Insalata di riso ricetta

Insalata di riso

Questa è la mia! Si perchè l’insalata di riso è una di quelle cose che ognuno fa a modo suo, ad occhio, mettendoci più o meno quello che gli piace, ed è giusto che sia così. Però questo è in assoluto il mio piatto freddo estivo preferito, e volevo proporvelo anche se in rete ovviamente ne trovate già tantissime versioni. Essendo una piatto che mi piace molto, facendolo spesso ho raggiunto quell’equilibrio di sapori, di gusti rustici e freschi, che mi fa impazzire. Anch’io vado ad occhio, ma questa volta ho pesato tutti gli ingredienti per riuscire a darvi una ricetta precisa. Ovviamente, non è che se metterete più olive o meno mais, la vostra insalata di riso non verrà. Se preferite un ingrediente rispetto ad un altro, abbondate in quello, o se gradite qualcosa che io non uso, aggiungetela pure. Insomma magari prendete spunto e poi fate la vostra personale ricetta, anche perchè non c’è estate, non c’è domenica al mare senza borsa frigo ed insalata di riso al seguito, quindi pronti, partenza, via! Di corsa in cucina 😉

INSALATA DI RISO

Dose per 6 porzioni

  • 300 gr di riso parboiled
  • q.b. di olio extravergine d’oliva
  • 1 cetrioli
  • 1 carote
  • 100 gr di prosciutto cotto a dadini
  • 100 gr di wurstel
  • 100 gr di tonno sgocciolato (2 scatolette da 80 gr)
  • 150 gr di mais sgocciolato cotto a vapore
  • 100 gr di olive snocciolate
  • 100 gr di mozzarella
  • 70 gr di piselli lessati
  • 120 gr di pomodori ciliegini

Fare un insalata di riso è una cosa semplicissima, farne una buona è un pò più difficile. Io preparo una dadolata di tutti gli ingredienti con una dimensione massima di circa 5 millimetri per lato, quindi abbastanza piccoli. Odio trovarmi grossi pezzi di cose sotto il palato, preferisco che tutto abbia più o meno la dimensione del chicco di riso o giù di lì. L’unica cosa che va cotta di quello che uso, sono i piselli. Uso quelli surgelati, tanto ne vanno pochissimi, e li lesso in una padella con acqua salata e un filo d’olio, a bollore li verso ancora congelati. L’importante è che siano sempre sommersi dall’acqua, quindi se si riduce basta aggiungere un pò di acqua calda per compensare. 10-15 minuti di cottura bastano, all’assaggio devono essere morbidi, ma non si devono sfaldare facilmente fra le dita. Una volta scolati con un passino laviamoli sotto l’acqua fredda corrente per fermare la cottura, e poi mettiamo da parte. Il resto degli ingredienti invece è tutto crudo, quindi scolo quello che c’è da scolare, cioè il tonno, le olive e il mais, e taglio a dadini il prosciutto, la mozzarella, i wurstel, i cetrioli e le carote, le olive dopo averle scolate e i pomodori. Questi li taglio in 8 parti, cioè prima in 4 spicchi e poi dividendoli a metà.

IMG_0821-001

Preparato tutto, ora finalmente posso cuocere il riso, e una volta scolato, ancora caldo, lo riverso nella pentola e aggiungo qualche cucchiaio di olio EVO mischiando. Questo serve a non far ammassare il riso ma a tenere i chicchi sempre ben separati fra loro. La quantità di olio dipende da quanto assorbe il riso, quindi io parto con 3 o 4 cucchiai, e se poi lo vedo ancora un pò ammassato, aggiungo. Lascio al riso il tempo di raffreddare, e poi in una ciotola abbastanza capiente mischio tutto insieme cercando di spargere nel modo più omogeneo possibile tutti gli ingredienti. Copro con pellicola e conservo in frigorifero. E’ sempre consigliabile fare l’insalata di riso diverse ore prima di consumarla, anche il giorno prima magari, perchè così si lascia bene il tempo a tutti i vari ingredienti di cedere il loro profumo e gusto, cosa importantissima per fare una buona insalata di riso equilibrata. In frigorifero si conserva tranquillamente anche tre giorni.

Ora io vi ho suggerito la mia, ma come vi dicevo, voi provate a trovare la vostra ricetta perfetta. Questo piatto estivo colorato, fresco, e dai mille sapori, è certamente un must nel ricettario di ognuno, quindi provate ad aggiungere ingredienti che prima non usavate, o a suggerire a me qualcosa che ancora non ho provato. Tanto l’insalata di riso in casa mia, di certo non va sprecata 😉 Alla prossima, Claudio.

E non dimenticate di seguirci sulla nostra Fan Page su Facebook!

Prova_IMG_0836

 

Precedente Torta alle carote e mandorle ricetta Successivo Sugo di polpo e cavatelli

2 commenti su “Insalata di riso ricetta

  1. Manuela il said:

    per me, non è insalata di riso senza uovo sodo! io adoro quella cremina che si forma sui chicchi quando il tuorlo dell’uovo sodo si sfalda!
    Adoro l’insalata di riso e ne mangerei coppe intere… slurp!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.