Crea sito

Mandorle atterrate – ricetta tipica pugliese

Le mandorle atterrate sono dei dolcetti tipici pugliesi semplicissimi, ma molto golosi, vengono preparati con soli 2 ingredienti: le mandorle tostate e il cioccolato fondente. Per la loro semplicità, sono anche molto veloci da preparare ed, inoltre, hanno un grossissimo pregio: possono essere conservati a lungo!

Le mandorle atterrate sono un dolcetto tipico natalizio, ma possono essere preparate praticamente in qualsiasi periodo dell’anno, perchè si conservano benissimo in frigorifero in un contenitore ben chiuso!

Se cercate altri dolcetti natalizi e/o biscotti semplici da preparare, non perdetevi le mie raccolte di Dolci tipici natalizi  e Ricette biscotti facili da preparare..e se siete golosi di cioccolato, date un’occhiata QUI!

Per preparare questi dolcetti, avete due alternative: o lasciare le mandorle intere oppure tritarle. Io, personalmente, le preferisco intere, mi piace gustarmi la mandorla ricoperta di cioccolato in tutta la sua interezza, però anche tritate sono ugualmente buone!

Bene, adesso passiamo subito alla ricetta e vediamo come si preparano le mandorle atterrate. Il procedimento è davvero facile, anche per chi non è molto esperto in cucina!

Seguimi anche su Facebook –  Google+ –  Twitter –  Pinterest – Instagram 

mandorle atterrate
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4-6 PERSONE
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 250 g Mandorle tostate
  • 150 g Cioccolato fondente

Preparazione

  1. Per preparare le mandorle atterrate, mettete le mandorle su una teglia da forno e tostatele per circa 15-20 minuti a 100° gradi. Regolatevi secondo il vostro forno e il grado di tostatura desiderato. Fatele raffreddare.

  2. Nel frattempo, sciogliete il cioccolato a bagnomaria in una ciotola abbastanza capiente, che possa contenere anche le mandorle.

  3. Una volta sciolto completamente, mettete le mandorle tostate e giratele con un cucchiaio finchè non saranno completamente rivestite di cioccolato.

  4. Disponete su un vassoio dei pirottini di misura piccola e, aiutandovi con un cucchiaino, mettete in ogni pirottino circa 5 mandorle (ma volendo, potete fare anche dei dolcetti più grossi, utilizzando dei pirottini di misura più grande).

  5. Riponete in frigorifero almeno un paio d’ore, finchè il cioccolato non sarà completamente solidificato.

  6. Le mandorle atterrate si conservano in un contenitore con coperchio ben chiuso, che salvaguarderà la croccantezza delle mandorle. Potete tenerle anche per qualche settimana in frigo.

  7. Sconsiglio di lasciarle a temperatura ambiente, perchè col passare dei giorni si formerebbe una antiestetica “patina bianca” dovuta all’affioramento della parte grassa del cioccolato, che non ne compromette assolutamente il sapore nè la conservazione (nel senso che ciò non implica che siano andati a male!), ma è solo una questione estetica.

Vi potrebbero interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.