Penne alla vodka e pancetta (ricetta primo)

Le penne alla vodka e pancetta sono un primo piatto che ha conosciuto un grande successo negli anni Ottanta, ma che ultimamente non gode di grandissima fama (e secondo me, ingiustamente). Mi è capitato infatti più di una volta di sentire in televisione: “le penne alla vodka? Gli anni Ottanta sono finiti”, come se in cucina dovessimo obbedire alle stesse regole che, chi più chi meno, ci pieghiamo a seguire nella scelta dell’abbigliamento o della pettinatura. Io trovo che le penne alla vodka siano un primo piatto squisito, economico, veloce facile da realizzare. Se poi vogliamo fare quelli à la page e tirarcela un po’ possiamo dire che questa ricetta è rivisitata in chiave moderna, aggiungendo alle penne alla vodka e pancetta quella spolverizzata di erba cipollina che rende il piatto più moderno. Ma mentiremmo sapendo di mentire 😀

Penne alla vodka e pancetta ricetta primo il chicco di mais

Ricetta delle penne alla vodka e pancetta

Ingredienti per 4 persone:

  • 360 g di penne o mezze penne (per la versione senza glutine io ho usato le penne di mais Le Asolane)
  • 150 g di pancetta tesa in una sola fetta
  • ¼ di cipolla
  • 1 bicchierino di vodka
  • 220 g di passata di pomodoro
  • 120 g di panna fresca
  • 1 peperoncino secco piccante
  • Un pizzico di sale
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Facoltativo: erba cipollina qb

Procedimento (preparazione: 5 min. cottura: 20 min.)

Per preparare le penna alla vodka e pancetta iniziate eliminando la cotenna dalla pancetta (1). Riducetela poi a listarelle o a cubetti (2). In un’ampia padella fate soffriggere la cipolla tritata molto finemente nell’olio (3) a fuoco basso, assieme al peperoncino tritato.

Penne alla vodka e pancetta ricetta primo il chicco di mais 1Aggiungete la pancetta (4) e fatela dorare sempre a fuoco basso, finché il grasso non sarà quasi trasparente. Alzate la fiamma e sfumate con la vodka (5), lasciando evaporare la parte alcolica. Unite la passata di pomodoro e un pizzico di sale (6).

Penne alla vodka e pancetta ricetta primo il chicco di mais 2Cuocete a fiamma dolce e con il coperchio per circa 15 minuti (7), girando di tanto in tanto. Quando il sugo si sarà addensato (8) aggiungete anche la panna (9).

Penne alla vodka e pancetta ricetta primo il chicco di mais 3Mescolate bene e fate addensare ancora un paio di minuti (10). Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente tenendo da parte un po’ di acqua di cottura e trasferitela nella padella (11). Fate saltare per un minuto o due, aggiungendo un po’ di acqua di cottura se il sugo dovesse asciugarsi troppo (12).

Penne alla vodka e pancetta ricetta primo il chicco di mais 4Servite le penne alla vodka con pancetta subito, se volete spolverizzandole con un po’ di erba cipollina tritata.

Se ti è piaciuta la ricetta delle penne alla vodka e pancetta segui il Chicco di Mais anche su Facebook, Twitter e Google+!

Precedente Insalata con asparagi e grana (ricetta light) Successivo Coppa di fragole e mascarpone (ricetta dolce veloce)

17 commenti su “Penne alla vodka e pancetta (ricetta primo)

  1. ma chè è sta cosa della moda in cucina….si deve cucinare quello che più ci piace,ma quale moda!!!e poi le penne alla vodka sono un must punto e basta!!come le hai fatte tu poi ancora più golose….:-)!!
    brava tesoro….buona serata

  2. seba il said:

    io mangio ciò che va di moda per le mie papille gustative….. Trovo questo primo facile e veloce! l’ultima volta l’ho preparato agli amici di mia figlia ed ha riscosso un notevole successo…. come dicono loro: da bissare!!!

    • ilchiccodimais il said:

      Hai proprio ragione Seba, anche a me questo primo piace molto e non riesco proprio a capire chi applica il meccanismo della moda anche al cibo! 😉

  3. Marina il said:

    E sarà un piatto vintage 😉 va cosi’ di moda il revival!!!
    Fa parte della mia giovinezza e lo voglio proporre ora a mio marito 😉

  4. Frèdèric il said:

    Ho preparato questo piatto ieri sera per degli amici dei miei genitori ed ha riscosso un notevole successo tanto che lo rifarò! Buono, facile e veloce

  5. Deborah il said:

    Buona la ricetta e belli i commenti. Cucinare e mangiare sono o dovrebbero essere atti di amore e in amore e guerra tutto e’ lecito! Infatti io vengo dagli states e mi ha fatto sempre un po’ sorridere il fatto che in Italia, dove tutte le regole sono un po’ fai da te, le uniche regole davvero ferree sono quelle in cucina! Come diceva il mio avvocato a Roma, ormai puoi ammazzare una persona e non vai in prigione ma guai a mettere il parmigiano con i funghi. Evviva la penna alla vodka e evviva gli anni 80!

    • ilchiccodimais il said:

      Ciao Deborah, innanzitutto grazie per il tuo messaggio! Mi sa che hai proprio ragione, noi italiani siamo degli integralisti in cucina, forse perché è una delle poche cose in cui ci identifichiamo pienamente come paese (è triste dirlo, ma la sensazione è questa). Tuttavia, se conoscere la tradizione è importantissimo e se da questa non si può prescindere, è anche vero che in cucina come in molti altri campi una mente aperta, ricettiva e curiosa di sperimentare e avvicinarsi alle altre culture è l’unica che può portare un qualche tipo di progresso o di miglioramento. Spero di essere anch’io così, almeno un po’ 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.