Confettura di pesche bianche

L’estate ha tanti colori, tanti profumi e soprattutto tanti sapori. Quello che mi viene in mente subito, parlando in termini di frutta, è quello delle pesche. Hanno forme diverse, colori che vanno dal chiaro fino al rosso fuoco e il loro profumo ingolosisce tutti, persino gli insetti che ne vanno ghiotti!
Delle tante varietà la percoca e la pesca bianca sono quelle che preferisco. In assoluto. La prima è croccante, dorata, con un profumo intenso. Le amo perché in estate abbonda sui banchi della frutta, in Campania poi ci sono tantissime coltivazioni. La morte della percoca? Nel vino! Ma questa è un’altra storia 😉
La seconda, la pesca bianca, è un frutto praticamente proibito. Da piccolo aspettavo che arrivassero ad essere talmente mature, al limite del marcio come lo definisco io, per berle. Letteralmente proprio. Basta semplicemente sfregarle contro i denti affinché rilascino il loro succo dolce e gustoso. È una cosa che facevo da bambino, da grande non avrei mica il coraggio di sbrodolarmi… o forse sì?

Ma oggi ti voglio parlare della ricetta della confettura di pesche bianche. Finalmente ho avuto l’ardire di trasformare uno dei miei frutti preferiti nella più gustosa versione che c’è, quella da conservare tutto l’anno finché non arriva la successiva estate in cui poter preparare di nuovo questa bontà. Non c’è mattina migliore quando a colazione c’è una calda fetta di pane e sopra una ricca porzione di confettura di pesche bianche. Sì, sono talmente goloso che mi piace che la fetta di pane sia veramente ricca, quasi come se stessi bevendo la pesca bianca come da bambino. Ne sono innamorato, c’aggia fà?

Intanto ti ho parlato della mia ricetta della confettura di pesche bianche, adesso aspetto le tue foto taggandomi su Instagram e utilizzando l’hashtag #giovannicastaldi.

A presto!

Gio’

ricetta confettura di pesche bianche, peccato di gola di giovanni
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    25 minuti
  • Porzioni:
    Dosi per circa 600 grammi di prodotto
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Ingredienti per circa 600 g di prodotto

  • Pesche bianche (mature) 1 kg
  • Zucchero 350 g
  • Limoni 1

Preparazione

  1. Per preparare la confettura di pesche bianche cominciamo da queste ultime. Vanno sbucciate e poi tagliate a pezzetti grandi circa un paio di centimetri. Man mano butta i pezzetti in un pentolino d’acciaio,

    Confettura di pesche bianche, peccato di gola di giovanni 1
  2. aggiungi lo zucchero, il succo di limone filtrato e mescola bene.

    Confettura di pesche bianche, peccato di gola di giovanni 2
  3. Accendi il fornello a fiamma medio alta e lascia cuocere il composto finché non raggiunge 108°: questa è la temperatura ideale affinché la confettura sia pronta. Io l’ho lasciata cuocere qualche minuto ancora, in modo da far diventare più compatto il tutto e anche un po’ più caramellato. In totale ha cotto circa 25 minuti. Quindi trasferisci in un barattolino sterilizzato, chiudi con il coperchio e capovolgi il barattolo lasciando raffreddare completamente a temperatura ambiente. A fine cottura il barattolo dovrebbe essersi creato il sottovuoto, quindi il tappo non dovrebbe fare click-clack.

  4. Ecco pronta la tua confettura di pesche bianche non ti resta che gustarla!

    ricetta confettura di pesche bianche, peccato di gola di giovanni 2

I consigli di Giovanni

  • per una perfetta conservazione ti ricordo che è molto importante sanificare i barattoli seguendo le linee guida del Ministero della Salute;
  • insieme al succo unisci anche la scorza del limone, renderà il composto ancora più gustoso;
  • mi piaceva l’idea che la mia confettura di pesche bianche fosse bella a pezzi, ma se preferisci puoi provare a schiacciare leggermente la polpa con la forchetta quando è ancora bollente oppure passarla nel passaverdure.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.