Cheesecake alla banana

cheesecake alla banana

Ecco, vorrei raccontarvi una storia, come faccio sempre poi, sai che novità 😛 Questa storia però ve la racconto con molto entusiasmo perchè è stata una bella cosa che ci è capitata. Un giorno arriva una mail, una proposta di collaborazione come ne arrivano tante, e che di solito rifiutiamo. La leggo con attenzione, e mi si allarga un sorriso. E’ la Lidl che ci scrive, catena tedesca di supermercati, e ci propone di fare qualcosa legato ad un periodo promozionale che faranno a fine Giugno sul cibo americano. Ci manderanno delle campionature e con queste proporremo una nostra ricetta. Sono stato davvero felice di questa proposta, perchè non capita quasi mai di cimentarsi con cibo che non fa propriamente parte della nostra tradizione, e che di solito, almeno io nella mia cucina non uso mai. Quindi con tanto entusiasmo ho accettato, e alla fine il pacco è arrivato, e insieme ai miei due pupi lo abbiamo aperto per vedere che ci fosse dentro e con cosa avrei dovuto inventarmi qualcosa. Mentre facevo l’inventario di quello che c’era nel pacco, nella mia mente scorrevano tutti gli stereotipi di cibo americano che conoscevo e andavo alla ricerca di idee su come combinare quelle cose apparentemente sconnesse fra loro. Una chiacchierata con il mio amico Fabrizio, e i pezzi del puzzle si combinano fino ad avere ben chiaro il dolce che farò, e che non vedo l’ora di mangiare 😀 Quindi fatevi un giro da Lidl in questi giorni dove troverete tutti questi prodotti, e provate questa Cheesecake alla banana con un fondo mooolto particolare. Vediamo perchè.

CHEESECAKE ALLA BANANA

Dose per una torta di 25 cm di diametro (per 12 persone)

Per il fondo croccante:

  • 150 gr di corn flakes (io ho usato corn flakes con sciroppo d’acero)
  • 150 gr di muesli croccante (io con noci di pecan e sciroppo d’acero)
  • 200 gr di burro d’arachidi non zuccherato (io crunchy peanut butter)
  • 30 gr di cacao amaro
  • 25 gr di zucchero di canna

Per la crema alla banana:

  • 250 gr di formaggio spalmabile
  • 350 gr di polpa di banane
  • 500 gr di panna fresca
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 8 gr di gelatina in fogli

Per la ganache al cioccolato fondente:

  • 150 gr di panna fresca
  • 1 cucchiaino di zucchero semolato
  • 190 gr di cioccolato fondente al 45% di cacao minimo
  • 30 gr di burro

Per la finitura:

  • 3 banane medie
  • q.b. di zucchero di canna
  • q.b. di gelatina neutra o di frutta

Per prima cosa prepariamo la nostra teglia. Io ne ho usata una di quelle con il bordo apribile a cerniera e ho foderato il fondo con della carta forno tagliando un quadrato più grande del diametro e incastrandolo mentre chiudevo il bordo sulla base. Poi ho tagliato delle strisce alte quanto il bordo e ve l’ho rivestito, ovviamente dall’interno, in modo cheGriglia1 tutta la teglia fosse foderata di carta forno ben tesa. Iniziamo tritando insieme con un tritatutto per pochi secondi i corn flakes e il muesli croccante riducendoli in una granella non troppo sottile. Riversiamo in una ciotola e uniamo il cacao amaro e lo zucchero di canna, miscelando bene tutti gli ingredienti. Aggiungiamo a cucchiaiate il burro d’arachidi (se è troppo denso riscaldiamolo un pò a microonde o a bagnomaria) e mescoliamo per amalgamare il tutto fino ad avere un composto compatto che rimane ben fermo sul cucchiaio. Ora riempiamo il fondo della teglia occupando per bene tutti gli spazi fino al bordo, e compattandolo con il fondo di un bicchiere o un batticarne in modo da avere una base bella compatta, uniforme e livellata, che sia alta circa 1 cm. Ora conserviamo in frigorifero.

Griglie 2Prepariamo la crema lasciando fuori dal frigo il formaggio spalmabile un’oretta e lavorandolo con un cucchiaio in una ciotola per renderlo cremoso. Ammolliamo la gelatina in acqua fredda e riduciamo in purea le banane con un frullatore ad immersione. Prendiamo metà della purea e riscaldiamola nel microonde o in un pentolino, sciogliamovi lo zucchero di canna mescolando con un frusta e poi aggiungiamo la gelatina ben strizzata, sempre mescolando per sciogliere anche questa. Riuniamo alla purea lasciata da parte e mescoliamo per uniformare, poi uniamo al formaggio spalmabile in più volte. Nel frattempo montiamo la panna lasciandola lucida e semimontata (non ferma) e a questa aggiungiamo il composto precedente mescolando con una spatola larga delicatamente dal basso verso l’alto. Riprendiamo la teglia dal frigorifero e versiamo sulla base la crema livellandola per bene aiutandoci con il dorso di un cucchiaio e occupando bene gli angoli e i bordi. Riponiamo in frigorifero ad addensare per alcune ore, ce ne vorranno almeno 4, ma se possiamo realizzarla il giorno prima per il giorno dopo anche meglio.

Griglie 3

Mentre riposa la cheesecake in frigorifero, prepariamo la ganache al cioccolato fondente che ci servirà come finitura, quindi tritiamo finemente con un coltello a lama il cioccolato fondente e conserviamolo in una ciotola ampia. Versiamo in un pentolino la panna e lo zucchero, portiamo ad ebollizione, e quando il liquido è caldo versiamone una parte sul cioccolato tritato. Mescoliamo con una spatola partendo dal centro del ganache al cioccolato fondentecomposto compiendo dei cerchi via via più grandi verso l’esterno fino ad ottenere una consistenza lucida ed omogenea. Se abbiamo difficoltà a sciogliere il cioccolato, possiamo tranquillamente scaldare il tutto qualche secondo in microonde. Aggiungiamo poi la panna rimanente e mescoliamo come prima per rendere il composto omogeneo. Infine aggiungiamo il burro a pezzetti e mescoliamo fino a che non si sia sciolto del tutto e la ganache non sia definitivamente liscia, ben lucida e senza parti grumose. Vale sempre aiutarsi se serve passando il composto qualche secondo in microonde. Copriamo con pellicola a contatto, evitando così che si asciughi in superficie e lasciamo raffreddare a temperatura ambiente (20/25 °C). Ovviamente se è una giornata particolarmente calda la ganache si addenserà con difficoltà e conviene conservarla in frigorifero.

Quando la crema è bella che addensata, possiamo sformare il nostro dolce aprendo il bordo a cerniera e rimuovendo con cura la carta forno dal lato. Con l’aiuto di una spatola spostiamolo sul piatto di servizio e sfiliamo delicatamente da sotto la carta forno. Griglie 4Ora decoriamo il top con le banane tagliate a fettine spesse circa 2 millimetri sistemandolo in modo concentrico dal centro verso i bordi lasciando però liberi i 2 cm più esterni. Cospargiamole di zucchero di canna e carmellizziamo con l’aiuto di una fiamma (caramellizzatore o accendigas). Spennelliamo per lucidare poi con della gelatina neutra o della gelatina di frutta (ques’ultima va usata calda). Quindi in un sac a poche con una bocchetta liscia da 8 mm versiamo la ganache al cioccolato fondente e decoriamo come preferiamo l’estremo del top lasciato libero dalle banane. E a questo punto la nostra cheesecake alle banane è ultimata, lasciamola riposare però una mezz’ora prima di servirla.

Non so perchè ma da un pò di giorni mi risuona in mente quella canzone, la conoscete tutti, no? Tu vuò fa l’americano 😀 ….e quanto mi sono divertito in questa esperienza. Il risultato poi è andato oltre le mie aspettative. Questo dolce è davvero buono, equilibrato e per niente stucchevole. Bhe questa volta mi promuovo, e fidatevi: provatelo! E spero di vedervi sulla nostra Fanpage su Facebook e nel nostro gruppo “Pasticciando con i Fables…” dove avere un contatto diretto con noi è più facile, quindi vi aspetto e vi saluto, sorridete sempre, Claudio 😉

1_Blog_IMG_4405

Cheesecake alla banana Cheesecake alla banana Cheesecake alla banana Cheesecake alla banana Cheesecake alla banana Cheesecake alla banana Cheesecake alla banana Cheesecake alla banana Cheesecake alla banana

Precedente Saltimbocca alla Romana Successivo Bocconcini di pollo al curry e zucchine

10 commenti su “Cheesecake alla banana

  1. Selly il said:

    Wow!!! Sembra buonissima! Non vedo l’ora di provarla. Solo un dubbio.. è possibile sostituire il burro d’arachidi con il burro normale per il fondo? E se sì, in che quantità? Grazie!

    • Fables de Sucre il said:

      Mmmm, i cornflaks e il muesli non sono come i biscotti. Il burro di arachidi li tiene bene insieme ma il burro semplice bisognerebbe provare. Al massimo puoi cambiare proprio il fondo usando i più classici Digestive…

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.