Crea sito

CREMA SPALMABILE AL CARAMELLO

Crema spalmabile al caramello. Potrei anche finirla qui senza dirvi altro, perchè ogni parola sarebbe superflua per presentarvi questa meraviglia, e io non riuscirei neanche a trovare delle parole adatte che riescano a descrivere quanto buona, buona, buona, ho già detto buona? quanto buona sia questa crema spalmabile. Avete presente le caramelle mou? Bhe immaginate di avere la possibilità di spalmarle sul pane, su di un biscotto, di scioglierle nel latte, di farcire una crostata, di variegare un gelato, o più semplicemente mangiarle a cucchiaiate. Ecco, questo ve lo sconsiglio vivamente perchè non riuscirete a smettere. La ricetta viene da QUI ed è di un grande pasticcere francese che l’avrà avuta direttamente dagli Dei per quanto è perfetta. Equilibratissima nella dolcezza, perfetta nella consistenza e perfino dalla lunga durata visto che si conserva fino a sei mesi. Ma su quest’ultima affermazione non scommetteteci perchè sarà tanto se dura sei giorni prima di ritrovarci a leccare il vasetto. Ah e non vi ho detto che si prepara in pochi minuti, facile facile. Insomma una vera scoperta, una di quelle cose che non potrà più mancare nelle nostre dispense. E se pensate che ho esagerato, usato parole eccessive nel descriverla, sappiate che ho dovuto contenere il mio entusiasmo. Questa crema spalmabile al caramello è BUONISSIMA, punto. E quando l’assaggerete non potrete che darmi ragione. Raccontatecelo e condividete le vostre foto nel nostro gruppo (QUI).
E mi raccomando, sorridete sempre,
Claudio.

Crema spalmabile al caramello
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Porzioni2 vasetti da 350 grammi
  • Metodo di cotturaFornello

Ingredienti

Dose per 2 vasetti da 350 g
  • 250 gPanna fresca liquida (35% di massa grassa)
  • 2 baccheVaniglia
  • 170 gZucchero
  • 170 gSciroppo di glucosio
  • 85 gBurro
  • 1 gSale

Strumenti necessari

  • Termometro da cucina
  • Frullatore a immersione

Preparazione

  1. Prima di iniziare ricordatevi di sterilizzare i vasetti che userete per conservarla, esattamente come si fa per una confettura. Trovate come fare nel nostro post QUI.

    Incidere le bacche di vaniglia e raschiare i semini dall’interno. Versare in un pentolino la panna, aggiungervi la vaniglia e portare lentamente ad ebollizione.

    Quando giunge a ebollizione togliere dal fuoco e coprire la pentola con della pellicola. Lasciare tutto in infusione per 10 minuti. Poi rimuovere la bacca di vaniglia e filtrare con un colino a maglie strette.

    In un pentolino versare lo sciroppo di glucosio e lo zucchero, e a fiamma medio bassa cuocere fino ad ottenere un caramello ben dorato.

  2. Spegnere la fiamma e versare la panna calda filtrata mescolando con una frusta. ATTENZIONE al vapore che si genera. Il composto si gonfierà per poi scendere di livello.

    Riportate sul fuoco a fiamma bassa e sempre mescolando con la frusta cuocere fra i 102°C e i 105°C, misurati con il termometro da cucina. Uno come questo QUI andrà benissimo.

    Raggiunta la temperatura levare dal fuoco e aggiungere il burro a tocchetti e il sale. Mixare con il frullatore ad immersione. Io uso da anni questo QUI e mi trovo benissimo.

  3. Versare subito la crema spalmabile al caramello nei vasetti sterilizzati e chiudere con il tappo. Far riposare almeno per 12 ore prima di utilizzarla.

VARIANTI E CONSIGLI

  1. Questa crema spalmabile al caramello si conserva a lungo perchè è pressoché anidra, ovvero ha pochissima acqua perchè evapora in cottura, e anche grazie allo zucchero che è un anti-microbico naturale, cioè un conservante.

    Non potete omettere lo sciroppo di glucosio o sostituirlo con il miele perchè quest’ultimo ha un dieci volte il potere dolcificante del primo, e la crema risulterebbe eccessivamente dolce.

    La panna fresca liquida è quella che trovare nel banco frigo al supermercato e non può essere sostituita con la semplice panna da cucina che ha una massa grassa inferiore, nè con la panna vegetale.

    Potete sostituire le bacche di vaniglia con del liquore alla vaniglia. La ricetta la trovate QUI.

    Potete aumentare la dose del sale fino a 2 o 3 grammi se gradite maggiormente il gusto del caramello salato.

    Nei mesi più caldi conservare la crema in frigorifero e lasciarla una mezz’ora a temperatura ambiente per avere di nuovo una consistenza spalmabile.

    Se vi è piaciuta questa ricetta potrebbe interessarvi anche la CREMA SPALMABILE ALLE NOCCIOLE, o la CREMA PASTICCERA AL CARAMELLO oppure il GELATO AL CARAMELLO.

CONSERVAZIONE

La crema spalmabile al caramello si conserva per sei mesi a temperatura ambiente, cioè 16-18°C.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.