Crea sito

Castagne alla valdostana per tagliere di salumi e formaggi

Le castagne alla valdostana sono ottime per accompagnare un assiette (tagliere) di salumi e formaggi, da servire come aperitivo, antipasto o piatto unico insieme a un buon pane nero.

In Valle d’Aosta si respira l’atmosfera di montagna più autentica, ci si sente completamente in armonia con la natura e le antiche tradizioni che le popolazioni locali custodiscono e tramandano con amore e dedizione.

Ogni tanto mi piace, riproporre anche a casa mia, la loro cucina tradizionale ricca di prodotti come il pane di segale nero, perfetto con i formaggi, i salumi e le castagne (quelle secche) ammollate nell’acqua, bollite e rosolate nel burro e miele.

Tra i salumi vi consiglio la tipica mocetta, il lardo e il Jambon de Bosses. Quest’ultimo prodotto a Saint-Remy-en-Bosses dove si sono create le condizioni perfette per renderlo un autentico gioiello della gastronomia locale grazie all’uso di erbe di montagna, come il timo e il ginepro, al fieno per la stagionatura e all’aria salubre di montagna. ve ne parlo perché ho visitato l’azienda e me ne sono innamorata!

Come formaggi vi consiglio la fontina e la toma di montagna. Il tutto accompagnato da una buona birra artigianale o un buon vino rosso locale.

Se vi ho fatto venire voglia di provare quest’atmosfera alpina, iniziamo subito a preparare le nostre castagne!

Castagne alla valdostana
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora 5 Minuti
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti

  • 250 gcastagne secche sbucciate
  • 1 cucchiaiosale grosso
  • 20 gburro
  • 3 cucchiaimiele

Strumenti

  • Ciotola
  • Pentola
  • Scolapasta
  • Padella e cucchiaio di legno

Preparazione

Per questa ricetta ho realizzato un video. Per vederlo cliccate QUI.
  1. Castagne alla valdostana

    Mettere le castagne secche a bagno in una ciotola capiente con acqua tiepida. Lasciare in ammollo 12 ore.

    Consiglio: io le metto la sera e le lascio tutta la notte.

    Scolare le castagne. Metterle in una pentola con abbondante acqua, leggermente salata, e lasciarle bollire a fuoco basso per circa un’ora.

    I tempi sono indicativi, controllare che le castagne siano morbide ma che non si disfino. Scolarle.

    In una padella antiaderente, sciogliere il burro con il miele. Aggiungere le castagne e lasciarle caramellare, mescolando con un cucchiaio di legno, per 5/6 minuti.

    Servire le castagne alla valdostana tiepide con il tagliere di salumi e formaggi e qualche fetta di pane nero.

    Buon appetito!

Prodotti e altre ricette

Per questa ricetta, ho utilizzato i buonissimi prodotti valdostani che si possono acquistare presso lo shop on line di Alpine Lands.

Con le castagne secche provate anche a preparare questi dolcetti di castagne al rum e uvetta.

Provate anche altre ricette valdostane: la Tourta de Saint Grat, le crespelle alla valdostana, la soça di Cogne e le patate alla birra in padella.

Mi trovate anche su   YouTube,   Facebook  Instagram,  Pinterest,  Twitter   e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.