Crostata velocissima

Crostata velocissima. 

Avete presente la CROSTATA della nonna? Quella che faceva senza tanti fronzoli, senza misurare lo spessore della frolla, senza metterla in frigo a riposare, insomma come fanno tutto le nonne, a occhio. Le crostate geometriche fatte per benino mi attirano un sacco, mi piacciono tantissimo e le faccio pure, ma quando guardo questa CROSTATA mi viene in mente la cucina della nonna, il profumo della torta che cuoce in forno e quando l’aiutavo a preparala perchè tanto veniva buona comunque. 🙂 Questa PASTA FROLLA è a prova di pasticcioni, facilissima da preparare, si stende subito senza mattarello e senza riposo in frigo (d’estate magari giusto mezz’oretta fatelo) e le strisce si fanno con le mani e via in forno. Praticamente in un’ora avrete fatto tutto, cottura compresa, per questo ho deciso di chiamarla CROSTATA VELOCISSIMA. Inoltre ho chiesto questa ricetta a Sonia, una vicina di casa di mia madre, perchè dopo averla assaggiata mi sono resa conto che era “morbida“. Ormai lo sapete che è il mio dolce preferito (basta guardare la quantità di crostate presenti sul blog) e questa ha una consistenza che mi ha fatta innamorare. E’ bella spessa, ma morbida, tanta pasta e tanta marmellata proprio come piace a me! Da soddisfazione e sono convinta che ve ne innamorerete anche voi. L’ho fatta a cuore per la FESTA DELLA MAMMA, farcita con confettura di fragole, ma per domenica dovrò rifarla perchè è piaciuta così tanto che è sparita subito! 😀

CROSTATA VELOCISSIMA

(Dose per una tortiera da 24 cm) 

Per la frolla: 

  • 300 g di farina 00 debole
  • 100 g di zucchero semolato
  • 100 g di burro morbido
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 1 limone BIO (solo buccia)
  • 2 g di sale
  • 16 g di lievito per torte

Per farcire: 

  • 250 g di confettura di fragole

NOTE:

  1. Come ho detto nella premessa (ma è bene ripeterlo), questa pasta frolla non necessita di riposo in frigo, ma questo non preclude che non si possa comunque fare. Soprattutto se la fate a luglio con 32°C in casa, o se inavvertitamente la scaldate troppo con le mani, oppure semplicemente perchè la preparate in frigo per il giorno seguente.
  2. E’ una frolla che LIEVITA in forno, cresce e quindi non è adatta per la cottura del guscio in bianco o se volete una crostata perfetta, stabile.
  3. La potete farcire a vostro piacere con la confettura o crema che preferite.
  4. In questo caso (nelle altre ricette delle nostre crostate non è così) la dose è giusta per la misura della tortiera che vi ho indicato, la userete TUTTA.

PROCEDIMENTO:

Potete farla anche a mano, usando una ciotola e una forchetta. 🙂

Accendete il forno a 180°C in modalità statica.

Nella ciotola della planetaria mettete il burro morbido (potete metterlo nel microonde per qualche secondo, oppure lasciarlo un’oretta a temperatura ambiente), lo zuccherola buccia grattugiata del limone bio, il sale, l’uovo e il tuorlo e lievito per torte. Montate la foglia (gancio K) e mescolate gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo, pochi minuti comunque.

Aggiungete tutta la farina e mescolate giusto il tempo che assorba gli ingredienti, raccoglietela con il tarocco, compattatela con le mani e dividetela in due panetti: due terzi per il forno e un terzo per le losanghe.

Imburrate SENZA infarinare la stampo, prendete la dose per rivestire il fondo, schiacciatela leggermente con le mani e poggiatela sul fondo della tortiera.
Schiacciatela con le dita in maniera da ricoprire tutto il fondo e creare un piccolo bordo di 2 cm circa lungo tutto il perimetro della tortiera.
Se dovesse appiccicare troppo infarinatevi leggermente le dita e premete la pasta modellandola per creare il guscio, cercate di farlo il più omogeneo possibile.

Una volta rivestito lo stampo, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e versatevi la confettura.

Prendete il panetto di pasta frolla che avrete lasciato da parte per fare le losanghe, dividetelo in 8 parti con un coltello e create dei cordoncini di pasta frolla che poserete sulla confettura per creare il reticolo, quattro in un senso e quattro nell’altro.

Ripiegate il bordo della crostata verso l’interno, sulle strisce.

Una volta che il forno ha raggiunto la temperatura impostata infornate a 180°C in modalità statica per circa 30 minuti.

Una volta cotta, sfornate e fate raffreddare su di una gratella prima di sformarla dallo stampo.

Spolverate con lo zucchero a velo prima di servire.

Conservate la CROSTATA VELOCISSIMA in un porta torta al riparo dall’aria.

Lo sapete che abbiamo questa ricetta anche in versione CACAO e NUTELLA? Clicca QUI per leggerla. 🙂

Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook,o nel nostro allegro e sempre in fermento gruppo Pasticciando con i Fables, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

Precedente Spiedini di pollo con salsa Tzatziki Successivo Risotto al pomodoro

6 commenti su “Crostata velocissima

  1. Cristina il said:

    Ciao, voglio provare a fare la vostra crostata ma in uno stampo da 28 cm. Come devo modificare gli ingredienti? più che altro è fare la proporzione con le uova la cosa difficile. Grazie mille

    • Sempreva il said:

      Ciao Cristina, su google trovi delle tabelle per fare le proporzioni ad uso gratuito che ti adattano la ricetta in modo automatico.

  2. Valeria il said:

    Ciao! Adoro questa crostata, ormai ho sostituito la mia vecchia ricetta con questa e vorrei prepararne un paio in anticipo per il compleanno di mio figlio quindi chiedo se è possibile congelarla e se sì come scongelo?

    • Sempreva il said:

      Ciao Valeria, io non la congelerei. Si fa talmente in fretta che potresti al massimo preparare la base di biscotti la sera prima e la crema il giorno che ti serve.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.