Crema catalana

La crema catalana è un dolce al cucchiaio cremoso e profumato, un dessert che, come suggerisce il nome, è originario della Catalogna – e infatti a Barcellona l’ho gustata per la prima volta – dove viene preparato tradizionalmente per la festa di San Giuseppe il 19 marzo. Nonostante le sue origini siano legate ad un territorio e ad una festività ben precisa, la crema catalana viene ormai preparata in ogni stagione in tutto il mondo. Grazie alla sua crosticina di croccante caramello e alla sua consistenza fresca e cremosa, la crema catalana si presta infatti ad essere servita in ogni occasione; tanto più che la ricetta originale della crema catalana è semplice da realizzare e prevede l’uso di ingredienti  molto comuni come uova, latte e maizena. Per ottenere la caratteristica crosticina di caramello croccante in Catalogna si usa un ferro circolare ideato appositamente, che va arroventato sulla fiamma e poi adagiato leggermente sulla superficie della crema catalana. In mancanza di questo si può ottenere un ottimo risultato anche con il cannello a gas oppure passando brevemente le ciotoline di crema catalana sotto il grill del forno alla massima potenza. Per dare il giusto sapore alla crema catalana sono indispensabili due aromi: la cannella e la scorza di limone, mentre ogni altra aggiunta – vaniglia, liquore… – può essere un’interessante variante ma si discosta dalla ricetta originale.

crema catalana ricetta originale di Barcellona crema con crosticina di caramello il chicco di mais
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 500 ml Latte intero
  • 3 Tuorli
  • 25 g Amido di mais (maizena) (se siete celiaci controllate che riporti la scritta “senza glutine”)
  • 80 g Zucchero semolato (+ qb per la copertura)
  • 1 pizzico Cannella in polvere
  • 1/2 Limone (solo la scorza)

Preparazione

  1. Per preparare la crema catalana iniziate facendo scaldare 450 ml di latte con dentro la scorza di limone tagliata a grossi pezzi e la cannella (1), Appena inizia a sobbollire spegnete il fuoco e lasciatelo intiepidire. In una ciotola a parte sgusciate i tuorli e sbatteteli brevemente con una frusta a mano o una forchetta (2). Sciogliete la maizena nel latte freddo lasciato da parte (50 ml) (3).

    crema catalana ricetta originale di Barcellona crema con crosticina di caramello il chicco di mais 1 scaldare il latte
  2. Quando il latte si sarà intiepidito, eliminate la scorza di limone e unitevi i tuorli a filo (4), mescolando sempre con una frusta a mano o un cucchiaio. Quando si saranno amalgamati bene rimettete la crema catalana sul fuoco basso e continuate a mescolare costantemente (5). Appena inizia a sobbollire unitevi il latte freddo in cui avete sciolto la maizena (6).

    crema catalana ricetta originale di Barcellona crema con crosticina di caramello il chicco di mais 2 unire i tuorli
  3. Portate a ebollizione sempre mescolando (7) e cuocete la crema catalana per 4-5 minuti, finché non si addenserà (8). Deve assumere una consistenza un po’ più liquida rispetto ad esempio alla crema pasticcera. Suddividetela in 4 stampini monoporzione della capacità di 125 ml ciascuno (9). Usate degli stampini di ceramica o di terracotta, che siano resistenti al calore. E, se non usate il cannello ma il grill del forno, assicuratevi di usare dei contenitori adatti al forno.

    crema catalana ricetta originale di Barcellona crema con crosticina di caramello il chicco di mais 3 far addensare la crema sul fuoco
  4. Fate raffreddare completamente la crema catalana a temperatura ambiente, quindi riponetela in frigorifero per almeno 3 ore. Al momento di servirla spolverizzate ogni porzione di crema catalana con un cucchiaino circa di zucchero semolato (10). Quindi caramellate la crema catalana con il cannello a gas oppure ponendo le ciotoline sotto il grill del forno già acceso alla massima potenza (funzione solo grill, senza accendere il forno altrimenti si scalderà anche la crema). In entrambi i casi si deve ottenere una superficie ambrata e una crosticina croccante (11).

    crema catalana ricetta originale di Barcellona crema con crosticina di caramello il chicco di mais 4 caramellizzare la superficie
  5. Servite la crema catalana subito.

    Curiosità: la crema catalana viene spesso confusa con la crème brûlée francese; sebbene anche quest’ultima presenti una superficie di caramello croccante, la ricetta è molto diversa. Per la crema francese si usa infatti la panna e il composto non va cotto sul fornello ma in forno a bagnomaria.

    v_ crema catalana ricetta originale di Barcellona crema con crosticina di caramello il chicco di mais b

Note

Se ti è piaciuta la ricetta della crema catalana segui il Chicco di Mais anche su FacebookTwitter e Google+ e clicca qui per scoprire tutte le ricette della cucina spagnola!

Precedente Peperonata con patate Successivo Insalata di riso venere con verdure e primosale

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.