Granola home made

Granola home made. Granola home made

Adesso che la produzione di yogurt sta diventando un appuntamento fisso settimanale, mi sono dovuta arrangiare anche a farmi la granola home made. Primo perchè non so se avete mai notato quanto costa quella già pronta e il secondo motivo è quello che muove anche tutto il resto: che ci mettono? Nella mia lo so, tutti ingredienti sani, nessun conservante e soprattutto con quello che piace a me. E’ molto semplice da fare, infatti vi consiglio di non farne grandissime quantità, la dose che vi metterò è sufficiente a far compagnia alle vostre colazioni per una settimana. La granola è un mix di fiocchi d’avena, miele, frutta secca e disidratata. La potete consumare con lo yogurt (appunto) o nel latte, è buonissima mangiata anche così, secca. 😀 Il bello di questa granola è che la potete personalizzare come vi pare e piace, rispettate le proporzioni e fate tutte le sostituzioni che vi vengono in mente. Per la mia ho usato: avena, mandorle e mirtilli rossi. Ma potete usare ad esempio: nocciole, noci, riso soffiato, semi di girasole, noci pecan, albicocche disidratate, uvetta, cocco, gocce di cioccolato. E’ dolce, croccantissima, profumata e davvero deliziosa. Si formeranno dei piccoli agglomerati che sono golosissimi! Con l’aggiunta di qualche frutto fresco di stagione, la vostra colazione sarà una favola. 🙂 

GRANOLA: 

(Dose per 500 g di granola)

  • 125 g di fiocchi d’avena
  • 125 g di mandorle grezze
  • 50 g di mirtilli rossi disidratati
  • 50 g di zucchero di canna
  • 60 g di miele
  • 60 g di acqua 
  • 30 g di burro 

La procedura è davvero semplice, partiamo con accendere il forno a 140° in modalità ventilata. 
Nel frattempo tagliamo le mandorle grossolanamente con un coltello, versiamole in una ciotola assieme ai fiocchi d’avena e lo zucchero di canna e mescoliamoli fra loro. I mirtilli per il momento li teniamo da parte. 
In un pentolino facciamo lo sciroppo, quindi mettiamo: l’acqua, il miele e il burro a piccoli pezzettini, in maniera che si sciolga prima che lo sciroppo prenda bollore. Poniamo lo sciroppo sul fuoco, portiamo a bollore e facciamolo sobbollire per un paio di minuti a fuoco dolce.  
Aggiungiamo tutto lo sciroppo agli ingredienti secchi e mescoliamo bene in maniera che sia omogeneo e ben incorporato. Foderiamo una leccarda con carta da forno e versiamoci sopra la granola distribuendola su tutta la superficie con il dorso di un cucchiaio. 

Collage granola

Quando il forno raggiunge temperatura, infornate. Abbiate cura ogni 10 minuti circa di mescolare la granola, altrimenti l’avena si brucia. Passati circa 30 minuti, potete aggiungere anche i mirtilli e proseguire la cottura per altri 15 minuti circa, sempre mescolando ogni tanto. 
Sfornate, raggruppate la granola al centro della leccarda e lasciate raffreddare. Quando sarà fredda, diventerà un unico blocco e voi potete decidere di sgranarla con le mani, oppure se come a me vi piacciono gli agglomerati cercate di preservali. 

Conservate la granola al riparo dall’aria, basterà un vaso di vetro, si conserva al massimo per 15 giorni. Se decidete di arricchire la vostra granola con delle gocce di cioccolato, aggiungetele man mano, quando la consumate. Al mattino non vedrete l’ora di alzarvi per fare colazione! 🙂 
Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel gruppo Pasticciando con i Fables, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

Granola home made 3

Granola home made 2

Precedente Torta sette vasetti con yogurt Successivo Ciambella soffice all'arancia

10 commenti su “Granola home made

  1. Ciao! 🙂 ho finalmente tutti gli ingredienti… una domanda: se voglio conservarla in un vaso, da quanti l dovrebbe essere? Sarà sufficiente un vaso da 1 litro? Buon weekend!

  2. Monica il said:

    Non amo la frutta nella granola e preferirei aggiungere altri semi tipo quelli di zucca, sesamo, girasole ecc. li metto assieme ai fiocchi d’avena o è meglio aggiungerli alla fine?

  3. Anonimo il said:

    Appena fatta…al posto delle mandorle ho messo nocciole e noci e invece dei mirtilli mele essiccate…. non so se resisto fino a domani mattina!!

  4. antonella nobbio il said:

    Quest’inverno ho fatto diverse volte la granola… buonissima … forse è proprio lei e qualche altra leccornie di questo blog la responsabile del mio girovita…. sigh,,, vorrei un consiglio da voi super esperti ,,,, dovrei preparare una torta di caramelle x un compleanno, invece del polistirolo come base vorrei fare qualcosa di mangereccio. I rete ho trovato una base con riso soffiato e mashmallow fusi ,,, ho provato ma non mi ha convinto troppo … se facessi una sorta di granola da aggiungere al riso … cone la vedete? Si accettano suggerimenti grazie

  5. Pingback: Granola limone e zenzero. La dicotomia dell’inerzia di una dormigliona (ex). – Ida Briciole In Cucina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.