Crea sito

Lasagna classica al forno

Lasagna classica al forno. Lasagna classica al forno

So perfettamente che la ricetta della LASAGNA CLASSICA al forno è terreno minato. Ogni famiglia da nord a sud ha la ricetta di famiglia, per questo motivo ne esistono mille varianti. E’ un piatto che piace proprio a tutti, dai bimbi agli adulti, delle lasagne non si è mai sazi, infatti serve sempre il bis. E’ conosciuta in tutto il mondo, hanno provato a copiarcela in tutti gli stati con variazioni che a noi italiani ci fanno accapponare la pelle. 😀 Si tratta di strati alternati fra pasta, ragù, besciamella e parmigiano. Anche se buonissima la LASAGNA CLASSICA non è un piatto che si prepara in cinque minuti, è piuttosto laboriosa, per questo motivo a casa nostra è il piatto della FESTA. Solitamente la preparo la domenica, oppure a Natale. Proprio per questo motivo mi trovo a pubblicarla sul blog, che Natale sarebbe senza la lasagna classica al forno? 😉

LASAGNA CLASSICA AL FORNO:

(Dose per una teglia 20X30) 

Per il ragù di carne: 

  • 800 g di macinato misto (manzo e maiale)
  • 100 g di cipolla
  • 100 g di carote
  • 100 g di sedano
  • 30 g di concentrato di pomodoro
  • 1 lt di passata di pomodoro
  • 750 ml di acqua
  • 200 ml vino bianco secco
  • Sale
  • Pepe
  • 3/4 cucchiai di Olio EVO
  • 30 g di burro

Per la besciamella: 

  • 1 lt di latte
  • 100 g di farina
  • 100 g di burro
  • Noce moscata
  • Sale

Per la pasta:

  • 200 g di farina 00
  • 2 uova intere
  • 2 g di sale

oppure

  • 1 confezione di sfoglia fresca per lasagne

Per la finitura:

  • 200 g di parmigiano grattugiato

Note:

  1. Potete fare tutte le variazioni che volete a questa ricetta, viene sempre buonissima.
  2. Per avvantaggiarvi potete preparare la lasagna anche il giorno precedente e conservarla in frigo coperta da pellicola sia cotta che cruda.
  3. In alternativa potete anche surgelare la lasagna sia cotta che cruda e all’occorrenza lasciarla scongelare in frigo e poi passarla in forno.
  4. Nel post troverete come fare la pasta fresca in casa, ma potete usare anche quella già pronta.

PROCEDIMENTO:

1. Per il ragù

Per prima cosa partite dal RAGU’ DI CARNE, che potete anche preparare la sera prima per avvantaggiarvi.

Tagliate le verdure a coltello, tritate quindi il sedano, la cipolla e la carota.

Scaldate l’olio EVO e il burro assieme e aggiungete il trito per il soffritto. Fate appassire le verdure a fiamma dolce, mescolando di tanto in tanto.

Aggiungete ora la carne macinata, alzate la fiamma e fate rosolare la carne sgranandola con il cucchiaio di legno, circa per 10 minuti.

Quando si saranno asciugati i succhi rilasciati dalla carne in cottura sfumate con il vino bianco, sempre mantenendo la fiamma alta. Quando l’alcool sarà evaporato (non dovete più sentire l’odore), versate anche il concertato di pomodoro, la salsa di pomodoro, e utilizzando la bottiglia di vetro della salsa aggiungete un’altra d’acqua.

Mescolate, lasciate che prenda il bollore, dopodiché spostate la casseruola sul fuoco più piccolo, abbassatelo al minimo, coprite con un coperchio senza sigillare (lasciate il mestolo a fare da spessore) e fate cuocere il ragù di carne per almeno due ore, mescolando di tanto in tanto. Se vi piace più corposo potete proseguire la cottura per altri 30/40 minuti.

Verso fine cottura aggiustate di sale e pepe. 

Nel caso della LASAGNA vi consiglio di non far asciugare troppo il ragù. Trovate la nostra ricetta completa del ragù di carne con tutti i consigli cliccando QUI.

2. Per la pasta fresca

Setacciate la farina sulla spianatoia e disponetela ad anello allargandola al centro con le dita formando la classica fontana, spolverizzate con un pò di sale e nel centro sgusciatevi le uova. Sbattete leggermente con una forchetta, solo quanto basta per mescolare i tuorli con gli albumi, poi buttate un pò di farina nel miscuglio. Continuate ad incorporare farina nelle uova, prendendola dalle pareti della fontana, e poi mescolate con le dita.

La pasta si presenterà granulosa all’inizio, ma via via che lavorerete con le mani assumerà un aspetto liscio e omogeneo. Quando l’impasto comincerà a prendere consistenza, lavoratelo a piene mani, tirandolo avanti e indietro e sbattendolo sulla spianatoia infarinata. Il panetto va lavorato con molta energia per almeno 10 minuti, sbattendolo sulla spianatoia affinché la pasta diventi elastica.

Arrotondate l’impasto con le mani e fatelo riposare mezz’ora, avvolto in un canovaccio appena umido.

Poi iniziate a tirarla con la nonna papera per ottenere delle sfoglie circa 6×8 cm.

Sbollentare una sfoglia per volta per circa due minuti, scolarla e disporla stesa su un panno assorbente. Va bene un canovaccio di cotone pulito.

Cliccando QUI trovate il nostro post completo sulla pasta fresca all’uovo fatta in casa.

In alternativa potete usare la sfoglia fresca per lasagne che trovate nel banco frigo.

3. Per la besciamella

Scaldiamo il latte a cui avremo aggiunto il sale e la noce moscata, se vi piace potete metterci anche il pepe, fino a leggero bollore.

Nel frattempo sciogliamo in una casseruola il burro senza farlo friggere. Quando è completamente sciolto, versiamo tutta insieme la farina e mescoliamo con un cucchiaio di legno facendo cuocere qualche minuto a fuoco basso fino ad ottenere una pastella dorata ma non scura (bruciata).

Uniamo il latte bollente, sempre mescolando senza interruzione. Lasciamo cuocere circa 8/10 minuti a fuoco medio/basso.

Se dovessero formarsi dei grumi potete passarla al setaccio.

Consiglio: visto che dovremmo lasciarla in attesa qualche minuto, passate in superficie un pezzetto di burro, in modo che l’aria non asciughi la salsa.

Lasagna classica

MONTAGGIO:

Prendete una teglia per lasagne, versate un mestolino di besciamella sul fondo e distribuitelo in modo uniforme. Iniziate a comporre la lasagna, quindi: adagiate la pasta fresca, un sottile strato di besciamella e uno di ragù, infine coprite il tutto con il parmigiano grattugiato. A questo punto siamo pronti per il secondo strato che sarà identico, pasta, besciamella, ragù e parmigiano. Continuate in questo modo per tutti gli strati, io ho ottenuto sei strati.

Sull’ultimo strato abbondate con il parmigiano grattugiato. 

Cuocete la LASAGNA CLASSICA in forno preriscaldato a 180°C in modalità statica per circa 30 minuti, sono pronte quando vedrete una leggera crosticina in superficie.

Una volta cotta sfornate e lasciatela intiepidire qualche minuto prima di tagliarla e servirla. Si conserva in frigorifero coperta con la pellicola per 1/2 giorni. In alternativa potete congelarla. 

Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel nostro numeroso e super attivo Gruppo Facebook, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.