Pallone di fichi ricetta calabrese

Il pallone di fichi ”u paddune e ficu”antica ricetta calabrese. La lavorazione dei fichi in Calabria ha una tradizione millenaria  e fino a qualche anno fa si lavoravano in casa, lasciandoli secchi, facendo crocette, e jette, infornate e conservate ancora calde nelle casse di legno i cosiddetti bauli o baguddji. E poi si faceva anche il pallone di fichi”u paddune” che è un antico modo di conservazione, in uso nel cosentino,con il trascorrere del tempo queste usanze vanno scomparendo. Nei tempi passati si ardeva il forno a legna e s’infornavano tanti fichi che servivano come sostentamento per il periodo invernale. A me piace anche in piccola parte mantenere vive alcune tradizioni. Naturalmente il fico adatto è il Dottato che ha piccoli semi ed è pieno e carnoso ed è molto conosciuto in Calabria dove è coltivato fin dall’antichità. Come involucro si usano foglie di fico e all’interno si dovrebbero mettere dalle 20/25 fichi per raggiungere un peso medio di 250 gr, io li ho fatti più piccoli e ne ho messo 12/15. I fichi si accompagnano bene con un buon passito, un delicato marsala o un vino bianco dolce un ottimo moscato fatto in casa.

 Pallone-di-fichi

Il pallone di fichi ”u paddune e ficu”antica ricetta calabrese

Ingredienti

  • Fichi semisecchi
  • Foglie di fico
  • Fili di rafia

Come ho già scritto è un procedimento facile e antico.

I fichi devono essere “appassulati” come si dice in calabrese e cioè non devono essere secchi ma neanche verdi.

Sistemare i fichi su una teglia uno vicino all’altro.

Cuocerli a 200° in forno  preriscaldato per 20/25 minuti, devono essere ben cotti e morbidi.

Nel frattempo preparare le foglie di fico, lavarle e farle asciugare

Disporle a tre sovrapponendole  e sistemarci dentro i fichi, legare con fili di rafia a forma di palla.

Infornare sempre a forno caldo per 15 minuti con una temperatura di 180°

Pallone di fichi

Pallone di fichi

Un altro modo per farli se non si hanno i fichi semi secchi, ma secchi è questo: mettere i fichi secchi in una pentola aggiungere un bicchiere o due d’acqua, dipende da quanti sono i fichi e farli cuocere per una decina di minuti, finché non si asciuga l’acqua. Scolarli e metterli ancora caldi sulla teglia e farli in forno come ho già spiegato sopra. Fatti in questo modo tornano d essere morbidi.

Il pallone di fichi fatto in questo modo si mantiene a lungo, anche un anno.

Pallone di fichi

 

Se vi piacciono le mie ricette venite a trovarmi nella mia pagina facebook  mettete mi piace e spuntate ricevi le notifiche, mi trovate anche su Twitter. Pinterest  Google + Linkedi

Precedente Confettura di giuggiole Successivo Tartine prosciutto nduja e fichi

29 commenti su “Pallone di fichi ricetta calabrese

    • incucinaconmire il said:

      Ciao Barbara se sono infarinati ti conviene farli cuocere cosi si ammorbidiscono, altrimenti restano duri. Grazie per i complimenti io amo la nostra Calabria con tutte le sue tradizioni… 😀

    • incucinaconmire il said:

      Ciao Italia, in effetti quando si cuociono in forno i fichi sprigionano un profumo che si sente in lontananza… 😉

    • incucinaconmire il said:

      Ciao Francesca per farlo con i fichi “appassulati” è un pò tardi ma con i fichi secchi sei ancora in tempo e ti daranno un bel risultato lo stesso … se li fai fammi sapere!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.