Focaccia al pesto



La focaccia al pesto è il matrimonio del secolo della cucina ligure.
Venite in Liguria e fate questo esperimento: chiudete gli occhi e lasciate spazio agli altri sensi… il vento sulla pelle, il rumore delle onde, il tipico profumo della salsedine: ora iniziate a scoprire questa meravigliosa striscia di terra affacciata sul mare.

Ma non finisce qui. Se Vi concentrate, se consentite a profumi lontani di giungere fino a Voi, allora potrete percepire anche l’aroma della focaccia genovese che si sprigiona dalle panetterie. E magari anche l’odore tipico del basilico coltivato sulle fasce terrazzate, un tesoro dell’umanità. Ancora: se Vi lasciate andare del tutto e rapire dai sensi scoprirete la presenza nell’aria del profumo dell’olio extravergine di oliva provenire da un frantoio di vicine vallate.

Ecco in questa ricetta c’è tutta la liguritudine, come mi piace chiamare questo sentimento che sta a metà tra l’amore e la gratitudine per tanta bellezza e bontà.

Riaprite gli occhi e leggete questa ricetta che in pratica è la tradizionale focaccia alla genovese ma con il pesto nell’impasto, una fusione d’amore. Io l’ho immaginata e poi cucinata dopo aver visitato l’Azienda Il Pesto di Prà che, da quasi due secoli, a livello famigliare si dedica alla coltivazione del basilico e, più recentemente, alla produzione del pesto tradizionale genovese (che vende anche on line e che vi consiglio di provare!). 

L’azienda si trova sulle alture di Prà, un quartiere del ponente genovese, in mezzo a colline incastonate tra cielo e mare, in serre su terrazzamenti gestiti con grande cura e rispetto. Loro definiscono il basilico oro verde che appena colto entra direttamente nei vasetti. 
Tradizione, qualità e genuinità (senza conservanti) fanno di questo prodotto un’eccellenza nel settore alimentare, premiata dal Taste Institute di Bruxelles con le tre stelle!!!

Focaccia al pesto
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 240 gpesto genovese
  • 550 gfarina Manitoba
  • 330 gacqua
  • 6 glievito di birra fresco
  • 1 cucchiaiozucchero
  • 10 gsale
  • 10 gsale grosso
  • 30 mlolio evo

Strumenti

  • Ciotola
  • Teglia grande rettangolare o placca del forno
  • Cucchiaio
  • Tazza e pennello
  • Pellicola per alimenti o canovaccio pulito
  • Contenitore piccolo in alluminio

Preparazione

  1. Focaccia al pesto

    In una ciotola grande sciogliere il lievito con 50 ml di acqua tiepida e lo zucchero.

    Aggiungere 250 ml di acqua, il pesto genovese, la farina e il sale e impastare prima con l’aiuto di un cucchiaio e poi con le mani fino ad ottenere un panetto liscio e compatto.

    Lasciare lievitare l’impasto coperto con pellicola o con un canovaccio umido in una ciotola unta di olio in un luogo tiepido fino a che non raddoppia il volume. Io l’ho lasciato due ore.

    Preparare in un ciotolino un’emulsione con 30 ml di acqua e 30 ml di olio e il sale grosso.

    Ungere abbondantemente la leccarda e rovesciarci sopra l’impasto. Stenderlo con le mani appiattendolo in modo che copra tutta la teglia. Stirarlo bene di qua e di là… è divertente!

    Con i polpastrelli praticare dei buchi sulla pasta affinchè si imbeva meglio di olio e perchè non gonfi troppo.

    Bagnare la superficie con l’emulsione di acqua e olio spennellandola.

    Lasciare lievitare un’ora coperta da un canovaccio umido o pellicola.

    Nel frattempo preriscardare il forno a 220°C statico, con aggiunta di umidità (basta un piccolo contenitore di alluminio). Per questa operazione vedere il mio articolo su come cuocere pane e focaccia nel forno di casa.

    Infornare per 25 minuti. Lasciarla raffreddare un po’ su una griglia.

    E’ buonissima gustata a fette ancora calda ma anche a temperatura ambiente.

    .

Altre ricette

Se Vi è piaciuta questa ricetta, potrebbero interessarvi anche: la focaccia genovese, le focaccine alle olive, la focaccia marinara di Luigino, i panini alle olive, lasardenaira sanremese e la focaccia al formaggio di Recco.

Ho scritto anche un articolo su come cuocere il pane e la focaccia nel forno di casa.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.