Crea sito

Risotto ai cuori di finocchio e zafferano.

Il risotto ai cuori di carciofo e zafferano è un primo piatto leggerissimo ma non per questo meno buono…e visto che oggi è lunedì diciamo che di sicuro è il modo migliore per iniziare la settimana con leggerezza …visto che dopo il sabato e domenica di stravizi questo è uno dei migliori modi di ritrovare un certo equilibrio. Di certo il riso con qualsiasi cosa lo fai è buono ma ce ne sono di più leggeri, di più pesanti…diciamo che con questo Risotto ai cuori di finocchio e zafferano c’è un giusto compromesso tra il gusto e l’apporto calorico, resta davvero delicato anche senza aggiungere cose che lo vadano ad appesantire. Il trucco sta nel farlo appunto con i cuori del finocchio e non con il finocchio intero in quanto i cuori non solo sono tenerissimi e quindi si cuociono in fretta ma sono dolcissimi e non hanno quel retrogusto un po’ amarognolo tipico del finocchio. Poi…sarà che a me i finocchi piacciono molto…quindi. Comunque ecco a voi la ricettina semplice, leggera e veloce.

 

 

Risotto ai cuori di finocchio e zafferano, dose per due persone.
  • 200 gr di riso
  • 200 gr di cuori di finocchio
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di olio
  • 1 bustina di zafferano
  • brodo vegetale.

Prepariamo innanzitutto il brodo vegetale…io da quando ho scoperto come è facile fare il dado home made uso solo quello… se volete provarci anche voi basta cliccare QUI.

Puliamo e laviamo i finocchi, prendiamo solo i cuori e tagliamoli sottili sottili. In un tegame antiaderente affettiamo finemente lo scalogno, aggiungiamo un cucchiaio di olio, 1/2 mestolo di brodo e facciamolo appassire. A questo punto aggiungiamo i finocchi, regoliamo di sale e di pepe, copriamo e lasciamoli cuocere a fuoco lento. Ci vorranno davvero pochi minuti per diventare teneri. A questo punto versiamo il riso, tostiamolo per 1 minuto, aggiungiamo a copertura il brodo e lasciamolo cuocere per il tempo indicato sulla confezione, di solito 20/25 minuti. Naturalmente nel momento in cui tende ad  asciugarsi aggiungiamo altro brodo. Terminata la cottura, sciogliamo lo zafferano in pochissimo brodo, aggiungiamolo al riso, mantechiamo e spengiamo.

Ora se volete potete aggiungere un po’ di parmigiano…io non l’ho fatto ed è buonissimo…ma a vostro piacimento.

Che dite…si può fare?

Allora fatemi sapere e magari se vi fa piacere vi aspetto anche sulla mia pagina Facebook!!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.