Crea sito

Come non rovinare la forma della pasta frolla in cottura

Come non rovinare la forma della pasta frolla in cottura? La pasta frolla è la regina degli impasti friabili, utile alla preparazione di numerosi dolci come crostate, torte farcite, biscotti e pasticcini.

Gli ingredienti principali sono farina, zucchero e burro. E io, ad esempio, mi fermo qui. In molti, invece, mettono anche i tuorli, l’uovo intero e/o il lievito.

Insomma esistono di diverse tipologie di frolla, con piccole variazioni nelle dosi e nel metodo di realizzazione. Si parte dalla più classica realizzata con farina raffinata bianca e si arriva alle frolle aromatizzate o colorate, oppure a quelle con farine integrali, senza glutine o additittura vegane.

In ogni caso, esistono però alcune regole fondamentali che vi riassumo nelle istruzioni. Inoltre vi svelerò un trucco per evitare che durante la cottura i biscotti o le decorazioni delle crostate con il calore cambino forma e, magari, che una bellissima stella si trasformi in una sfera irregolare piuttosto bruttina da vedere.

Attenzione: el tutorial ho messo gli ingredienti della mia pasta frolla ma i consigli valgono anche per altre ricette.

Come non rovinare i biscotti o le decorazioni di pasta frolla in cottura
DifficoltàMedia
CostoMolto economico
Tempo di preparazione30 Minuti
Tempo di riposo1 Ora

Materiali

  • 300 g farina per frolla
  • 200 g burro
  • 100 g zucchero

Strumenti

  • piano di lavoro
  • formine per biscotti
  • coltello
  • teglie da forno
  • pellicola trasperente
  • frigorifero
  • forchetta

Istruzioni

  • Pasta frolla

    – la pasta frolla può essere impastata manualmente su un piano di lavoro infarinato oppure con un robot da cucina o con l’impastatrice con il gancio o la foglia. In tutti i casi la farina va lavorata molto velocemente e va aggiunta come ultimo ingrediente.

    – il burro (a altro grassi) dovrebbero avere una temperatura ideale di 25°C

    – al termine della lavorazione, il panetto di frolla va avvolto nella pellicola trasparente e messo a riposare in frigorifero per almeno mezz’ora. Il raffreddamento dell’impasto permette la cristallizzazione degli zuccheri e la stabilizzazione degli ingredienti. che poi si riescono a lavorare meglio perchè più plastici.

    – dopo la stesura la frolla va bucata con i rebbi di una forchetta così in cottura non si formano bolle

    dopo che si sono formati i biscotti o le decorazioni bisogna riportare l’impasto in frigorifero. Io, lo metto mezz’ora in freezer. Lo shock termico migliora il risultato. Non è la stessa cosa, infatti, mettere in forno caldo una frolla a 3°C o a 28°C. Nel primo caso la differenza di temperatura mantiene la forma dei biscotti o delle decorazioni; nel secondo, invece, tende a sformarsi.

    – la frolla va cotta ad una temperatura media tra i 155°C e i 180°C in forno statico. In molti la lasciano in forno fino a che non diventa color nocciola ma è uno stadio di cottura eccessivo, che ne modifica il gusto. La frolla va sfornata quando è ancora di colore chiaro e di consistenza morbida. Raffreddando diventerà friabile.

Altre ricette

Potrebbero interessarvi anche la crostata di marmellata, la crostata di mirtilli selvatici, la ciambella di crostata, i biscotti doppi con la marmellata, la crostata di cioccolata e lamponi o il crumble di fragole.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,  Pinterest,  Twitter  e Telegram.

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.