Crea sito

Biscotti secchi ricetta

Biscotti secchi.Biscotti secchi

I biscotti secchi potrebbero tranquillamente chiamarsi i biscotti del buongiorno. Fin da piccola infatti li mangio unicamente inzuppati nel caffè e latte a colazione. Non avevo mai trovato una ricetta, ma possedevo lo stampino da un paio d’anni circa, l’avevo comprato perchè sapevo che ci sarebbero stati prima o poi dei biscotti secchi nel mio destino. E così succede che siamo a fare un corso e sento chiacchierare le donne presenti fra loro, parlando di biscotti secchi. Purtroppo in quel momento non avevo proprio il tempo di interrompermi e cercare di capirci qualcosa, ma sapevo che avrei avuto l’occasione di riparlarne. Una volta a casa ho scritto a Ernestina un membro del soprannominato “Gruppo vacanze Ravenna”, simpatica scatenata corsista (appassionatissima di cucina), le ho chiesto di questa ricetta e subito si è messa alla ricerca per accontentarmi. Puntualissima dopo poco tempo mi scrive dosi e procedimento, la ricetta è stata un mix di una ricetta della quale erano in possesso e un tocco di Ernestina. Dal canto mio ho solo dovuto provare e il risultato è stato sorprendente! Questi biscotti infatti hanno pochissimo burro e sono completamente senza uova. Croccanti, buoni, tengono benissimo l’inzuppo nel latte si fanno in un attimo perché non hanno il classico riposo della pasta frolla a cui siamo abituati, l’unico inconveniente è che sono molto più buoni dei classici biscotti secchi, quindi li mangerete a qualsiasi ora, anche con la marmellata a merenda, e finiranno in un baleno. 🙂

BISCOTTI SECCHI: 

(Dose per 4 teglie di biscotti)

  • 500 g di farina 00 debole
  • 125 g di zucchero a velo
  • 110 g di burro
  • 130 g di latte
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 8 g di lievito per dolci 

Per formare questi biscotti ho usato un kit, potete trovarlo QUI

L’impasto è semplicissimo, vi consiglio di farlo usando il gancio K della planetaria. Versate nella ciotola la farina, lo zucchero a velo, latte, i semi di mezza bacca di vaniglia, burro morbido (potete lasciarlo 1 oretta a temperatura ambiente) e lievito. 
Fate partire la macchina e lavorate gli ingredienti. Risulterà un composto molto asciutto quasi sabbioso, quando gli ingredienti si saranno amalgamati fra loro in maniera omogenea, ci vorranno circa 5 minuti, togliete l’impasto dalla ciotola e compattatelo con le mani facendone una palla. 
Accendete il forno in modalità ventilata a 180°, mentre raggiunge la temperatura formiamo i biscotti. Spolverate leggermente il piano con della farina e stendete una sfoglia sottile, circa 3/4 mm, aiutandovi con il mattarello. Dovrà essere stesa in maniera omogenea, cioè avere lo spesso spessore per tutta la superficie.
Per rendervi il lavoro più semplice e preciso esistono in commercio dei mattarelli con spessori incorporati, personalmente ho questo modello, trovate anche degli spessori universali come questi di varie misure che sono effettivamente molto comodi. 

Coppate i biscotti con la forma che più vi piace, oppure tagliateli con una rotella a rettangoli e bucherellateli con una forchetta. 

Biscotti secchi
Spostate man mano i biscotti sulla teglia foderata di carta forno, quando avrete completato la prima teglia e il forno avrà raggiunto la temperatura impostata, infornate per circa 10/12 minuti a 180C°. Controllate la cottura dei biscotti dal fondo, i bordi risulteranno leggermente più colorati ma ricordatevi che non ci sono uova in questo impasto, quindi non aspettate che diventino scuri. 
Sfornateli, lasciateli raffreddare su di una gratella e procedete con i restanti biscotti. I ritagli dell’impasto vanno reimpastati per renderli omogenei e stesi un’altra volta. 
Quando tutti i biscotti saranno cotti, abbassate il forno a 70/80°C sempre in modalità ventilata, spostate i biscotti sulla griglia del forno e quando la temperatura sarà calata a 70/80°C infornate per 1 ora con il manico di un cucchiaino frapposto alla chiusura della porta per lasciarla aperta a fessura e permettere all’umidità di fuoriuscire.

Lasciate raffreddare i biscotti e una volta freddi conservateli in una scatola di latta. Vi lascio e vi do appuntamento alla prossima, indicandovi la via per trovarci in giro, cioè sulla nostra pagina FB e nel nostro gruppo “Pasticciando con i Fables” dove ci scambiamo consigli e pasticciamo in compagnia. Eva
Link sponsorizzati inseriti nella pagina.

28 Risposte a “Biscotti secchi ricetta”

  1. hmmm moolto interessanti
    sarei anche interessato ad uno stampino per fare questi biscotti.
    mi potreste dare qualche dritta su marco e/o store dove comprarlo !?!?
    ne ho presi un paio in passato ma non erano un granchè

    Grazie

    Gianni

    1. Ciao Ginger, non sono informata sui vari mix gf non usandoli, quindi non saprei proprio che modifiche dovresti fare. 🙂

  2. Ehm…non hai scritto, come quasi sempre “se impastate a mano l’ordine degli ingredienti nn cambia”…si può fare, vero?

  3. Ieri sera ho provato a farli a mano (non ho la planetaria) e a me l’impasto é rimasto proprio molto sabbioso, quindi non si riusciva a compattarlo a palla.. Ho quindi aggiunto latte fino a quando sono riuscita a ottenere una palla che “stesse insieme”.. Mi domandavo: aggiungere latte é la soluzione giusta o hai qualche consiglio in merito Eva? 🙂
    Grazie!

    1. Per avere un’impasto più liscio e anche più facile da lavorare. E’ molto sodo, te ne accorgerai, se usi il semolato non riesce a sciogliersi. 🙂

  4. Ciao un informazione come mai si devono rimettere in forno una volta raffreddati? E poi volevo sapere se si può usare lo strutto al posto del burro.
    Grazie

    1. Ciao Paola, si rimettono in forno per “biscottarli”. Sullo strutto non saprei cosa dire perchè è un prodotto che non uso proprio mai! 🙂

  5. Grazie. Ho provato a farli (con il burro) sono venuti benissimo e molto buoni pero non si sciolgono molto nel latte puo essere per lo spessore?

  6. Ho seguito la ricetta esattamente. Però mi sembra che la quantità di latte sia troppo poca. L’impasto è troppo sodo e quindi non è elastico e ho fatto molta fatica a estenderlo. Farina 00.

    1. E’ esattamente così come lo descrivi, un impasto tenace. L’importante è non lavorarlo troppo, altrimenti diventa “rigido”. Magari stendilo e poi lascialo riposare e continua a stenderlo dopo il riposo.

  7. Ciao! Ho acquistato lo stampino, adesso vorrei sapere quanto tempo si conservano? Sono sola in casa, posso farli per esempio oggi per mangiarli durante tutta la prossima settimana/10 giorni? Cambia qualcosa nel gusto, nella consistenza?

    1. Ciao, i biscotti si mantengono a lungo se conservati in una scatola che li tiene lontani dall’aria. Se mal conservati diventano pian piano leggermente più morbidi invece di restare croccanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.