Crea sito

Cuddura Carciofoli e ova (ciambella Carciofi e uova)

Cuddura Carciofoli e ova (ciambella Carciofi e uova)

Cuddura Carciofoli e ova (ciambella Carciofi e uova)
Cuddura Carciofoli e ova (ciambella Carciofi e uova)

In Sicilia la giornata di Pasquetta è sempre una festa si passa con la famiglia, spesso allargata agli amici.
Tradizionalmente si mangia cuddura cu l’ova (la ciambella con le uova), un piatto molto importante nella nostra cultura. Figuratevi che che quando una persona parla tanto si apostrofa dicendo “iavi a ucca comi na cuddura a 23 ova”, (Ha una bocca come una ciambella con 23 Uova).
delle cuddura cu l’ova, ci sono due cose che mi piacciono:

  • Le uova diventano troppo secche
  • nella parte di pane intorno all’uovo il guscio si attacca ed è difficile pulirlo

Un’altra tradizione del periodo Pasquale, sono i Carciofi, quindi oggi vi presento la mia versione di cuddura cu l’ova, dove l’uovo è privo di guscio all’interno di un carciofo.

Ingrediente per 4 persone

1 kg di Semola rimacinata di grano duro
600 cc di acqua
4 uova i tuorli
4 carciofi con il gambo lungo
100 g di olive nere al forno
4 fettine di toma
20 g di lievito di birra
2 cucchiaio di olio extravergine di oliva
2 cucchiaino di zucchero
2 agli
4 rametti di menta
sale q.b.
Pepe q.b.
Olio evo q.b.

Preparazione

Fate sciogliere il lievito in un po’ d’acqua, aggiungete lo zucchero.
Su una spianatoia di legno, create la fontanella, aggiungete il sale e l’olio e piano piano l’acqua.
Impastate per circa 15, inserite in una ciotola coprite e fate lievitare per 3 ore.
Pulite i carciofi e i gambi, inserite all’interno dei carciofi, un trito di aglio olio sale e pepe.
disponete i carciofi e i gambi in una pentola che li contenga bene, per non farle cadere durante la cottura.
Versate un paio di cucchiai d’olio evo e mezzo bicchiere di Acqua, tappate, fuoco al minimo per circa 30 minuti.
Fate raffreddare, poi con un cucchiaino allargate il centro del carciofo, i gambi schiacciateli con una forchetta dividete a metà in una meta aggiungete la menta tagliuzzata fine.
Ne mezzo del carciofo deponete, mettete la fettina di Toma creare una culla su cui deporre delicatamente il tuorlo, coprite con i gambi alla menta, completate con i gambi in purezza. Ho deciso di mettere la menta solo nella parte interna perché così mantiene meglio il profumo.
Formate le ciambelle, con il pane, al centro di ogni cuddura, inserite un carciofo ripieno, incidete la superficie e lasciatelo lievitare fino al raddoppio.
Infornare a 220° per circa 30 minuti.

servite con le olive nere denocciolate qualche fogliolina di menta.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Gambi Schiacciati
Gambi Schiacciati
Carciofo e tuorlo d'uovo
Carciofo e tuorlo d’uovo
Carciofo coperto
Carciofo coperto
arte Interna Pronta da mangiare
arte Interna Pronta da mangiare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.