Crea sito

Castagne in padella e spiedini con miele o cioccolato

Le castagne arrosto in padella dette anche caldarroste, sono la base per preparare gli spiedini con miele o cioccolato una delizia da non lasciarsi sfuggire, facile da preparare in poco tempo per concederci ogni tanto una coccola che ci meritiamo sicuramente.

Le castagne sono il mio frutto preferito in assoluto e in questa stagione cerco di averle sempre in casa. Quest’anno poi sono riuscita a tornare a Smerillo un piccolo paese in provincia di Fermo nelle Marche, per la tradizionale castagnata in piazza, una vera festa dove abbondano le prelibatezze a base di castagne. Ci sono vari stand posizionati nelle incantevoli vie del paese e ogni volta riesce a sorprendermi con la sua meravigliosa atmosfera che ti fa tirare un bel sospiro di sollievo, dimenticare ogni problema facendoti vivere attimi gioiosi. Basta un panorama sui monti e la vallata, un fiore, l’aria limpida degli 800 metri e un castagno inaspettato sulla nostra passeggiata, ricco di castagne pronte da cogliere, per dimenticare, come d’incanto ogni problema che ci assilla…

In tanti anni di partecipazione a questa castagnata siamo rimasti sempre colpiti dagli spiedini di castagne ricoperti di miele o di cioccolato, un modo sfizioso per rendere questo frutto un dolce in un istante. Ecco perché voglio fare partecipi, chi ancora non conoscesse questa specialità tanto, ma tanto buona!

  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:5 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:3 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Castagne 30
  • Miele q.b.
  • Cioccolato q.b.

Preparazione

Castagne in padella e spiedini con miele o cioccolato

  1. Per cucinare le castagne arrosto io preferisco la cottura nell’apposita padella con i fori che potete utilizzare sul fornello inserendo uno spargifiamma, se volete, ma io preferisco senza. Le caldarroste secondo me devono avere la buccia rigorosamente bruciata al punto giusto per essere gustate in pieno.

    L’operazione più difficile/fastidiosa da fare, è quella di castrare le castagne per evitare che scoppino, io utilizzo il coltello con la punta a uncino. Pratico il taglio nella parte rigonfia della castagna perché in questo modo poi la buccia si aprirà più facilmente (nella foto le mani sono di mio marito che ha castrato quell’unica castagna :-).

    A questo punto le inserisco nella padella forata (questa ha anche un cestello appoggiato sopra) e quindi sul fornello a fiamma media girandole spesso fino a quando si saranno bruciacchiate al punto giusto.

    Poi preparo uno strofinaccio e ci inserisco un foglio di carta da cucina al centro per non macchiarlo e ci verso le castagne e avvolgo richiudendolo bene per fare in modo che il vapore aiuti a terminare la cottura, se ci fosse bisogno e faccia aprire più facilmente le castagne. Possono essere servite direttamente a tavola in questo modo magari all’interno di un cestino così si mantengono belle calde.

  2. Per preparare gli spiedini sbucciare 4/5 castagne, a seconda della lunghezza dello stecchino, dopo averle arrostite, come spiegato sopra.

    Per gli spiedini con il miele:

    • infilare delicatamente le castagne negli spiedini,
    • appoggiarli su un piattino e versarci il miele con l’aiuto di un cucchiaino, dovrà essere piuttosto liquido, nella foto ho utilizzato un miele di girasole.
    • Se disponete di un miele denso potete scioglierlo scaldandolo in un pentolino.

    Per gli spiedini con il cioccolato:

    • fare sciogliere in un pentolino una quantità adeguata agli spiedini di castagne che si intende preparare.
    • Poi passarci una castagna alla volta,
    • quindi infilare le castagne negli spiedini e servire.

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.