la maga delle spezie

la maga delle spezie

la maga delle spezie
la maga delle spezie

 

La maga delle spezie,  Durante la preparazione della ricetta ho registrato questo video.

La maga delle spezie (The Mistress of Spices) è un film del 2006, basato sull’omonimo romanzo di Chitra Banerjee Divakaruni diretto da Paul Mayeda Berges e interpretato da Aishwarya Rai Bachchan e Dylan McDermott.

Un’autrice indiana per una storia molto indiana, che unisce in sé magia, attualità, amore e violenza.

Tilo è la proprietaria di una bottega di spezie situata in una zona degradata di Oakland, California. Il suo scopo nella vita è quello di aiutare il prossimo con i suoi poteri curativi, attraverso l’uso delle spezie. Una conoscenza antica è alle sue spalle, e un tale potere comporta anche limiti personali estremi: Tilo dovrà dedicare la sua vita unicamente agli altri e mai a sé. Nel film la maga spiega la ricetta della Baingan Bharta, ad un ragazzo che deve conquistare la sua ragazza, anche se in un primo momento il ragazzo è dubbioso per la quantità di aglio.

La Baingan Bharta è un piatto tipico della regione del Punjab, una regione che si trova nel nord dell’India. Il nome tradotto significa melanzana con verdura tritata. È un piatto veloce da realizzare e ricco di spezie. Oltre alle melanzane arrostite il piatto si arricchisce di svariati e semplici ingredienti come cipolle, peperoncino piccante, semi di cumino, zenzero fresco, pomodori, paprika e cardamomo.

Ingredienti per 4 persone

  • 2 Melanzane
  • 4 fette di pane integrale tostato in forno
  • 4 fette di provola dei Nebrodi fresca
  • 3 spicchi d’aglio
  • 1 Cipolla di Tropea
  • 200 g di Pomodorini
  • 3 cucchiai Olio extravergine di oliva
  • 1 Peperoncino di 7 anni in salamoia
  • 2 cucchiaini di Cumino
  • 2 cucchiaini di sesamo
  • 1 cucchiaino Paprika piccante
  • Qualche bacca di cardamomo
  • 1 pezzetto di Zenzero fresco
  • Sale q.b.
  • Olio EVO q.b.

Preparazione

Tagliate in due le melanzane e disponetele su una teglia da forno rivestita di carta forno, salate pepate e un filo d’olio e in forno per 35 minuti a 180 gradi.

Con un cucchiaio prelevate la polpa dalle melanzane senza rompere la buccia e regolate di sale.

In una padella tostate le spezie, serve ad esaltare odori e sapori, mettetele da parte.

Mettete tutte le verdure crude in una padella con dell’olio evo e lo zenzero grattugiato, fate appassire un attimo poi aggiungete la polpa delle melanzane e le spezie, fate insaporire, aggiustate di sale.

Servite rimettendo la polpa di melenzane e le altre verdure dentro la buccia della melanzana, pigiatela sopra la fetta di pane, finite con la fetta di formaggio e qualche spezia.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.