Crea sito

Lasagne alla bolognese

Le lasagne alla bolognese sono uno dei piatti più amati della cucina italiana nel mondo. Eppure non è stato sempre così!

Le lasagne erano già note all’epoca dei romani che cucinavano sfoglie quadrate o rettangolari (in latino laganum) composte da acqua e farina di grano, cotte al forno o sul fuoco e farcite con della carne. Il formaggio venne introdotto a Napoli nel XIV secolo mentre il pomodoro soltanto alla fine del 1800. Ma non era ancora la ricetta perfetta! Pensate che perfino quel grande genio di Pellegrino Artusi, non le citò ancora nella sua opera La scienza in cucina e l’arte di mangiare bene del 1891.

Per arrivare, quindi, a elaborare la ricetta , quella vera della tradizione, con le lasagne a strati e la pasta all’uovo ci sono voluti secoli e la fantasia di qualche ristoratore bolognese.

Si tratta di una pasta gratinata che subisce una prima bollitura e una cottura successiva in forno. La gratinatura finale deve conferire un caratteristico colore dorato in superficie e donare alla pasta una gradevole croccantezza, senza però alterare la succulenza interna.

Come ogni piatto della tradizione, esistono molte varianti. L’originale è stata depositata dall’Accademia Italiana della Cucina, presso la Camera di Commercio di Bologna e prevede che le lasagne siano verdi, impastate con gli spinaci.

Io vi propongo la mia, che ho studiato al corso di CheFuoriclasse. Il procedimento è un po’ lungo ma ne vale davvero la pena… 😉

Lasagne al forno
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione2 Ore 30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Lasagne

  • 400 gFarina 00
  • 3Uova grandi o 4 medie
  • 15 gOlio EVO
  • 8 gSale fino

Besciamella

  • 1 lLatte
  • 80 gBurro
  • 80 gFarina 00
  • Sale fino e noce moscata

Preparazione finale

  • Parmigiano grattugiato
  • Burro

Strumenti

  • Tritatutto
  • Cucchiaio di legno
  • Spianatoia
  • Sfogliatrice
  • Coltello
  • Pirofila (rettangolare grande)
  • Pellicola per alimenti
  • Frusta a mano o leccapentole
  • Pentola piccola per besciamella
  • Pentola grande per bollire lasagne
  • Casseruola per ragù
  • Tovaglia
  • Schiumarola

Preparazione

Ragù alla bolognese

  1. Ragù di carne alla bolognese

    Per prima cosa, preparare il ragù di carne alla bolognese, seguendo la mia ricetta.

    Ci vorranno circa 2 ore e mezza. Volendo potete prepararlo anche il giorno prima.

Lasagne

  1. Lasagne

    Impastare tutti gli ingredienti della pasta all’uovo e far riposare l’impasto in frigo avvolto nella pellicola.

    Con la macchina sfogliatrice stendere la pasta in strisce sottili e poi tagliare delle losanghe di 10 cm. Ricordare di infarinare bene il piano di lavoro.

Besciamella

  1. Besciamella

    Sciogliere il burro in un pentolino, aggiungere la farina e cuocere mescolando 30 secondi. A fuoco spento versare il latte bollente poco alla volta, mescolando con una frusta o un leccapentole. Riaccendere il fuoco e portare ad ebollizione per fare addensare.

Preparazione finale

  1. Lasagne al forno

    Cuocere le lasagne, poche alla volta, in abbondante acqua salata per 2 minuti.

    Scolarle con la schiumarola in acqua e ghiaccio e poi stenderle su una tovaglia pulita ad asciugare. Cuocere via via tutta la pasta.

    Accendere il forno a 200° C ventilato.

    Imburrare la pirofila. Fare un primo strato di besciamella. Coprire con le lasagne, poi di nuovo besciamella, ragù e parmigiano grattugiato.

    Proseguire alternando questi strati fino ad esaurire le lasagne. Terminare con un ultimo strato di besciamella, ragù e tanto parmigiano. Mettere qualche fiocchetto di burro.

    Cuocere in forno per circa mezz’ora o fino a che le lasagne non siano ben gratinate in superficie. Servire ben calde.

Varianti e altre ricette

Per velocizzare la preparazione potete utilizzare lasagne che non prevedono la precottura. In questo caso lasciate la besciamella un po’ più liquida. Se volete realizzare le lasagne verdi, leggete come fare nella mia ricetta del cannelloni.

Potrebbero interessarvi anche i cannelloni all’italiana, le lasagne ai carciofi e crema di stracchino e la torta di rigatoni.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.