Chicken wrap (Stati Uniti)

E come ultimo sandwich americano della serie “Giro del mondo in 15 panini“, ho scelto un wrap, ovvero una tortilla arrotolata realizzate con il mais che veniva consumata già dagli inizi del 1900 in paesi come l’America, Messico, Grecia e Turchia.

Gli antecedenti del wrap sono innumerevoli e se ne possono rintracciare le origini sin dall’antichità come ad esempio i gyros greci, che sono stati fatti risalire all’epoca in cui visse Alessandro Magno, e i burrito, documentati nel Diccionario de Mexicanismos del 1895.
Tuttavia, il vero e proprio wrap risulta inventato nel Sami’s Falafel di Boston, i cui proprietari affermano di aver venduto panini arrotolati sin dal 1979, mentre la catena di fast food “I Love Juicy” li avrebbe resi noti in tutti gli USA nei primi anni ottanta.

Non sono un vero e proprio panino, ma uno street food..

Ne ho mangiati molti nel corso dei miei viaggi, con varianti originali, ma il classico al pollo è sicuramente il più buono – nella foto quello mangiato a Boston nel dicembre 2016-.

Si possono utilizzare le tortillas messicane o tipologie di pane morbido come il naan o la nostra piadina, si può farcire con carne di pollo, di manzo o maiale, ma anche gamberi o salmone, si possono inserire verdure grigliate, sottolio, o crude, ma la ricetta che segue è quella con pollo, ovvero il chicken wrap.

Diversamente dalle piadine, i wrap vengono ripiegati su loro stessi e poi arrotolati con tutto il ripieno all’interno. Poi possono essere serviti così avvolti in un tovagliolo, o tagliati a fette in diagonale.

  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2 persone (4 pezzi)
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaAmericana

Ingredienti

  • 4tortillas di mais
  • 500 gpetto di pollo (a fette)
  • 125 gyogurt bianco naturale
  • 4pomodori
  • 1lattuga
  • 1limone
  • 1 cucchiainopaprika
  • 1 cucchiainocumino

Preparazione

  1. Preparate la marinatura con: limone, cumino e paprika. Lasciate ora riposare per qualche minuto questo preparato e intanto disponete le fette di petto di pollo in una terrina.

    Incominciate una sorta di massaggio della carne di pollo con la marinatura preparata in precedenza, avendo cura di avanzare un cucchiaio di quest’ultima per dopo. Il pollo, una volta marinato e massaggiato, lasciatelo riposare in frigo per almeno un’ora coprendolo con una pellicola trasparente.

    Adesso utilizzando una piastra ben calda, andate a grigliare le fette di pollo avendo cura di cuocerle in modo uniforme da entrambe le parti e aggiungendo a fine cottura sale e pepe.

    Tagliate a listarelle il pollo e lasciatelo da parte e continuate la preparazione del Chicken Wrap lavando l’insalata e i pomodori, tagliando poi in seguito questi ultimi a fette.

    Ora prendete la marinatura che avete avanzato in precedenza e unitela allo yogurt bianco, avendo cura di mescolare il tutto in modo uniforme. Tostate ore per qualche minuto le tortilla o piadine su una padella antiaderente, in modo che quest’ultima si riscaldi e si ammorbidisca.

    Iniziate con una grossa tortilla di farina – per chiudere un wrap alla perfezione la vostra tortilla non dovrà essere più piccola di 25 cm. Assicuratevi che si tratti di una tortilla morbida, e se l’avete appena tirata fuori dalla confezione, lasciatela per un attimo a temperatura ambiente in modo che diventi abbastanza malleabile per essere piegata senza rompersi.

    Distribuite il ripieno – impilate il ripieno di cui avete bisogno in fila, lasciando più di metà tortilla libera nella parte sovrastante e circa 5 cm di margine nella parte inferiore e sui lati.

    Iniziate con foglie di lattuga e un cucchiaio abbondante della salsa allo yogurt. Mettete poi delle striscioline di pollo, completate con alcune fette di pomodoro.

    Piegate i lati verso l’interno – quasi che si tocchino, ma che abbiano almeno 3 cm di distanza l’uno dall’altro.

     Piegate la parte sottostante verso l’alto – tenete i lati piegati verso l’interno mentre ribaltate la parte sottostante sul ripieno. Una volta che la parte sottostante del wrap avrà coperto il ripieno e i lati piegati continuate ad avvolgere la tortilla in modo da chiudere il wrap.

    Scaldate ora il wrap quanto basta per renderlo caldo e pronto da servire in tavola. .

  2. Il mio chicken wrap a Dick’s Last Resort di Boston (dicembre 2016).

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.