Risotto agli asparagi e vino rosso

Risotto agli asparagi

La sentite nell’aria? Lo sentite il profumo, il fermento sotto la pelle, il fremito al mattino quando aprite la finestra? Arriva! Si si, è proprio in arrivo, la primavera sta arrivando. Io l’adoro, il risveglio dopo l’inverno, uscire dal letargo e la pigrizia, infreddoliti, per scaldare le ossa al primo sole. E in cucina….mmm, che gioia in cucina, stanno per arrivare un sacco di cose buonissime, e ci potremo sfiziare per saziare le nostre voglie. Adoro i colori di questo periodo. Così vivi ma chiari e limpidi, non carichi e maturi come quelli dell’estate e neanche smorti e tristi come quelli invernali. La natura è in festa, rinasce, e ci tiene a farcelo sapere; ci dona frutti e verdure che troveremo solo per questo breve periodo dell’anno, quindi bisogna approfittarne, guai a non farlo. Perciò non possiamo non portare gli asparagi nella nostra cucina, e sfruttarli il più possibile visto che fra un pò già non se ne troveranno più. Oggi ci facciamo un primo piatto, molto semplice ma colorato, dove il riso coccola il gusto degli asparagi accompagnati dalla nota acida del vino rosso. Quindi vediamo come ho fatto:

RISOTTO AGLI ASPARAGI E VINO ROSSO

Dose per 4 persone

  • 320 gr di riso carnaroli
  • 3 litri di brodo vegetale
  • 500 gr di asparagi verdi
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 1/2 cipolla
  • olio EVO
  • sale

Per mantecare:

  • 1 noce di burro
  • 30 gr di parmigiano grattugiato

Prima di tutto prepariamo il brodo. Lascio a voi la scelta di come farlo, io ho usato un brodo vegetale, l’importante è che durante la cottura del risotto rimanga sul fuoco con la fiamma al minimo perchè deve essere molto caldo per non fermare la cottura ogni volta che lo aggiungiamo al riso. Quindi laviamo per bene gli asparagi avendo molta cura di non rovinare le punte, soprattutto quando li asciughiamo, facendolo con delicatezza. Tagliamo una decina di centimetri del gambo che scarteremo, e tagliamo il resto a tocchetti di circa un centimetro e mezzo. Lasciamo le punte intere e teniamole da parte. In una padella soffriggiamo in un cucchiaio d’olio EVO mezza cipolla tritata aggiungendo mezzo mestolo di brodo per non farla scurire troppo. Deve diventare trasparente, quindi poi aggiungiamo gli asparagi tranne le punte. Saliamo e lasciamo cuocere aggiungendo brodo. Nel frattempo in una padella più grande versiamo un cucchiaio d’olio EVO e tostiamo il riso a fiamma alta mescolandolo spesso per non farlo bruciare e scaldarlo uniformemente. Toccarlo con le mani prendendo qualche chicco in pugno, e quando sarà diventato caldo, sfumare con un bicchiere di vino rosso. Mescoliamo sempre e quando si sarà asciugato iniziare ad aggiungere brodo caldo, un paio di mestoli alla volta e lasciar andare la cottura. Tornado agli asparagi, dopo circa 15 minuti di cottura continuando ad aggiungere brodo per non farli restare asciutti, aggiungere anche le punte e far cuocere ancora per 5 minuti, poi far asciugare e spegnere il fuoco. Sono pronti quando i tocchetti di gambo si pungono facilmente con una forchetta. Quando il riso ha preso una buona cottura ed è ancora al dente, aggiungiamo gli asparagi lasciandoci da parte qualche punta per la decorazioni dei piatti. Aggiungiamo sempre brodo, mescoliamo spesso e non lasciamo asciugare del tutto prima di aggiungere altro brodo. Assaggiamo e saliamo a piacere, tenendo conto che già il brodo porterà sapidità. Quando il riso è cotto, lasciamo asciugare senza aggiungere altro liquido ma senza “seccarlo” troppo e spegniamo la fiamma. Aggiungiamo la noce di burro, cospargiamo di parmigiano grattugiato, lasciamo un minuto a riposare, e poi mescoliamo con vigore per mantecare. Il risotto deve essere cremoso e non troppo colloso. Lasciamo riposare un paio di minuti, poi impiattiamo rifinendo il piatto in superficie con le punte di asparagi lasciate da parte e serviamo.

L’aggiunta del vino rosso è stata una scelta dettata dalla voglia di dare un colore contrastante con il verde vivo degli asparagi, e devo dire che è stata una scelta azzeccata, perchè il gusto nel complesso è equilibrato e davvero molto buono, completo e rotondo. Non ve ne pentirete 😉 quindi correte a far la spesa, e vi lascio come sempre una scia di briciole da seguire per trovarci sulla nostra pagina FB e nel nostro gruppo “Pasticciando con i Fables” che è diventato ormai una comunità di folli appassionati come noi che sfornano come i pazzi 😀  Un saluto e sorridete sempre, Claudio 😉

Blog_IMG_3233

Risotto agli asparagi Risotto agli asparagi Risotto agli asparagi Risotto agli asparagi Risotto agli asparagi Risotto agli asparagi Risotto agli asparagi 

Precedente Pizzette di semola e pistacchi Successivo Pan Brioche dolce agli agrumi

2 commenti su “Risotto agli asparagi e vino rosso

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.