Crostata rustica di fragole alla crema di limone

Crostata rustica di fragole alla crema di limoneLa crostata rustica di fragole alla crema di limone è una squisitezza bella e buona. La crema di limone l’ho realizzata con la ricetta trovata su un fantastico libro intitolato “Mamma pensieri, parole e ricette” mentre quella della pasta frolla l’ho estratta dal libricino “Dolcezze pensieri, carelibri_dolci_mammazze e ricette” entrambi di FOOD editore.

Il risultato è stato sorprendente: non si smetterebbe mai di mangiarla, credetemi! L’accostamento della pasta frolla friabile con la crema di limone asprigna e le fragole dolci è indescrivibile! Provatela assolutamente al più presto!

Ho acquistato le fragole più saporite della zona, mentre il burro e i limoni li avevo già, ricevuti in regalo, da un amico di mio marito, che ha una coltivazione di famiglia in Liguria (di solito ci preparo il limoncello).

Invece della farina bianca per la pasta frolla ho utilizzato la farina integrale mentre per la crema l’amido di mais.

La crema senza latte, con il succo di limone e le uova intere mi ha fatto ritornare bambina; sono rimasta a bocca aperta quando si è comunque rappresa (ma non poteva essere altrimenti) in poco tempo e senza grumi.

Invece della vaniglia in polvere che non avevo, ho optato per la bacca intera, che ho spezzato, e dopo averla aperta, ho estratto con la punta di un coltello i semini.

La crostata risulta dall’aspetto un po’ rustica, come piace a me, ma non troppo perché questa volta non ho messo lo zucchero di canna per non scurire troppo la crema di limone.

Se volete proprio esagerare, infine, potete aggiungere la panna montata con o senza zucchero come più vi piace.

Finalmente riesco a inserire una ricetta con le fragole che mi piacciono tantissimo da sempre. Di solito le preparo semplicemente con limone spremuto e zucchero. Ma anche con gelato al limone e panna.

E voi? Avete una ricetta particolare che preparate con le fragole? Mi piacerebbe saperlo…

Crostata rustica di fragole alla crema di limone

Ingredienti per 6 persone ø 24 cm:

per la pasta frolla:

  • 200 g di farina integrale,
  • 125 g di burro,
  • 3 cucchiai di zucchero,
  • 1 uovo,
  • una bustina di vanillina (oppure un po’ di semi di bacca di vaniglia),
  • un pizzico di sale.

per la crema di limone:

  • 100 g di amido di mais (oppure 100 g di farina bianca ed un cucchiaio di amido di mais),
  • 200 g di zucchero,
  • 2 limoni non trattati,
  • 2 uova,
  • 1/2 l d’acqua,
  • vaniglia in polvere (oppure un po’ di semi di bacca di vaniglia).

per la decorazione:

  • 200 g circa di fragole fresche

Preparazione:

in un mixer (o in un recipiente se la lavorate a mano) lavorare il burro con lo zucchero e la vanillina. Unire l’uovo sbattuto, un pizzico di sale e infine la farina un po’ alla volta.

Versare su una spianatoia e dopo aver formato una palla avvolgere con la pellicola e lasciarlo in frigorifero.

Intanto grattugiare la buccia dei limoni lavati, quindi spremerli.

In una pentola stemperare con un cucchiaio di legno l’amido di mais, precedentemente setacciato, con l’acqua tiepida. Aggiungere lo zucchero e un pizzico di vaniglia in polvere o i semi di bacca di vaniglia.

Sbattere le uova ed incorporarle alla pastella, versare il succo di limone e la buccia grattugiata, quindi fare cuocere a fuoco basso mescolando continuamente finché si addensa.

Far raffreddare e intanto stendere la pasta su carta da forno precedentemente ritagliata della grandezza della teglia, oppure schiacciare con le dita. Formare un bordo intorno più alto quindi versare la crema e livellare bene.

Cucinare per 30 minuti circa a 180°C.

Intanto lavare e mondare le fragole. Tagliare a fette verticali e disporre sulla torta fredda come nella foto, con una fragola intera al centro, o come vi suggerisce la fantasia. Decorare infine con una siringa riempita di crema di limone negli spazi tra le fragole.

crostata_fragole_limoni_tagliata

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.