Erbe spontanee e germogli di primavera | Prime delizie a tavola

Erbe spontanee e germogli di primavera | Prime delizie a tavola

Amo questo periodo dell’anno perché ci regala le prime giornate di sole e il caldo primaverile. Ed ecco spuntare erbe spontanee e germogli, fiori e tanta voglia di uscire e di passeggiare. Arrivano così in tavola le prime delizie sotto forma di fresche insalate, frittate, torte salate, paste deliziose e perhé no dolci golosi.

Insalata di cicorino grumolo, piselli freschi, asparagi, Parmigiano e pane nero di Coimo

Lavate bene 200 g di insalata cicorino grumolo verde e rossa. Unite poi i piselli freschi appena sgranati di 6 baccelli, 5 asparagi crudi tagliati finissimi e trasversali e condite con olio extravergine di ottima qualità, aceto di vino rosso e sale. Aggiungete solo alla fine scaglie di Parmigiano reggiano e cubetti di pane nero di Coimo tostati.

Frittata alta al forno con tarassaco, ortiche, verzole e formaggio di capra

Sbattete velocemente 6 uova. Aggiungete 100 g di formaggio di capra fresco o stagionato e mescolate. Versate 0,5 dl di latte o panna e amalgamate. Unite poi 150-200 g di erbe spontanee miste sbollentate e ben scolate. Cuocete la frittata in una pirofila rotonda di 18 cm di diametro ben unta per 15-20 minuti a 180°C.

Strudel salato con ortiche e ricotta

Preparate la pasta matta con 330 g di farina 0, 220 ml di acqua, 2 cucchiai di olio d’oliva e sale. Lasciatela riposare in frigorifero e intanto cuocete 700 g tra ortiche e spinaci. Stendete la pasta in un rettangolo sottile e farcitela con il misto di erbe amalgamato a 250 g di ricotta, 100 g di Parmigiano reggiano, sale e pepe. Richiudete lo strudel e cuocete a 200°C per 35-40 minuti.

Risotto con verzole e Toma

Sbollentate velocemente 200 g di verzole (silene vulgaris o sciupit) in acqua. Soffriggete uno scalogno tritato in poco burro. Unite 320 g di riso arborio, tostatelo e bagnate con un bicchiere di vino bianco. Aggiungete le verzole e proseguite la cottura per 15 minuti bagnando con brodo vegetale bollente. Unite ora la Toma a piccoli cubetti e fatela sciogliere continuando a mescolare. Mantecate con poc burro e regolate di sale e pepe.

Spaghetti cremosi con luppolo selvatico (ligabusc) e porri

Spaghetti cremosi con luppolo selvatico (ligabusc) e crema di porri

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di spaghetti grossi
  • 1 porro grande
  • 100 g di burro
  • 50 g di Parmigiano reggiano
  • 1 mazzo grande di luppolo selvatico
  • sale
  • pepe

Procedimento:

  1. Pulite e sbollentate in acqua il luppolo selvatico. Scolatelo e mettetelo da parte.
  2. Tagliate il porro fine e fatelo sudare nel burro, aggiungendo 2 cucchiai di acqua. Sarà pronto quando sembrerà praticamente sciolto.
  3. Buttate gli spaghetti e cuoceteli al dente, conservando mezzo bicchiere di acqua di cottura.
  4. Frullate con il minipilmer i porri e il Parmigiano reggiano fino ad ottenere una crema.
  5. Unite in padella spaghetti e crema di porri. Aggiungete ora il luppolo selvatico e l’acqua di cottura. Saltate la pasta fino ad amalgamare tutti gli ingredienti. Regolate di sale e di pepe e sevite subito.
Ricette con le erbe spontanee | Raccolta di ricette primaverili
Leggi la mia raccolta di ricette. CLICCA SULLA FOTO.

 

Se ti piace la mia raccolta di ricette

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi vistare il nostro sito clicca su

cadalera.it

oppure seguici su 

Facebook

Twitter

Istagram

Torna alla home

Precedente Riso al forno con bietole colorate e piselli freschi | Riciclare il riso Successivo Fette biscottate fatte in casa | Ricetta fette biscottate senza glutine

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.