Crea sito

Come cuocere il pane e la focaccia nel forno di casa

Trucco numero 4

Pane
Pane

Un piccolo trucco per cuocere pane e focaccia nel forno di casa è mettere nel forno dei piccoli contenitori (tipo quelli di alluminiò per il budino) pieni di acqua.

Si genera così vapore che fa lievitare l’impasto senza seccare subito la crosta. Poi quando evapora l’acqua, il pane o la focaccia diventano croccanti fuori e soffici dentro!

Vediamo i vari passaggi.

Bisogna per prima cosa preriscaldare il forno prima di infornare il pane – la temperatura ideale varia, secondo la ricetta, da 220 a 230 °C in modalità statica.

I pani dolci e quelli con molti grassi o spennellati con olio o burro necessitano di temperature minori per evitare che la crosta diventi annerisca troppo.

In genere, a metà cottura, è meglio abbassare sui 200° la temperatura del forno in modo che il pane cuocia in modo più graduale. Un po’ come se cuocesse nel forno a legna!

Il forno deve rimanere umido durante la cottura: perché nelle prime fasi di cottura un ambiente con vapore faciliterà lo sviluppo della forma. L’ultima lievitazione avviene in forno e lascerà successivamente la crosta più elastica.

Inserire perciò nel forno non ventilato 4 piccoli contenitori di alluminio pieni d’acqua (uno per angolo), da quando inizia il preriscaldamento sino a 10-15 minuti dalla fine della cottura.

Nel caso ci sia ancora vapore acqueo è meglio togliere i contenitori per agevolare la formazione della crosta. Eseguire l’operazione molto velocemente per non disperdere calore. 

Panini scugnizzi

Come cuocere tipologie di pane diverse

I pani di grandi dimensioni (oltre i 500 grammi) si cuociono a 220 °C per 15 minuti, poi si abbassa a 200 °C e si continua la cottura per altri 20/30 minuti.
  
I pani di piccole dimensioni si infornano a 220 °C per 10 minuti proseguendo la cottura a 200 °C per 10-15 minuti.

La focaccia va cotta 30 minuti a 200°C, sempre con il trucco del pentolino e spennellando la superficie con un’emulsione di acqua, olio e sale.

Tali tempi e temperature sono indicative poiché ogni forno è diverso. Io sei mesi fa ho acquistato un forno combinato a vapore… ma di questo vi parlerò un’altra volta!

Se volete provare la cottura sia dal pane che dalla focaccia… guardate le mie ricette: la focaccia genovese, la focaccia marinara di Luigino, il pane ai cereali e i panini alle olive.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su YouTube, Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter e Telegram.

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.