Occhi di bue – Biscotti

Occhi di bue.

Oggi per i miei bambini ricomincia la scuola, per il piccolo è il primo giorno, per Giulia ormai è abitudine e oggi per me inizia di nuovo una vita più tranquilla. 😀 In maniera del tutto casuale, il primo giorno di scuola coincide anche con il mio quinto anniversario Fables, eh si sono ben cinque anni che scrivo su queste pagine, siete stufi? 😛 Ho deciso per festeggiare che come prima cosa mi godrò del sano silenzio, dopo ben tre mesi di vacanze estive, tre mesi che sono sembrati sei, tre mesi di figli sempre appiccicati, tre mesi di “maaaaamma” settecento volte al giorno. Nonostante la mia ritrovata libertà part time, al ritorno da scuola pronti per la merenda, troveranno dei biscotti buonissimi ad aspettarli, gli occhi di bue al cioccolato, che piacciono tantissimo a Davide il mio bambino cioccolatoso. La frolla di questi biscotti è friabile e morbida, ideale per essere abbracciata dalla crema di nocciole, trovate la nostra ricetta QUI e se la volete al cioccolato QUI. Naturalmente potete decidere di farcire gli occhi di bue anche con della confettura fatta in casa, sul blog abbiamo una ampia scelta, la trovate QUI. Non serve nessun stampino particolare per formare questi biscotti, ho usato semplicemente un coppapasta tondo e per formare il buco il retro di un beccuccio per la sac a poche. Ve lo spiego meglio nel post, venite con me a leggere. 😉

OCCHI DI BUE:

(Dose per due teglie di biscotti) 

  • 250 g di farina 00 debole per frolla
  • 150 g di burro
  • 100 g di zucchero a velo
  • 40 di uovo intero
  • un pizzico di vaniglia (bacca)
  • 2 g di sale
  • 1/2 scorza di limone bio grattugiata
  • 6 g di lievito per dolci

Lavorare in planetaria con la foglia lo zucchero a velo con il burro (che deve avere una temperatura di circa 13°C), miscelandoli insieme senza montare. Aggiungere l’uovo un pò alla volta, precedentemente sbattuto, per farlo assorbire omogeneamente al composto di burro e zucchero. Aggiungere i semi della mezza bacca di vaniglia, il sale, la scorza di limone grattugiata e la farina precedentemente setacciata con lievito, far lavorare pochissimo, giusto il tempo necessario ad assorbire la parte acquosa del composto. A questo punto, fare un panetto rettangolare, avvolgerlo con la pellicola e riporlo in frigorifero per almeno 3/4 ore a riposare. Se potete farla il giorno prima, meglio ancora.
Al mattino o passate le 4 ore di riposo, riprendete il panetto di pasta frolla dal frigo, togliete la pellicola e spolverate il piano con la farina, lavorate un pochino la pasta frolla per farla tornare alla giusta consistenza, ma senza scaldarla troppo e stendetela in maniera omogenea con l’aiuto del mattarello ad uno spessore di 4 mm circa.
Per rendervi il lavoro più semplice e preciso esistono in commercio dei mattarelli con spessori incorporati, personalmente ho questo modello, trovate anche degli spessori universali come questi di varie misure, sono effettivamente molto comodi. 

Nel frattempo preriscaldate il forno in modalità statica a 180°C.
Coppate i biscotti con lo stampino tondo da cinque centimetri e man mano spostateli su una teglia coperta da carta forno, per fare questi biscotti servono due stampini identici ma di misure differenti, ma se non doveste averlo per ritagliare il centro del biscotto basterà usare il retro di un beccuccio per sac a poche. Una volta coppati tutti i biscotti e trasferiti su teglia, dovete posizionare il tagliabiscotti più piccolo o il beccuccio della sac a poche al centro della cerchio ottenuto per ritagliare il centro, naturalmente questa operazione va fatta solo su metà dei biscotti per poterli accoppiare fra loro una volta cotti.
Mano a mano potete reimpastare tutti i ritagli e continuare fino ad esaurimento.
Quando il forno a raggiunto la temperatura desiderata, infornate una sola teglia per volta in modalità statica a 180°C per circa 10/12 minuti. Dipende dal vostro forno, ma appena i biscotti iniziano a scurire leggermente sui lati, potete sfornare. Fate scivolare il foglio di carta forno si una gratella e aspettate che siano completamente freddi prima di staccarli dalla carta forno.
Una volta freddi, potete farcirli a piacere con della crema di nocciole, cioccolata, marmellata o crema. Solitamente li farcisco al momento, solo quelli che verranno consumati per una conservazione più facile.

Conservate i biscotti in una scatola di latta, o un sacchettino per alimenti, hanno una durata di circa un mese senza farcitura.   Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel nostro numeroso e super attivo gruppo Pasticciando con i Fables, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

 

 

One thought on “Occhi di bue – Biscotti

Rispondi