Sandwich o panini soffici

Sandwich o panini soffici

C’era una volta una favola divenuta realtà. Bhe si, forse l’inizio crea molte aspettative, ho un pò esagerato, però questa è la storia di una fiaba che è diventata vita reale, di un racconto che viene fuori dalle pagine di un blog per ritrovarsi in un aula piena di persone accorse lì per un corso dei Fables. Eh si, Claudio ed Eva insieme in un aula per un corso. Non è facile per noi essere insieme nella stessa stanza, visto che io vivo in Puglia ed Eva in Trentino, cioè ai due capi opposti di questa nostra nazione, ma era una cosa che ci chiedevano ormai in modo pressante, e allora abbiamo ceduto; lo abbiamo organizzato a Bari, in una location davvero perfetta. Ed è andato tutto oltre le nostre aspettative più rosee, le richieste di partecipazione non smettevano di arrivare (sono arrivate anche la mattina stessa del corso) e abbiamo messo insieme un gruppo foltissimo di appassionati per passare una giornata pasticciando e preparando insieme pane, pizza e focacce. Abbiamo organizzato tutto al meglio delle nostre possibilità, ideando ricette ad hoc per far sì che tutti coloro che partecipavano, e alcuni erano venuti anche da molto lontano appositamente, tornassero a casa loro più ricchi e soddisfatti di questa esperienza. I commenti sono stati esaltanti per noi, siamo rimasti molto contenti di tutto: della partecipazione, dell’allegria e dell’entusiasmo con cui tutto si è svolto. Ci tengo a ringraziare i nostri amici più cari che ci hanno accompagnato in quest’avventura, Beppe Allegretta e Paolo Sanguedolce, e Selezione Casillo che ha fatto da sponsor all’evento credendo in noi.

Quindi oggi postiamo una ricetta nata per quella giornata, che è stata parte del nostro pranzo, mangiati praticamente bollenti appena sfornati. Sono con lievito di birra ma si può usare tranquillamente lievito madre, facili e veloci da fare. Vediamo come.

SANDWICH

Dose per 12 sandwich da 70 gr l’uno

  • 500 gr di farina 00
  • 275 gr di latte
  • 5 gr di lievito compresso (o 125 gr di lievito naturale)
  • 30 gr di zucchero
  • 10 gr di sale
  • 70 gr di olio di girasole o di mais
  • latte per spennellare

E’ una ricetta molto semplice che si può eseguire anche a mano volendo, bisogna solo avere pazienza nel far assorbire l’olio alla fine. Procedendo con la planetaria, impastare la farina, lo zucchero, il lievito di birra sbriciolato e il latte a temperatura ambiente (circa 20°C). Lasciamo lavorare qualche minuto, e raggiunto un impasto omogeneo aggiungere il sale e in più riprese l’olio di semi. Quest’ultima fase vi prenderà qualche minuto, perchè dovete avere la pazienza di non aggiungere la parte successiva di olio se non ha perfettamente assorbito la precedente. Portate ad incordatura, l’impasto deve risultare liscio, omogeneo ed elastico. Quando finito, lasciare riposare l’impasto mezz’ora coperto da pellicola a temperatura ambiente. Poi riprendere la massa e dividerla in 12 panetti da 70 gr l’uno che andremo a pirlare uno ad uno, schiacciandoli con il palmo sul piano lavoro e ruotando la mano facendo ripetuti cerchi, allentando pian piano la pressione e arcuandola a coppa, facendo così’ ruotare la pallina sul piano in modo che si formi e si renda liscia. Porre sulla teglia ricoperta da carta forno ad una distanza tale da permettere la lievitazione e successivamente lo sviluppo in forno, coprire con pellicola e lasciare lievitare al caldo (circa 28°C) fino al raddoppio.

988386_715746585125359_2109042622_n

Se stiamo usando lievito di birra ci vorranno circa 3 ore, mentre se abbiamo preferito il lievito madre, ci vorranno dalle 6 alle 8 ore. A lievitazione avvenuta, spennellare con del latte e infornare in forno statico a 180°C per circa 15/18 minuti, fino a doratura. Controllare il fondo dei sandwich per verificare il grado di cottura. Sfornare e lasciare raffreddare su di una gratella.

Davvero facili da fare, buoni per ogni occasione con il dolce e il salato, vi lasceranno a bocca aperta per la loro sofficità, e vi consiglio di approfittarne per chiuderla addentandone uno al volo. Ovviamente è possibile farne pezzature più piccole, anche da 30 gr ideali per buffet, o anche più grandi da 100 gr per saziare gil adulti più esigenti. Provateli e poi raccontateci, e intanto io vi lascio la strada per seguirci facilmente sulla nostra pagina Facebook o il nostro gruppo “Pasticciando con i Fables” che ormai è diventato una bella realtà e dove ci si incontra fra amici mossi tutti dalla stessa passione. Arrivederci alla prossima, sorridete sempre, Claudio ed Eva.

1904028_711953658837985_1787642880_n

gruppo_FB

Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich Sandwich 

Precedente Orecchiette cavolfiore e pancetta Successivo Macaron alla vaniglia e cioccolato fondente

78 commenti su “Sandwich o panini soffici

  1. sapevatelo! Io sto piangendo e mi sto mangiando le mani per non esserci stata, ma tant’è che per rimediare al rimorso affonderò le mani in questo impasto che spero sia all’altezza e dalle mie poche capacità 🙂 …
    baciotti a voi due , uno a due passi, l’altra agli antipodi <3

  2. Wowwww ragazzi complimentissimi… sarete stati bravissimi.. e chissà che emozione vedere le eprsone che assistevano tanto soddisfatte.. ma sis a.. ovvio.. voi due siete bravissimi!!! Ne son prova anche sti panini.. li prendo.. li salvo.. da fare!!!!! baci e buon lunedì 😉

  3. agnese il said:

    ma, ma, perchè io non lo sapevo? sarei venuta di corsa anch’io! quand’è che ripeterete l’evento? mi piacerebbe tantissimo partecipare, come posso fare per essere informata?

  4. Silvia71 il said:

    Ciao, sto provando ora a fare questi splendidi panini, ma non hanno intenzione di lievitare, sono belli coperti a 30 °C da due ore.
    Sicuri che siano 5 gr di lievito per 500 gr di farina? Il lievito compresso è normale lievito di birra, vero??

  5. monica il said:

    Salve,come sempre mi affido a voi per avere delle ricette “supercollaudate”,vi chiedo,volebdo prepararle per un buffet in anticipo come conservarle? provo a congelarle o magari tengono bene chiuse in un sacchetto?grazie….

      • agnese il said:

        si fa presto a dire “congelarli”, io sono sempre piena di dubbi quando devo farlo. dunque, bisogna congelarli cotti? bisogna farli raffreddare prima? e per scongelarli? passarli al microonde o a temperatura ambiente? e mi fermo qui, altrimenti mi verranno ancora altri dubbi….

        • Sempreva il said:

          Cotti, una volta raffreddati. 🙂
          Per scongelarli basta che li lasci qualche ora e TA, le ore dipendono anche dalla temperatura esterna.

  6. alessandra il said:

    Grazie della ricetta, li ho sfornati quaesta mattina e sono venuti benissimo, soffici, morbidi e molto buoni. Ho usato il lievito madre,e sostituito l’olio con quello di arachidi. grazie mille!!!

    • Simona il said:

      Ciao, mi potresti dire il procedimento con il bimby? Ho fatto il primo tentativo impastando a mano, il risultato è spettacolare, ma il procedimento è un po’ lungo per quelli che sono i tempi a mia disposizione. Grazie

      • Sempreva il said:

        Ciao Simona, noi non siamo possessori di bimby e ad usarlo come “impastatrice” siamo anche abbastanza scettici. Senza alcun dubbio fra noi, se tu la più esperta della macchina. 🙂

        • giuseppina il said:

          Posso rispondere a Simona? Procedi come per qualsiasi impasto mettendo prima il liquido con il lievito e lo zucchero. Aggiungi la farina ed il sale e metti a funzione spiga per circa 4 minuti. Poi a poco a poco aggiungi l’olio, circa 2 minuti ed è pronto. Ieri li ho preparati con il lievito madre ed alle 6 di stamani li ho infornati!

          • Sempreva il said:

            Grazie Giuseppina, anche se il mio scetticismo aumenta. 🙂
            Io ci metto buoni, buoni 15/20 minuti in planetaria e con il bimby 6?

        • Simona il said:

          Purtroppo non ho la planetaria e prevedo di fare spesso questo impasto. Ieri, impastando a mano, ho impiegato quasi 20 minuti soltanto per l’ultima fase, ovvero l’aggiunta dell’olio. Farò una prova per valutare le differenze

  7. Erano semplicemente goduriosi!!!!! Perfetti panini da hamburger….anche il mio bimbo li ha divorati, perchè sembravano i panini di Poldo! 😀 Buona giornata…corro a vedere i vostri macarons…. <3
    Marika

  8. Concy il said:

    Sono bellissimi complimenti!!!!! ho provato a farli, ero troppo curiosa, per essere la prima volta sono rimasta soddisfatta sono venuti sofficissimi e molto buoni, sono lievitati bene ma………. in cottura non sono cresciuti sono venuti bassi!!!! perchè????? 🙁 Concy

    • Sempreva il said:

      Perchè hai aspettato troppo per infornare, non hai colto l’attimo! La prossima volta andrà meglio, vedrai… 😉

  9. giuseppina il said:

    Li ho rifatti e stavolta sono venuti più tondi. Il sapore sempre ottimo. Vi manderò la foto 🙂
    Grazie!

  10. Cecilia il said:

    Stanno lievitando!! 🙂 Sono emozionata!!Vi seguo da qualche mese ed è la prima ricetta che provo.. Non ho la planetaria e ho usato la macchina del pane per impastarli… spero escano bene!!! Siete grandi! un bacio!! Cecilia

  11. cinzia il said:

    Provati, appena sfornati, sono buonissimi, peccato che a me viene tutto troppo croccante sopra, anche i pangoccioli, o la torta angelica o le brioches,, perché ?
    Seguo tutto alla lettera, ho provato anche ad abbassare leggermente la temperatura de forno, ma niente, sopra è sempre tutto croccante.Qualche consiglio, per favore ?
    Cinzia

    • Sempreva il said:

      Ciao Cinzia, forse è un problema del tuo forno oppure gli fai fare la crosticina in lievitazione. Si asciuga troppo la superficie, li compri con pellicola? 😉

      • cinzia il said:

        Sono tornata adesso a leggere la ricetta ed i commenti ed ho visto ora la tua risposta.
        Forse hai ragione tu , non li copro con la pellicola, l’angelica sicuramente non l’ho coperta l’ultima volta che l’ho fatta, per quanto riguarda il resto, da ora in poi lo farò.
        I sandwich li ho fatti già 3 volte e sono venuti sempre perfetti,
        Adesso ho impastato i sandwich, che sono in forno con la luce accesa, e la brioche fior di latte, che è in frigo fino a domani mattina, speriamo che mi venga bene.
        grazie mille. Siete grandi.
        Un abbraccio.
        Cinzia

  12. Pingback: Sandwich o panini soffici (con biga) | La cucina di NiMo

  13. Ciao Eva e Claudio, ho provato a farli con il mio lievito madre, ma ho problemi con la lievitazione.

    Li ho impastati a mano ieri sera, e ho finito verso le 20, così ho pensato (che genio 😉 ) che avrei potuto metterli un po in frigo in modo da bloccare la lievitazione perché pensavo che altrimenti fino a domani mattina avrebbero lievitato troppo.

    Poi li ho tolti alle 22.30 e lasciati a temperatura ambiente perché ho visto che il lievito madre in quattro ore era cresciuto per bene.

    La mattina non erano lievitati allora li ho messi per otto ore nel forno con la luce accesa.
    Hanno lievitato ma non abbastanza dentro sono rimasti compatti e anche salati (quando ho pesato il sale la bilancia ha fatto le bizze)

    In generale non riesco a rendermi conto quando il volume dell’impasto raddoppia, e ho paura di andare troppo oltre con la lievitazione.

    In compenso il lievito madre ha continuato a gonfiarsi per bene in frigo, e ha continuato pure stamattina
    Forse il mio lievito madre è pigro? 🙂
    Forse il lievito madre prende le caratteristiche di chi lo prepara? Anche io sono così un po lenta all’inizio ma poi prendo velocità :DDD

    Ciao e grazie
    Carla

    • Sempreva il said:

      Ciao Carla, il tuo lievito pare stare bene. Credo abbia inciso il frigo, e anche la dose eccessiva di sale. Comunque avresti potuto lasciarli tranquillamente tutta la notte in questa stagione dove ancora non fa caldissimo. Sono i panini più soffici che io abbia mai mangiato. Ti consiglio di provare a farli di giorno seguendo a vista la lievitazione e i suoi volumi, butta l’orologio! Fai delle foto appena formati, così avrai un confronto visivo come parametro. 🙂

  14. evi il said:

    Una domanda….considerando che sono le 17…è uso lievito madre…finirebbero di lievitare alle 23…dunque farei notte…come mi consigliate di procedere? Impasto comunque e lascio lievitare fuori frigo tutta la notte?

  15. Elisa il said:

    Ciao,vorrei fare questi panini stasera in modo da farli lievitare durante la notte. Viste che le temperature di questo periodo non raggiungono i 28 gradi (ahimè!), mi consigliate di farli lievitare in forno con la lucina accesa tutta la notte?

  16. Moira il said:

    Semplicemente… Fa-vo-lo-si!!!
    Semplici da fare e buonissimi.
    Unico difetto…adesso devo farli per mio figlio che li vuole per la scuola!!!!! 😉
    Grazie!!!

    • Fables de Sucre il said:

      Se non è indicato diversamente si intende sempre una farina da banco senza caratteristiche specifiche, quindi una semplice 00 🙂

  17. Benedetta il said:

    Buongiorno, ieri ho voluto sperimentare questa ricetta. Stamane ho infornato e a pranzo ho provato, che dire? fantastici questi sandwiches! Un sapore eccezionale..Ho fatto una mezza dose per provare e ho usato il mio lievito madre che è stato un po pigro ieri, per cui sono stati tutta la notte fuori frigo a lievitare..poi ho avuto un problema con il timer del mio forno e hanno cotto un po troppo, ma nonostante ciò, all’interno sono morbidissimi..li ho provati anche con la nocciolata, per cui assicuro che sia in versione salata sia dolce sono perfetti! Grazie di questa ricetta, la conserverò gelosamente! 😉

  18. Anonimo il said:

    Ciao.. è possibile usare solo farina 0? e sostituire l’olio di girasole con quello evo ? grazie
    p.s. so che c ‘è la tra ricetta dei panini semidolci, ma ho paura siano troppo dolci.

  19. Andy il said:

    Ciao.. ho impastato questi panini, adesso sono.in fase di lievitazione.. ma all’inizio l’impasto mi è risultato un po duro..finito.il latte ho aggiunto subito l’olio perché la planetaria andava un po sotto sforzo. Può dipendere dal tipo di farina o latte che si usa? In tal caso è possibile aggiungere.un goccio di acqua o un altro po di latte?? Alla Fine l’impasto è risultato omogeneo ma non molto morbido.. speriamo bene…!
    P.s. io ho usato farina 0, latte intero, e olio evo.
    Ciao..grazie

  20. alessandra il said:

    ciao si possono congelare prima della lievitazione? dovrei farli per un buffet ma volevo anticiparmi! Come potrei procedere? una volta cotti poi avranno le stesse caratteristiche secondo te? grazie!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.