Crea sito

Ravioli di patate e salsiccia

I ravioli di patate e salsiccia sono un tipo di pasta ripiena molto rustica e gustosa che potrete condire con un classico sugo di carne, di selvaggina, di funghi ma anche più semplicemente con burro, salvia e parmigiano, per arrivare al più raffinato tartufo.

Nelle paste ripiene rientrano moltissime specialità tipiche regionali. Ogni famiglia, soprattutto nei giorni di festa, preparava la sua pasta e la farciva in base ai gusti e alla disponibilità del territorio e della stagione. Un’avvertenza: vi sono svariati casi in cui la stessa ricetta ha nomi diversi a seconda del luogo in cui viene realizzata, quindi attenzione agl’ingredienti!

Oggi alle ricette della tradizione si aggiungono quelle moderne e creative degli chef che danno vita ad una varietà infinita di preparazioni. I ripieni possono essere a base di carne, pesce o verdure mentre gli ingredienti variano: ricotta, farina, legumi, uova, riso: un mondo in evoluzione.

Nella ricetta che vi propongo i due ingredienti principali sono molto semplici: la salsiccia e le patate bollite. Secondo me è un abbinamento molto gustoso. Provatelo anche voi… sono sicura che vi piacerà!

Ravioli di patate e salsiccia
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta all’uovo

  • 280 gFarina di grano tenero di tipo 1 (W 160)
  • 20 gfarina di grano duro
  • 3uova
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva

Ripieno

  • 3patate (circa 400 g)
  • 300 gsalsiccia
  • 3 cucchiaiparmigiano grattugiato
  • q.b.maggiorana
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale e pepe
  • 1 pizziconoce moscata

Strumenti

  • Spianatoia
  • Sfogliatrice o matterello
  • 2 Forchette o frusta a mano
  • Coltello
  • Padella
  • Pentola
  • Scolapasta
  • Ciotola
  • Cucchiaio
  • Schiacciapatate
  • Stampo per ravioli
  • Spatola per raschiare le farina
  • Cucchiaino
  • Rotella

Preparazione

Prima di realizzare questa ricetta vi suggerisco di leggere la mia ricetta della pasta fresca fatta a mano. Vi consiglio di impastare a mano poi potete scegliere se tirare la sfoglia con il mattarello o se usare la sfogliatrice.

Preparare l’impasto

  1. Pasta a mano 2

    Mettere sulla spianatoia le farine e fare con le mani un buco al centro. Tipo un vulcano!

    All’interno del buco mettere le uova e l’olio. C’è chi mette anche un pizzico di sale.

    Con una frusta o due forchette sbattere le uova facendo attenzione a non rompere il bordo di farina che le tiene al centro e non le fa uscire sulla spianatoia.

    Rompere bene gli albumi. Poi cominciare a far scendere sulle uova un po’ di farina, sempre senza rompere i bordi ma muovendo la frusta o le forchette dal bordo interno verso il centro.

  2. pasta a mano 3

    Con la spatola, togliere un po’ di farina dal bordo. Servirà dopo per infarinare la pasta.

    Iniziare a impastare a mano.

    Continuare fino a avere un panetto liscio.

    Consiglio: mentre impastate, raschiare la spianatoia con la spatola e infilare all’interno della pasta eventuali briciole in modo da non sprecare nulla e lavorare nel pulito.

    Questa fase necessita di olio di gomito e pazienza. Fate finta di danzare sulla spianatoia ;-).

  3. pasta a mano 4

    Dopo almeno 5 minuti si inizierà ad avere un impasto sempre più liscio.

    Creare un panetto tondo chiudendolo nella parte inferiore e metterlo a riposare leggermente infarinato sulla spianatoia, ricoperto da una ciotola rovesciata.

Preparare il ripieno

  1. Ravioli di patate e salsiccia

    Lavare le patate e bollirle con la buccia. .

    Quando saranno tenere schiacciarle ancora calde senza spellarle. La polpa uscirà e la buccia resterà nello schiacciapatate.

    Consiglio: potete vedere come schiacciare le patate calde con la buccia senza bruciarvi in QUESTO VIDEO.

    Spellare le salsicce e sbriciolarle. Rosolarle mescolando con un filo di olio in una padella per 5 minuti. Devono essere ben cotte. Lasciare intiepidire.

    Mettere in una ciotola le patate schiacciate, la salsiccia rosolata, il parmigiano grattugiato e la maggiorana (o altre erbe aromatiche).

    Aggiustare di sale e di pepe e aggiungere la noce moscata. Amalgamare bene il composto e il ripieno è pronto!

Terminare la preparazione dei ravioli

  1. Ravioli di patate e salsiccia al tartufo

    Riprendere il panetto di pasta all’uovo e riporlo sulla spianatoia infarinata.

    Iniziare a tirare nella sfogliatrice i pezzi di sfoglia passando dal livello più spesso a quello più sottile (fermatevi al penultimo, ma dipende dalla macchina che usate).

    Consiglio: se non avete la macchina per tirare la pasta usare il mattarello.

    Continuare ad infarinare le sfoglie per evitare che si appiccichino.

    Infarinare lo stampo dei ravioli e sistemare la prima sfoglia. 

    Mettere un mucchietto di ripieno in ogni buco, aiutandosi con un cucchiaino.

    Attenzione: in molti casi consiglio di posizionare il ripieno con l’aiuto di un sac à poche ma in questo caso essendo un impasto molto asciutto non è necessario.

    Ricoprire con la seconda sfoglia.

    Girare lo stampo, schiacciare e poi tagliare con la rotella il nastro di ravioli. Proseguire fino a esaurimento di sfoglie e ripieno.

    Mettere i ravioli distanziati tra loro e ben infarinati su vassoi o sulla spianatoia.

  2. Ravioli di patate e salsiccia al tartufo

    Cuocerli nell’acqua salata bollente e condirli a piacere. Io li ho conditi con burro e tartufo (vedi note).

    Se non li usate tutti, vi consiglio di adagiarli in vassoi infarinati, coprirli con alluminio e metterli in freezer. Dopo 12 ore trasferiteli in un sacchetto e conservateli nel congelatore. Potrete cuocerli in acqua calda buttandoli direttamente da congelati.

Altre ricette

Consiglio: se avanza del ripieno aggiungere un uovo e preparare delle polpettine da friggere.

Condimenti: io li ho conditi con burro e tartufo ma potete provarli anche con burro, salvia e parmigiano oppure con: tocco alla genovese, sugo di funghi secchi, sugo di zucca e salsiccia.

Date un’occhiata anche a: ravioli di carne di nonna Maria, tortelli ripieni di pesto, patate e ricotta, gnocchi di patate senza uovapansotitagliatelle verdicon la rapa rossa o impasto per  lasagne alla bolognese o alla Portofino.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su  YouTube,   Facebook,   Instagram,   Pinterest,   Twitter   e Telegram.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.