Totò, biscotti siciliani al cioccolato

I Totò, semplici e golosi biscotti al cioccolato con una leggera glassa (sempre al cioccolato), sono tipici a Catania, e in altri paesi della Sicilia orientale, nel periodo della Commemorazione dei defunti, insieme a tanti altri dolci tradizionali, tutti molto amati e ricercati da grandi e piccoli..

Il nome di questi biscotti non è assolutamente legato al grande Totò: dicono che siano stati chiamati così dal nome del primo ragazzo che li assaggiò, ma questa è una notizia raccolta qui sul web, e non ho trovato altre conferme. Totò, per chi non lo sapesse, è un diminuitivo di Salvatore molto usato in Sicilia.

In Sicilia, a Palermo, sempre per questa ricorrenza  troviamo biscotti dal nome molto simile, i Tatù o Tetù che io, prima di assaggiarli, pensavo fossero la stessa cosa. In realtà i  biscotti palermitani non sono uguali ai Totò: i Totò palermitani sono biscotti ad impasto chiaro e glassa al cioccolato (a Palermo sono spesso accompagnati dai Catalani, stesso impasto ma la glassa è bianca)   

Totò, biscotti siciliani al cioccolato

Totò , biscotti siciliani

Ingredienti

  • farina 00, 500 grammi
  • zucchero, 200 grammi
  • cacao amaro, 100 grammi
  • uova, due 
  • ammoniaca per dolci, 10 grammi (oppure 12 grammi di lievito per dolci)
  • vaniglia, i semini di una bacca (o se si preferisce un cucchiaino di cannella) 
  • sale, un pizzico
  • strutto (o burro), 100 grammi
  • latte, 250 ml. circa

per la glassa

  • zucchero, 250 grammi
  • acqua, 60 ml.
  • cacao amaro in polvere, un cucchiaio 

Preparazione

In una ciotola di misura adeguata sbattere le uova con lo zucchero e un pizzico di sale,  fino ad ottenere un composto spumoso. 

Aggiungere la farina e il cacao setacciati insieme, la vaniglia, l’ammoniaca (o il lievito).

In un pentolino far sciogliere lo strutto (o il burro) in una parte del latte.

Lasciare intiepidire e aggiungerlo agli altri ingredienti nella ciotola. 

Amalgamare bene.  

Se il composto fosse troppo asciutto, aggiungere  ancora il rimanente latte poco per volta: l’impasto deve essere consistente ma non troppo asciutto.

Formare della palline della grandezza di una noce e allinearle sulla teglia foderata con carta forno, ben distanziate tra di loro.

Mettere nel forno giù  caldo (180°) per circa 20 minuti.

Trascorso il tempo necessario estrarre la teglia dal forno e lasciare raffreddare i biscotti.

Nel frattempo preparare la glassa: a fuoco dolce far bollire l’acqua con lo zucchero.

Quando inizia a  fare le prime bolle continuare a cuocere per un minuto,poi spegnere la fiamma.  

Aggiungere il cacao setacciato e  mescolare bene in modo da avere un insieme perfettamente amalgamato. 

Con l’aiuto di una forchetta immergere rapidamente un biscotto alla volta  nella glassa, rigirandolo in modo che venga ricoperto da tutti i lati.

Disporre i biscotti via via che saranno glassati  su un foglio di carta forno o una griglia, ben distanziati tra di loro.  

La glassa si raffredda rapidamente e in poco tempo i nostri totò saranno pronti: una volta asciutti si possono conservare perfettamente in una scatola di latta. 

Vuoi preparare altri biscotti tradizionali? Troverai altre ricette cliccando sui link qui sotto

  rame di Napoli –   ‘nzuddi – bersagliere e regina

Se questa ricetta ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook,Twitter,Google+ e Pinterest!

Biscotti totò e regina

Precedente Nzuddi, biscotti tradizionali siciliani Successivo Mousse di cachi, ricetta facile senza glutine

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.