Tortina Paradiso al cacao

Tortina Paradiso al cacao

C’era una volta una bontà così divina, che poteva essere migliorata solo dal Re Cioccolato. E così quello che era già un dolce perfetto, la Torta Paradiso di Iginio Massari, diviene ancora più buono nella sua versione al cacao, però in monoporzione come piccola tortina, che diviene la misura giusta per uno sfizio irresistibile, un peccato di gola a cui non riusciamo a dire no, colazione o merenda che sia. Un dolcetto che non ha bisogno sicuramente di lunghe presentazioni, perchè assolutamente è una garanzia nella sua riuscita e nel suo sicuro successo. Non ho mai trovato qualcuno che non restasse letteralmente a bocca aperta stupito della sua delizia. Davvero un passaggio, una via terrena, per arrivare direttamente almeno con i propri sensi in paradiso. E quindi vediamo come.

Tortina Paradiso al cacao

Dose per circa 20 tortine o una torta da 25 cm di diametro

  • 250 gr burro chiarificato (oppure burro normale)
  • 250 gr zucchero a velo
  • 250 gr uova intere (circa 5 uova di misura L)
  • 125 gr farina bianca 00
  • 100 gr fecola di patate
  • 25 gr di cacao amaro in polvere
  • 8 gr lievito in polvere

La ricetta originale nasce con il burro chiarificato, cioè depurato della parte acquosa e usato solo come massa grassa. In mancanza si può usare anche il semplice burro che abbiamo in cucina, però fare da soli quello chiarificato è molto semplice e avremo una consistenza molto diversa. Quindi vediamo come procedere. Sciogliere a bagnomaria il 20% del burro in più della quantità segnata nella ricetta, senza portarlo mai ad ebollizione. Cioè se ci servono 250 gr di burro chiarificato, dobbiamo fondere almeno 300 gr di burro normale. Quando tutto il quantitativo è completamente sciolto, versarlo in una ciotola, e riporlo in frigo fino  a che non si rapprenda. Ci vogliono diverse ore, quindi è bene programmare questa lavorazione per il giorno precedente a quello in cui intendiamo realizzare il dolce. Quando si è completamente solidificato, aiutandosi con un coltello sollevarlo dal recipiente ed eliminare tutta l’acqua che si è formata sul fondo della ciotola. Ci rimarrà così solo la parte grassa.

Poi con le fruste di un frullino o in una planetaria con la frusta, a media velocità montare il burro e lo zucchero a velo; unire poco alla volta le uova, e quando si avrà un bel composto leggero e omogeneo, versare a pioggia la farina, la fecola, il cacao in polvere e il lievito setacciati insieme, amalgamandoli alla massa mescolando delicatamente con una spatola.

PhotoGrid_1363372302551

Imburrare e spolverare con dello zucchero semolato gli stampini in silicone, ma si potrebbe fare anche in pirottini da muffin o in una tortiera unica. Versarvi la massa riempiendo fino a 2/3 dell’altezza. Per le tortine cuocere in forno statico a 185°C per circa 15/20 minuti fino a quando pungendo con uno stecchino non esca asciutto. Se preferiamo farne una torta, cuocere invece a 175°C per circa 50 minuti (vale sempre la prova stecchino). Gli ultimi 15 minuti mantenere la porta del forno leggermente socchiusa con un cucchiaino frapposto nella chiusura, per emulare la “valvola aperta” dei forni professionali. Questo serve a far asciugare maggiormente la massa. Togliere i dolcetti dagli stampi (o la torta dalla tortiera) quando sono ancora tiepidi, spolverando leggermente di zucchero semolato la superficie sul quale li poggeremo per non farli attaccare in fase di raffreddamento. Servire decorando con zucchero a velo.

Se si chiama Paradiso, un motivo ci sarà, e non serve aggiungere altro, perchè è  sicuro che dopo aver assaggiato queste tortine vissero tutti felici e contenti.

Precedente Colomba all'arancia e cioccolato fondente Successivo Biscotti di pasta frolla alle mandorle

11 commenti su “Tortina Paradiso al cacao

  1. Elisabetta il said:

    Ciao! Secondo voi posso farcirla per farla diventare una torta di compleanno per una bambina golosa di cioccolata? Qualche consiglio?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.