Crostata pesche, amaretti e meringa

La crostata pesche, amaretti e meringa è perfetta per l’estate quando si hanno delle buone pesche mature. E’ vero, si può fare anche in inverno con le pesche sciroppate, ma non sarà la stessa cosa. Se poi vi avanzano degli albumi (io ne ho sempre una quantità industriale in frigo!) è proprio la torta per voi!

 

Crostata pesche, amaretti e meringa

 

Crostata pesche, amaretti e meringa

Difficoltà: media
Tempo: 1 ora + 40 minuti di cottura
Stagionalità: estate (tutto l’anno se usate pesche sciroppate)

 

INGREDIENTI: 

1 dose di pasta frolla

1 kg di pesche a pasta gialla

250 g di amaretti

200 g di albumi

400 g di zucchero semolato

 

PROCEDIMENTO:

Preparare la pasta frolla e farla riposare. Dopo un tempo di riposo in frigo, prendere la pasta frolla e lavorarla brevemente per “plastificarla” (guarda qui). Stenderla quindi allo spessore di un centimetro.

Foderare una tortiera a bordi bassi imburrata. Nel caso della pasta frolla la tortiera va imburrata non per evitare che la pasta si attacchi (la frolla è molto grassa e non si attaccherebbe) ma perché aiuta la cottura del fondo della frolla.

Farcire la frolla con gli amaretti sbriciolati, fettine di pesche senza buccia disposte a raggiera. Montare gli albumi con lo zucchero semolato fino a renderli rigidi e lavorabili con la sac a poche. Usare quest’ultima per creare dei ciuffi di meringa sopra alla crostata.

Cuocere la crostata in forno a 180° per circa 30-40 minuti. La frolla dovrà avere un colore marrone chiaro e la meringa ambrato.

 

Related Post

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.