Crea sito

Sughetto di peperoni mediterraneo

Questo sughetto di peperoni è l’essenza della cucina mediterranea, colorata e profumata, a base di tanta verdura fresca. Ideale per condire la pasta (sia corta che lunga, sia secca che fresca) è buonissimo anche con il riso, nella pizza e sulle bruschette.

Nella dieta mediterranea, gli alimenti vegetali sono i veri protagonisti e fanno molto bene alla salute e, perchè no, alla nostra linea. Molto ricchi di fibre, possiedono un elevato potere saziante, favoriscono la regolarità intestinale, così importante per mantenersi in forma e in salute. Si dice, infatti, che l’intestino sia il nostro secondo cervello!

Questa ricetta è a base di coloratissimi peperoni e pomodori che sono un’ottima fonte di vitamine, sali minerali, antiossidanti così preziosi per l’organismo. I capperi sono quel tocco di sapore in più che rende questo sughetto davvero invitante!

Prima di passare alla ricetta vi do un consiglio. Per rendere i peperoni digeribili bisogna spellarli, come vi racconto nelle istruzioni. Io se non lo faccio non li posso proprio mangiare ma vi assicuro che così riesco a farne delle scorpacciate incredibili senza nessun problema di digestione! 😉

Sughetto di peperoni pomodorini e capperi
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 spicchioaglio
  • 2peperoni di diverso colore
  • 400 gpomodorini
  • 30 gcapperi
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale e pepe
  • q.b.basilico fresco o origano secco

Strumenti

  • Leccarda e carta forno
  • Coltello e tagliere
  • Padella e cucchiaio di legno

Preparazione

Ho preparato per voi anche la videoricetta.
  1. Sughetto di peperoni pomodorini e capperi

    Spellare i peperoni.

    Lavarli e sistemarli sulla leccarda ricoperta di carta forno e farli abbrustolire, sul ripiano centrale del forno, alla temperatura di 170–180°C modalità statica per 20/25 minuti o fin quando la pelle della parte superiore non si stacca. Poi girarli. 

    Dopo circa 45/50 minuti, i peperoni sono pronti. Lasciarli raffreddare.

    Quando i peperoni si saranno raffreddati, eliminare il peduncolo verde e la pelle che dovrebbe venir via con facilità.

    Aprire i peperoni, togliere i semi interni e ricavare delle falde abbastanza larghe e omogenee e tagliarle a listarelle. Tenere da parte.

    Preparare il sugo.

    Far rosolare per due minuti lo spicchio di aglio tagliato a metà e privato dell’anima in una padella con olio extravergine di oliva.

    Aggiungere in padella i peperoni tagliati a listarelle e lasciare insaporire il tutto per qualche minuto, mescolando di tanto in tanto.

    Lavare e tagliare i pomodorini, poi trasferirli nella padella insieme ai peperoni.

    Insaporire con delle foglie di basilico spezzettate a mano (o origano secco) e con i capperi dissalatisalare e pepare e mantenendo la fiamma medio-bassa cuocere all’incirca 10/12 minuti senza aggiungere nessun tipo di liquido.

    Le verdure dovranno risultare ben cotte.

    Utilizzare per condire la pasta, il riso ma anche la pizza o le bruschette.

Varianti e altre ricette

Se volete potete sostituire i capperi con le olive nere taggiasche. Nel soffritto dà un buon sapore anche qualche acciuga salata.

Potrebbero interessarvi anche gli involtini di peperoni ripieni, i peperoni marinati, i peperoni con acciuga al fornoinvoltini di zucchine, prosciutto e fontina, le melanzane alla pizzaiola, i peperoni in agrodolce, i peperoni gratinati e le zucchine ripiene di tonno.

Potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.