare siciliano si sarà sufficientemente indurito, capovolgete gli stampini sul piatto di portata e sformateli delicatamente. Se usate quelli di alluminio usa e getta potete tagliarli. Decorate ogni budino con codette colorate e riccioli di cioccolato ricavati passando un pelapatate sul bordo di una tavoletta di cioccolato. Servite il biancomangiare siciliano subito.

Note

Conservazione

Il biancomangiare siciliano si conserva in frigorifero per 2 o 3 giorni.

Varianti

La quantità di zucchero può variare leggermente in base ai gusti: con i 100 g previsti dalla ricetta viene un dessert abbastanza dolce, io spesso mi limito a 75 g.

Il biancomangiare siciliano si può preparare anche con il latte di mandorla, seguendo la medesima ricetta.

Con il termine biancomangiare spesso si intende un dessert composto da biscotti secchi, disposti uno sopra all’altro a formare una mattonella e legati da una crema analoga a questa. Si tratta di un dolce molto popolare specialmente tra i bambini, tanto che viene ricordato come dolce della nonna. Potete vedere la ricetta qui.

Se cercate altre ricette della cucina siciliana – dolci e salate – guardate qui!

4,0 / 5
Grazie per aver votato!

3 Risposte a “Biancomangiare siciliano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.