Crea sito

Tartufi con pasta di mandorle e arance candite

I tartufi con pasta di mandorle e arance candite sono dei deliziosi dolcetti che si preparano in pochissimi minuti, piccoline palline profumate e molto golose!
Sono così buoni che uno tiro l’altro, io li adoro questo connubio di sapori intensi conquisteranno anche voi sicuramente.
Una ricetta semplicissima composta da un impasto morbido frullato di scorze candite con pasta morbida di mandorle, due ingredienti dolci e profumati con l’aggiunta di cacao amaro che col tocco aromatico spezza il sapore molto dolce di questi tartufi.
Questi cioccolatini sono perfetti per un fine pasto da accompagnare ad un tè o caffè, ottimi da preparare per le feste natalizie anche come regalo home made!
Per la buona riuscita di questi dolcini ci vogliono delle buone scorzette candite e profumate preparate in casa, vi consiglio di leggere la mia ricetta e di preparale voi, il procedimento è semplice.
Se non trovate la pasta di mandorle o marzapane sostituite la stessa quantità con mandorle e zucchero frullati.

Tartufi con pasta di mandorle e arance candite
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Porzioni15 pezzi
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i tartufi con pasta di mandorle e arance candite

Strumenti

  • Frullatore / Mixer

Preparazione per i tartufi con pasta di mandorle e arance candite

  1. La preparazione di questi dolcini è molto semplice e veloce e servono solo 3 ingredienti.
    Pesate e inserite le scorze candite di arancia nel contenitore del mixer, azionate la velocità e frullatele grossolanamente.

  2. Prendete la pasta di mandorle, deve essere molto morbida, altrimenti la spezzettate, la frullate e amalgamate alle scorze candite. Se non trovate la pasta di mandorle potete usare il marzapane.

  3. Tartufi con pasta di mandorle e arance candite

    Oppure sostituire il peso della pasta di mandorle con mandorle, zucchero semolato e un goccio di succo di arancia per rendere l’impasto morbido, poi unite le scorze candite di arance frullate.

  4. Adesso preparate i tartufini, prelevate pezzettini di impasto e arrotondate con il palmo delle mani formando tante palline. Adagiate su un foglio di carta forno, se risultano molto morbide mettetele a raffreddare per 10 minuti in freezer.

  5. Dopo il raffreddamento rotolateli bene nel cacao amaro, spolverate ancora con l’aiuto di un colino, mettete in un contenitore e servite i vostri tartufini, buoni freddi da frigo!

    Leggi anche Tartufi di cioccolato aromatizzati al rum

Anna consiglia…

Conservate i tartufini in una scatola chiusa in frigo e consumate entro una settimana.
Se li trovate troppo dolci mettete meno pasta di mandorle e più scorze candite.
La copertura del cacao amaro può essere sostituita anche con del cioccolato fondente fuso.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da annaelasuacucina

Cuoca per passione... le mie ricette dal dolce al salato sono quelle che preparo giornalmente per la mia famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.