Tramezzini farciti ricetta

Tramezzini farciti

Permettetemi di dirlo, modestia a parte, non ho inventato nulla nello specifico, ma questi che vedete in foto sono i tramezzini più buoni del mondo. Che dico del mondo, dell’universo! Si ok, forse esagero, però ai compleanni, cene, aperitivi, buffet, natale, ecc… i tramezzini sempre a me toccano. Sarà perché li faccio buoni oppure sono un tantino lunghetti da fare e nessuno vuole prendersi l’impegno? Lo lascio scoprire a voi. Ne avanzasse mezzo, interi vassoi di tramezzini volatilizzati. Un buon tramezzino ha la giusta dose di ingredienti, è morbido, in questo caso sono cremosi, insomma non ci si ammazza nel deglutirlo. E’ una ricetta che torna comoda in caso di festicciole, perché si preparano con anticipo, un pranzo al sacco fresco e ideale per le giornate calde, una merenda sostanziosa. Tagliati a cubetti sono dei carinissimi finger food. Stanno in frigo buoni buoni per tutto il giorno aspettando il vostro ritorno dalla giornata passata al lago, per allietare la cena. Insomma, il tramezzino ci sta sempre. Oggi li facciamo sia classici a triangolo, sia a rotolino. In questo caso ho usato il pane confezionato, se il pane lo volete fare voi: qui trovate la ricetta con lievito di birra e qui la ricetta con pasta madre. Al lavoro!

TRAMEZZINI FARCITI:

  • 2 confezioni di pane bianco

Tramezzini triangolari:

(Dosi per 12 triangoli)

  • 80 gr di tonno sott’olio
  • 220 gr di maionese
  • 150 gr di prosciutto cotto a fette
  • 50 gr di capperi (se preferite: olive oppure cetrioli)
  • 2/3 foglie di insalata brasiliana
  • 6 fette di pane

Tramezzini a rotolino:

(Dosi per 4 rotolini)

  • 2 uova sode
  • 200 gr di asparagi
  • 200 gr di maionese
  • Sale
  • Pepe
  • 4 fette di pane

Per i triangoli: scolate bene bene il tonno dall’olio, deve essere asciutto. Spezzettatelo aiutandovi con una forchetta in un piatto fondo, aggiungete la maionese (non tutta, lasciatene da parte 3 cucchiai circa) e mescolate bene, ottenendo così una salsa tonnata corposa e morbida. Sciacquate i capperi dal sale e lasciateli nel colino, lavate e asciugate l’insalata e ricavatene tante striscioline. Ora siamo pronti per assemblare i tramezzini: Mettete due rettangoli di pane uno affianco all’altro, con l’aiuto di una spatola lunga (in mancanza potete usare un coltello grande e liscio) spalmate in maniera omogenea e soprattutto allo stesso spessore la salsa tonnata ricoprendo l’intera superficie del pane (angoli compresi, grazie). Cospargete con l’insalata a strisce tutta la superficie, prendete due nuove fette di pane spalmatele con un velo di maionese (deve solo fare da colla) e chiudete appoggiando la parte con la maionese sull’insalata. Ora abbiamo fatto il primo strato, ci troviamo un rettangolo composto da due fette di pane attaccate, veliamo ancora con della maionese, farciamo con le fette di prosciutto e cospargiamo con i capperi. Stessa cosa per chiudere: prendiamo altre due fette di pane, maionese a velo e chiudiamo con la maionese verso il prosciutto. Dividiamo i due rettangoli di tramezzino, passando un coltello grande in mezzo e chiudiamoli bene nella pellicola. Lasciamo riposare in frigo i tramezzini almeno 5/6 ore prima di servirli, in maniera che il riposo inumidisca il pane e i sapori si amalgamino. Appena prima di servire, toglieteli dalla pellicola e tagliate con un coltello grande e liscio, senza schiacciare, prima in tre quadrati e poi ogni quadrato a metà in obliquo per dare la classica forma e triangolo. Se vi limitate a questi tagli, otterrete così 6 tramezzini per rettangolo. Potete dividere ancora a metà, quindi 12 mini tramezzini. Oppure per un aperitivo fare tanti cubetti, dividendo il rettangolo a metà per il senso della lunghezza e poi ogni 2/3 cm in larghezza.

PhotoGrid_1372438388480

Per i rotolini: fate cuocere le uova, partendo da acqua fredda e contate 8 minuti da quando parte il bollore, spegnete il fuoco, fate intiepidire, sbucciatele e in un piatto fondo con una forchetta schiacciatele bene, stando attenti a non lasciare dei pezzi grandi. Aggiungete la maionese (tutta) e un pizzico di sale, mescolate bene, ottenendo una salsa grumosa e corposa. Scolate gli asparagi (se usate quelli in scatola, vista la stagione) e lasciateli nel colino ad asciugare bene. Mettete 4 fette di pane una affianco all’altra, con la spatola (in mancanza potete usare un coltello grande e liscio) coprite l’intera superficie (anche gli angoli) di salsa in maniera omogenea e possibilmente con lo stesso spessore.  Disponete gli asparagi a distanza uno dall’altro e con le punte alternate destra e sinistra, in maniera che ogni morso poi si trovi punta e gambo. Gli asparagi che avanzano, tagliateli a tocchetti di 2 cm e cospargete gli spazi vuoti. Grattugiate la superficie con del pepe nero. Passate con coltello grande e liscio fra le varie fette di pane per dividerle. Arrotolate delicatamente ogni fetta su se stessa nel senso della lunghezza, e richiudetela bene nella pellicola. Dovrete essere delicati, ma allo stesso tempo stringere bene per far prendere la forma al pane, quindi vi consiglio di “tirare” mentre arrotolate in pellicola, chiudendo i lati a caramella. Ponete in frigo a riposare 5/6 ore almeno, in maniera che il pane si inumidisca e i sapori si amalgamino. Appena prima di servire, toglieteli dalla pellicola e con un coltello grande e liscio, senza schiacciare ricavatene tante rondelle, dallo spesso di 1.5 cm.

PhotoGrid_1372438478623

I tramezzini farciti li potete anche preparare la sera prima all’occorrenza, l’ho fatto un sacco di volte, sopratutto per le feste di compleanno. Vi consiglio di non mettere mai cose bagnate nei tramezzini, ad esempio i pomodori (se proprio dovete, quelli secchi) o mozzarella. Sento già le critiche per la dose di maionese 🙂 ma se non volete soffocare ogni boccone, oppure bere una litrata d’acqua ad ogni morso, la salsa è d’obbligo, detto fra noi li faccio due tre volte l’anno e siamo tutti senza colesterolo. Anzi, aggiungo che nelle giornate caldissime, mangiati sorseggiando una bella birra fresca è proprio quello che ci vuole, freschezza! Eva

Vi ricordo di passare a trovarci nella nostra Fan Page su Facebook!

8629_595509893815696_578283728_n

Tramezzini farciti Tramezzini farciti Tramezzini farciti Tramezzini farciti Tramezzini farciti Tramezzini farciti Tramezzini farciti Tramezzini farciti Tramezzini farciti 

Precedente Focaccia facile con lievito madre Successivo Insalata di riso con pesto

12 commenti su “Tramezzini farciti ricetta

  1. Sì, verissimo, anche io ai buffet mi butto sui tramezzini e guarda caso, me li sono fatti ieri (con foto chiaramente) per il mio pranzo solitario di oggi. Anche io li ho arrotolati e anche io con la mia ricetta non ho inventato nulla, però, magari c’è ancora qualcuno che non la conosce, che ne sai! ciao Evina

  2. Alessandra il said:

    Io li ho fatti anche parecchio tempo prima e congelati.. poi per tagliarli, ancora congelati, affettatrice.. facilissimo e velocissimo.. 🙂
    parlo dei rotolini..

      • Alessandra il said:

        Il pane resta uguale, non si rovina.. per la salsa non ti so dire, ora che mi ci fai pensare io non ho messo maionese ma formaggio cremoso (Philadelphia o caprino..)

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.