Marmellata di peperoncini piccanti

La marmellata di peperoncini piccanti l’ho provata la prima volta a Tropea, insieme a quella di cipolle rosse, come vi ho raccontato qui.
Anche questa confettura è ottima per accompagnare gli arrosti, i formaggi o più semplicemente una bruschetta.

 

Ingredienti:
300gr di peperoncini piccanti freschi, 700gr di peperoni rossi, 450gr di zucchero, 3 cucchiai di aceto di vino bianco.

 

 

 

marmellata di peperoncini piccanti, peccato di gola

 

 

Preparazione:
Per cominciare lavate i peperoni, tagliateli e coprite d’acqua e lasciate cuocere fino a quando non si sarà asciugata, dovrebbe essere il tempo necessario per far ammorbidire i peperoni.
Nel frattempo lavate tutti i peperoncini, privateli del picciolo, e tagliateli a metà per togliere via tutti i semini, personalmente ho pulito grossolanamente i semi sotto l’acqua, così una parte è rimasta.
Aggiungete i peperoncini ai peperoni e versate poi lo zucchero e l’aceto, se avete quello di mele è anche meglio, e lasciate cuocere per almeno una mezzora.
Verso la fine della cottura versate il composto nel passa verdure e poi versate in un barattolo di vetro precedentemente sterilizzato, qui vi spiego come se non sapete come si fa, e lasciate freddare la marmellata di peperoncini piccanti capovolta a testa in giù.

 

Le marmellate e le confetture sono la mia passione, se sono anche la tua allora non puoi perdere questa sezione del sito.

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e sulla mia Fan Page di Facebook, ti aspetto! 🙂

 

14 Comments

  1. Questa è ottima…con del formaggio poi..:PP
    Bravissimo sempre ciaooo

  2. Eh gioia mia questa è davvero una bomba!

  3. i pasticci di caty

    Urka che bontà pazzesca! Adoro il piccante…e questa marmellata è proprio per me!! 🙂 Baci e buon week end!

  4. Wow una preparazione della mia Calabria…buonissima Giovanni e complimenti sempre…quando torni a Tropea passa da me !

  5. Andrea Dell'amico

    L’ho acquistata di aba nero ……e mi si è scatenato l’inferno in bocca…..meraviglioso.

  6. io amo il peperoncino leggermente piccante, ma i miei figli hanno fatto una piantagione di peperoncini di tutte le parti del mondo e la marmellata mi sembra un’ottima idea per usarli

    • Peccato di Gola

      @Flavia, che meraviglia! Scommetto hanno anche quelli piccantissimi provenienti dall’America! Sicuramente non conviene fare un mix di questi peperoncini così piccanti, ti conviene utilizzare quelli che puoi trovare tranquillamente dal fruttivendolo 🙂

  7. MI PIACE FARE LE CONSERVE DI PEPERONCINI PICCANTI VORREI PROVARE QUESTA RICETTA DI MARMELLATA DOVREBE ESSERE BUONISSIMA Mà NON Sò COME FARE HO DEI PEPERONCINI SECCHI SE MI DITE COME DEVO FARE E SE VANNO BENE VI RINGRAZIO. AUGURI X IL NUOVO ANNO….

    • Peccato di Gola

      Salve Giovanni e tanti auguri anche a te 🙂
      non vorrei dire una sciocchezza perché non ho mai provato con quelli secchi. Sarebbe opportuno invece utilizzare quelli freschi.
      Per quanto riguarda il sapore della marmellata di peperoncini piccanti è davvero una prelibatezza che consiglio a tutti.
      Tienimi informato, grazie 🙂

  8. Ieri ho provato a fare la marmellata di peperoncini e pere, il risultato? Ottima, abbinata coi formaggi sia freschi che stagionati. Naturalmente era una prova e quindi da affinare, visto che ho proceduto un po’ ad occhio coi dosaggi. Ve la consiglio

    • Peccato di Gola

      Grazie del riscontro Renzo 🙂 felice ti sia piaciuta! Un saluto e tienimi aggiornato se proverai nuove varianti.

  9. Attenzione ad usare i peperoncini di tipo Bhut Jolokia, Naga Viper, Moruga o Trinidad Scorpion BT, e gli Habanero…………….da amante dell’estremo uso questi ma con dosaggi che non superano i 50/80 gr., uso questi perchè danno un sapore più fruttato e marcato.
    Al posto dell’aceto, uso un bicchiere di vino rosso………..possibilmente Calabro!
    Con i formaggi molli ed i pecorini stagionati sono l’ideale ma io la metto anche sulla mozzarella!

  10. ciao scusami ma con queste dosi quanti vasetti riesci a fare?

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.