Olivette di Sant’Agata

I tradizionali dolci siciliani di pasta di mandorle, tipici di Catania

Le olivette di Sant’Agata sono dei dolci tipici siciliani, precisamente di Catania, semplici da realizzare e di grande effetto, preparati con farina di mandorle e zucchero. Dalla caratteristica forma ovale e dal colore verde, questi dolci di pasta di mandorle ricordano nell’aspetto proprio delle olive, mentre nel sapore richiamano i tanti dolci a base di mandorle presenti nella tradizionale pasticceria siciliana.

Le olivette di Sant’Agata vengono preparate in occasione della festa della santa patrona di Catania, che cade il 5 febbraio, ma anche nei giorni precedenti questa ricorrenza. Facili e anche abbastanza veloci, le olivette di Sant’Agata vengono poi ricoperte di zucchero oppure di cioccolato fuso e si conservano bene anche un paio di settimane.

* Se siete celiaci, gli ingredienti che trovate contrassegnati con asterisco devono riportare in etichetta la scritta “senza glutine”.

Le olivette di Sant’Agata: la leggenda

L’origine di questi caratteristici dolci siciliani è legata alla leggenda secondo la quale la santa, in fuga dai soldati di Quinziano, si fermò per allacciarsi un calzare. In quel punto vide sorgere istantaneamente un albero di ulivo, dietro il quale poté nascondersi e dei cui frutti poté cibarsi.

olivette di sant'agata ricetta originale siciliana di catania dolci in pasta di mandorle verdi il chicco di mais
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    7 minuti
  • Porzioni:
    circa 35 pezzi
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per le olivette di Sant’Agata

  • 200 g Farina di mandorle*
  • 200 g Zucchero semolato
  • 50 g Acqua
  • 1 cucchiaio Liquore*
  • 1 pizzico Sale
  • q.b. colorante verde*
  • 2-3 gocce aroma di vaniglia

Per decorare

  • q.b. Zucchero semolato
  • q.b. Cioccolato fondente* (circa 50 g per metà olivette)

Preparazione

Ricetta delle olivette di Sant’Agata

  1. Per preparare le olivette di Sant’Agata iniziate mettendo in un pentolino di acciaio dal fondo spesso lo zucchero, l’acqua, l’aroma di vaniglia e un pizzico di sale (1). Portate il composto a ebollizione, mescolando di tanto in tanto (2). Abbassate la fiamma al minimo e unite la farina di mandorle (3).

    olivette di sant'agata ricetta originale siciliana di catania dolci in pasta di mandorle verdi il chicco di mais 1 bollire acqua e zucchero
  2. Mescolate accuratamente (4) e fate cuocere il composto a fiamma molto bassa per 6-7 minuti, o comunque finché non inizia ad addensarsi e a staccarsi dai bordi e dal fondo della pentola (5). Spegnete quindi il fuoco e aggiungete il liquore e il colorante poco per volta (6). Considerate che le olivette di Sant’Agata devono assumere un colore verde chiaro.

    olivette di sant'agata ricetta originale siciliana di catania dolci in pasta di mandorle verdi il chicco di mais unire la farina di mandorle
  3. Mescolate accuratamente per distribuire il colorante in tutto l’impasto (7), quindi lasciatelo raffreddare quel tanto che basta per poterlo maneggiare senza scottarvi. Trasferitelo sul piano di lavoro e lavoratelo con le mani per qualche minuto, fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo (8). Passate quindi a dare forma alle vostre olivette di Sant’Agata: prelevate piccole porzioni di impasto, grandi proprio come un’oliva, e datele una forma leggermente ovale (9).

    olivette di sant'agata ricetta originale siciliana di catania dolci in pasta di mandorle verdi il chicco di mais 3 dare forma all'impasto
  4. Con uno stuzzicadenti, foratene una delle estremità, per simulare il foro del picciolo (10). A questo punto potete decidere se ricoprire le olivette di Sant’Agata con lo zucchero oppure con il cioccolato fondente; io ne ho decorate metà in un modo e metà in un altro. Per le olivette di Sant’Agata decorate con lo zucchero abbiate l’accortezza di passare ogni oliva nello zucchero semolato appena le avrete dato la forma (11), altrimenti se l’impasto si asciuga troppo lo zucchero non aderirà a dovere. Per le olivette di Sant’Agata al cioccolato fate fondere il cioccolato a bagnomaria o al microonde, quindi tuffatevi ogni oliva coprendola per metà (12).

    olivette di sant'agata ricetta originale siciliana di catania dolci in pasta di mandorle verdi il chicco di mais 4 coprire con zucchero
  5. Fate asciugare le olivette di Sant’Agata ricoperte di cioccolato su un foglio di carta da forno (13), finché il cioccolato non si è indurito. Quindi trasferite tutte le olive su un piatto o un vassoietto e lasciatele asciugare a temperatura ambiente per 24 ore (14). In questo modo si manterranno più a lungo e anche il sapore ci guadagnerà.

    olivette di sant'agata ricetta originale siciliana di catania dolci in pasta di mandorle verdi il chicco di mais 5 coprire con il cioccolato fuso
  6. Servite le olivette di Sant’Agata come dolcetti da fine pasto, con il caffè oppure per una pausa dolce quando ne avete voglia.

Conservazione

  1. Una volta asciugate alla perfezione, le olivette di Sant’Agata si mantengono chiuse in una scatola di latta anche per due settimane.

    alt_ olivette di sant'agata ricetta originale

Consigli

  1. Le olivette di Sant’Agata sono molto semplici da preparare, l’unico momento delicato è la fase di cottura dell’impasto sul fuoco: dovete far attenzione che il composto non si attacchi, per questo è bene mescolarlo sempre e tenere la fiamma bassa. Se una volta tiepido dovesse asciugarsi troppo e risultare difficile da lavorare con le mani perché si sbriciola, potete aggiungete un cucchiaio o due di acqua e impastare molto bene con le mani.

  2. Per quanto riguarda il tipo di colorante alimentare, per questa ricetta potete usare anche quello liquido (circa 1 cucchiaio) poiché verrà assorbito bene dall’impasto, che comunque non deve risultare alla fine di un verde troppo acceso. Se usate un colorante in gel o in polvere mettetene pochissimo, mescolate bene e, eventualmente, aggiungetene altro.

    Per quanto riguarda infine il liquore, potete usare quello che più vi piace: la ricetta tradizionale prevede in genere rosolio oppure maraschino. Se non lo gradite, potete anche ometterlo.

    v_ olivette di sant'agata ricetta originale siciliana di catania dolci in pasta di mandorle verdi il chicco di mais

Curiosità

  1. Le olivette di Sant’Agata sono tra i dolci tipici catanesi più preparati in occasione della festa della santa patrona, assieme alle famose minne di Sant’Agata, delle deliziose cassatine che si riallacciano anch’esse all’agiografia della santa, ricordandone il martirio.

Note

Se ti è piaciuta la ricetta delle olivette di Sant’Agata segui il Chicco di Mais anche su FacebookTwitter e Pinterest mentre qui trovi tutte le ricette siciliane!

Precedente Focaccia di patate senza glutine Successivo Risotto patate e pancetta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.