Pasta frolla al parmigiano

Pasta frolla al parmigiano

L’idea è nata per farne una piccola crostata, un guscio di frolla cottura in bianco e una farcitura fredda: mousse di mortadella e hummus di ceci, che abbiamo fatto ad un corso. Da un’idea di partenza spesso poi ci sono diverse ramificazioni della stessa ed ecco qui dei perfetti salatini da buffet o aperitivo. Ci vuole veramente poco tempo per ottenere questi salatini, la pasta frolla al parmigiano potete benissimo farla la sera prima e riprendere poi il giorno dopo. A voi la scelta di farne un unica crostata, diciamo classica con gli ingredienti che cuociono in forno, un guscio da farcire post cottura, dei salatini come nella foto del post oppure anche dei mini cestini da riempire con un sacco di cosine sfiziose come paté di olive, prosciutto, cubetti di mozzarella e pomodorini, insalata di riso. 🙂 Insomma, una ricetta mille idee, sono certa ne farete buon uso. 

PASTA FROLLA AL PARMIGIANO: 

(Dose per una tortiera tonda da 25 cm)

  • 90 g di farina 00 debole
  • 50 g di burro
  • 10 g di tuorlo
  • 40 g di uova intere
  • 2 g di sale
  • 10 g di parmigiano
  • 2 g di baking

Per prima cosa preparare la frolla al parmigiano, inserire in planetaria il burro freddo da frigo a cubetti e la farina, usando la foglia far partire la macchina per creare uno sfarinato. Aggiungere successivamente il parmigiano grattugiato, uova a tuorli leggermente sbattuti, lievito e sale. Far lavorare pochissimo, giusto il tempo necessario ad assorbire la parte acquosa del composto. A questo punto, fare un panetto, avvolgerlo con la pellicola, e riporlo in frigorifero per almeno 2 ore a riposare, meglio ancora per una notte.
Passato il tempo di riposo della frolla, spolverare il piano con della farina e stendere la frolla con il mattarello ad uno spessore di circa 3 mm in maniera omogenea.

Per una crostata salata classica: rivestire uno stampo tondo per crostate precedentemente imburrato, da 25 cm di diametro, bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta. Riempire il guscio con gli ingredienti scelti, decorare la superficie della crostata a piacere e infornare a 200° in modalità statica per circa 35/40 minuti. Sfornare e lasciar intiepidire la crostata su di una gratella prima di sformarla. 

Per una cottura in bianco: rivestire uno stampo tondo per crostate precedentemente imburrato, da 25 cm di diametro, bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta. Coprire la frolla con un foglio di carta di alluminio facendolo aderire bene sui bordi, versare all’interno del sale grosso in maniera da impedire alla frolla di gonfiarsi in cottura e cuocere in forno già caldo a 180°C in modalità statica per 15 minuti circa, passato questo tempo, togliere la carta stagnola con il sale e proseguire la cottura per altri 7/8 minuti circa o comunque fino a coloritura. Una volta cotta sfornare e lasciar raffreddare completamente su di una gratella. 

Per i salatini: coppare la pasta frolla con un taglia biscotti, della forma che preferite, man a mano spostare i salatini su una teglia rivestita da carta forno. Potete spolverizzarli anche con origano, oppure paprica prima della cottura. Infornare a 180° C in modalità statica, una teglia alla volta, per circa 7/8 minuti o comunque fino a coloritura. Sfornare e lasciar raffreddare i salatini su di una gratella.
Si conservano bene per una settimana in una scatola di latta per biscotti. 

E’ una frolla friabile e molto gustosa, scommetto che vi piacerà. 🙂 
Vi lascio e vi do appuntamento alla prossima, indicandovi la via per trovarci in giro, cioè sulla nostra pagina FB e nel nostro gruppo “Pasticciando con i Fables” dove ci scambiamo consigli, ricette e pasticciamo in compagnia. Eva

 
Precedente Hummus ai peperoni rossi Successivo Rose salate ai due colori

2 thoughts on “Pasta frolla al parmigiano

Rispondi