Ketchup fatto in casa ricetta

Ketchup fatto in casa

Questo fantastico ketchup è pronto e immortalato da un mese, almeno. Ma non trovavo mai il tempo di scrivere il post. Cose da pazzi. Fra l’altro devo ringraziare la nostra amica Silvana, sia per la ricetta che per i semi di senape che io non riuscivo a trovare e lei gentilmente mi ha spedito. Grazie di cuore! Ho conosciuto Silvana svariati anni fa, su facebook. E’ una Signora con tutte le lettere maiuscole, una persona discreta e con una classe senza pari. Persone così le vorresti incontrare molto più spesso di quanto realmente accada, ma son rare. 😉 Abbiamo anche avuto la fortuna di incontrarla dal vivo, per dare ulteriore conferma all’idea che ci eravamo fatti di lei. Silvana ha un blog, si chiama Gaufres e Garganelli. Un giorno le dico: “Silvana scusa, non riesco a ricordarmi il nome del tuo blog, cerco la ricetta del ketchup!” e lei: “Tranquilla, gli ho dato un nome difficile, così nessuno lo cerca!”. Io credo che sia solo perchè non le piace stare al centro dell’attenzione, perchè come cuoca è davvero brava e infatti, mi sono fidata ciecamente del suo giudizio per la ricetta del ketchup fatto in casa. Quello comprato è zero a confronto. 😉

KETCHUP: 

(Dose per due barattolini da 125 gr) 

  • 500 gr di pomodori
  • 90 gr di peperone rosso
  • 65 gr di cipolla di tropea
  • 50 gr di aceto rosso
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 5 grani di pepe
  • 5 semi di senape
  • 1 foglia d’alloro
  • 1/2 cucchiaino di paprika dolce
  • 1/2 cucchiaino di sale fino
  • 50 gr di miele d’acacia
  • 1 spicchio d’aglio

Sia i pomodori che il peperoni vanno pesati al netto degli scarti. Chi mi conosce ormai lo sa: ho pelato tutto, sia pomodori che peperoni, tolto anche i semi di entrambi. La buccia non pregiudica la riuscita della ricetta, infatti Silvana non ne fa menzione, quindi credo non sia necessario per voi, ma per me si proprio non sopporto le bucce. 🙂
L’esecuzione della ricetta è semplicissima, avevo fatto le foto dei passaggi ma si sono perdute strada facendo, facciamo senza per questa volta, è facile. 

Per prima cosa procuratevi dei barattoli con relativo coperchio dove conservare il ketchup, dovrete sterilizzarli anche se sono nuovi. L’operazione non è faticosa ma lunga, quindi vi consiglio di iniziare a sterilizzare i barattoli un paio d’ore prima dell’utilizzo, poiché il ketchup andrà travasato appena pronto.

Pelate i pomodori, togliete i semi e spezzettateli in una casseruola dai bordi alti. Fate la stessa operazione con il peperone, togliendo semini e picciolo. Tagliate la cipolla, togliete la camicia all’aglio e ponete tutto nella casseruola assieme ai pomodori con mezza dose di aceto.
Coprite la casseruola con un coperchio e lasciate cuocere il tutto per 40 minuti a fiamma dolce. Ogni tanto controllare e date una mescolata con un mestolo di legno.
Trascorso questo tempo, aggiungete tutto il resto degli aromi: aceto, noce moscata, grani di pepe, semi di senape, paprica dolce, alloro, sale e miele.
Proseguite la cottura per altri 20 minuti circa, sempre a fiamma dolce e buttando l’occhio di tanto in tanto.
Passati anche questi ultimi minuti, spostate la casseruola dal fuoco, togliere la foglia d’alloro e frullate finemente (abbiate pazienza) tutto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una salsa densa, omogenea e liscia.
Se vi sembra ancora troppo liquido, proseguite la cottura per qualche minuto ancora.

Con l’aiuto di un mestolo travasatelo nei vasetti che avrete preparato, riempiendoli fino a mezzo cm dal bordo e chiudeteli ermeticamente. Lasciateli raffreddare capovolti, ossia appoggiateli dalla parte del tappo e copriteli con un coperta per farli raffreddare dolcemente. Una volta freddi conservateli al buio. Il ketchup è più buono se lo consumate almeno dopo 15 giorni.

Vi consiglio di fare dei vasetti piccoli, in maniera da consumarlo tutto quando aprite il barattolo, anche se il mio primo vasetto è durato una settimana in frigo oltre non sono andata. Se vi siete persi la ricetta della Maionese home madre, la trovate QUI. E ricordate di condividere con noi le vostre foto su Facebook nella fanpage o nel gruppo “Pasticciando con i Fables…“. Eva

1002669_844037558962927_1361485257430509193_n

 

 

15 thoughts on “Ketchup fatto in casa ricetta

    • Assaggia subito, perchè ovviamente è il minimo e ti capisco, ma lasciane un barattolo per mangiarlo fra 15/20 giorni… è strpitoso! Identico come sapore a quello the original! 😀

  1. il ketchup lo faccio anch’io da anni e, con mio grande piacere, vedo che le differenze con la tua ricetta non sono tantissime. io non metto i semi di senape ma ne aggiungo un cucchiaino, non metto il miele ma lo zucchero, invece del peperone uso la conserva di peperoni rossi, per il resto tutto uguale. per le dosi vado ad occhio, mi avvalgo della consulenza di mio nipote, grande esperto e degustatore di ketchup. in estate, nel periodo delle conserve, staziona nella mia cucina per assaggiare in anticipo tutte le mie marmellate e si informa del giorno in cui preparerò il ketchup per “tenersi libero”! per conservarlo riciclo i barattolini di vetro, quelli piccoli, del tonno (li trovo molto comodi, sono “monodose” e si consuma tutto durante una cena). però faccio bollire i barattoli così sono sicura del sottovuoto e posso conservarli per tutto l’anno.

  2. Ciao Eva, come procedi x pelare pomodori e peperone? Li scotti? Proverò questa ricetta perché non voglio acquistarlo. Questo ketchup si unirà alla maionese che già fa parte della mia autoproduzione.
    Grazie

  3. Salve! L’aceto rosso è essenziale o potrei usare anche quello bianco? x la senape posso usare quella in crema che si trova in commercio, perché quella in grani non la trovo da nessuna parte? Grazie mille

  4. Ciao Eva! Sono riuscita a farlo. Ho una domanda: l’ho assaggiato caldo e si sentiva molto l’aceto; è normale oppure ho sbagliato io qualcosa? Da freddo e dopo il tempo del riposo andrà bene? Spero di si….

    • Si Anna, certo. Non si assaggiano mai le cose calde. Soprattutto se hanno bisogno di riposare per amalgamare i sapori. 😉

  5. Eva, una domanda post-produzione.
    Quanto posso conservare il ketchup nei barattolini sterilizzati e chiusi ermeticamente?
    Grazie per la disponibilità e…complimenti! 🙂

    • Ciao, guarda io non sono andata oltre i 6 mesi solo perchè è finito. Ma a mio parere tranquillamente per un anno. 🙂

Rispondi