Cheesecake al caffè e amaretti

cheesecake al caffè

C’era una volta una triste consapevolezza: io adoro i dolci al caffè ma raramente ne faccio! Ma perchè?? Perchè mi tratto così male? Bhe è il momento di rimediare allora, e di pensare a qualche dolce da sbavo che mi faccia espiare questa mia colpa. E siccome buono non vuol dire per forza difficile da fare, ho realizzato un dolce semplicissimo, una cheesecake senza cottura, ma che unisce due dei sapori al quale non so resistere. Nasce quindi la mia cheesecake al caffè e amaretti, una torta senza cottura, facile facile ma, chevvelodicoaffà…mi ha fatto commuovere dalla bontà. Chi ci segue dall’inizio, forse ricorderà che nella nostra prima foto di copertina su un telo di juta c’erano zucchero, vaniglia e amaretti, proprio per dire quanto io li adori. Ecco, cercate quindi di capire l’entusiasmo con cui il mio cucchiaino ha infranto la lucida copertura di glassa al cacao, raccolto un’abbondante dose di crema al caffè e frantumato quel fondo croccante di amaretti, in pochi centimetri cubi tre delle cose che adoro di più e che di lì a pochi secondi si sarebbero sciolte sotto il calore del mio palato. Ho reso l’idea? Non mi resta che spiegarvi come farla.

Cheesecake al caffè e amaretti

Dose per una torta da 18 cm di diametro

Per il fondo:

  • 200 gr di amaretti
  • 90 gr di burro

 Per la crema al caffè:

  • 250 gr di mascarpone
  • 50 gr di caffè espresso (o da moka)
  • 50 gr di zucchero
  • 10 gr di caffè liofilizzato
  • 4 gr di gelatina in fogli
  • 250 gr di panna montata

Per la glassa al cacao:

  • 6 gr di gelatina in fogli
  • 50 gr di acqua
  • 85 gr di zucchero semolato
  • 35 gr di cacao amaro
  • 45 gr di panna fresca al 35% di massa grassa

Per la finitura:

  • 50 gr di amaretti

PROCEDIMENTO

E’ un dolce semplicissimo da fare, solo bisogna programmarlo perchè la glassa ha bisogno di stare almeno una notte in frigorifero per cristallizzare. Quindi il giorno prima procediamo a prepararla. Ammolliamo la gelatina in acqua fredda; in un pentolino mescoliamo lo zucchero, l’acqua, il cacao setacciato e la panna. Portare ad ebollizione e bollire per 1 minuto. Aggiungiamo la gelatina strizzata mescolando non troppo energicamente in modo da non inglobare aria. Versarla in una ciotola e coprire con pellicola a contatto. Far riposare in frigo per almeno una notte. Al momento dell’uso, riscaldare la glassa  (avendo cura di mescolare in modo da non inglobare aria) qualche secondo in microonde o ponendo la ciotola in un bagnomaria di acqua calda per renderla di nuovo fluida.

Possiamo procedere ora nel realizzare la nostra cheesecake al caffè e amaretti. Per prima cosa prepariamo la nostra teglia. Io ho usato un cerchio aperto che ho rivestito con un nastro di acetato, ma tranquillamente potete usare una teglia di quelle con il bordo apribile a cerniera foderando il fondo con della carta forno tagliando un quadrato più grande del diametro e incastrandolo mentre chiudete il bordo sulla base. Poi tagliate delle strisce alte quanto il bordo e rivestitelo, ovviamente dall’interno, in modo che tutta la teglia sia foderata di carta forno ben tesa. Iniziamo fondendo il burro in un pentolino, a fiamma dolcissima senza farlo bruciare (oppure in microonde), quindi attenzione che ci mette davvero pochi secondi. Ponetelo da parte e lasciatelo intiepidire. In un tritatutto mettete gli amaretti e polverizzateli finemente, e poi su questi coliamo il burro fuso ormai tiepido e continuiamo a far girare il tritatutto fino ad avere una massa completamente umida, come sabbia bagnata. Prendete la tortiera, versate il composto di amaretti e riempite bene il fondo della tortiera, occupando tutta la superficie e dando a tutto il fondo lo stesso spessore. Dovrete pressarlo per bene, quindi potrete aiutarvi con un batticarne o il fondo di un bicchiere. Una volta finito, ponete in frigo mentre vi occupate della crema.

Ammollate la gelatina in fogli in acqua fredda e preparate il caffè, quando è ancora molto caldo pesate i grammi che vi servono, aggiungete il caffè liofilizzato e mescolate fino a farlo sciogliere completamente. Aggiungete e fate sciogliere completamente anche lo zucchero, e infine aggiungete la gelatina ben strizzata. Mescolate in modo da avere una soluzione uniforme e fate raffreddare fino a temperatura ambiente (ci vorranno pochi minuti). In una ciotola abbastanza ampia lavorate con un cucchiaio il mascarpone che avrete lasciato un paio d’ore a temperatura ambiente. Aggiungete in più volte la soluzione di caffè mescolando sempre con un cucchiaio fino ad avere un composto omogeneo. Ora montiamo la panna lasciandola lucida e semimontata (non ferma). A me i dolci non piacciono particolarmente “dolci” ma se volete, prima di montare la panna, potete versarvi un cucchiaio di zucchero, lascio a voi la scelta. Aggiungiamola al composto precedente in più volte mescolando con una spatola larga delicatamente dal basso verso l’alto fino ad avere una massa omogenea e ben areata. Riprendiamo la teglia dal frigorifero e versiamo sul fondo la crema livellandola per bene aiutandoci con il dorso di un cucchiaio e occupando bene gli angoli e i bordi. Riponiamo in frigorifero ad addensare per alcune ore, ce ne vorranno almeno 4, ma se possiamo realizzarla il giorno prima per il giorno dopo anche meglio. Possiamo realizzare per esempio in sequenza la glassa e la torta, lasciare riposare in frigo tutta la notte e proseguire il giorno dopo.

griglia8

Quando è addensata ed ancora nella forma riscaldiamo la glassa fino a farla intiepidire (intorno ai 35°C) e versiamola sulla superficie. Lasciamo qualche minuto fuori dal frigo in modo che si distribuisca per bene in modo uniforme e riponiamo di nuovo in frigorifero a rapprendere. Dopo qualche ora possiamo sformare il nostro dolce aprendo il bordo a cerniera e rimuovendo con cura la carta forno dal lato. Con l’aiuto di una spatola spostiamolo sul piatto di servizio e sfiliamo delicatamente da sotto la carta forno. Ora la nostra cheesecake al caffè è pronta per la decorazione, quindi prendiamo gli amaretti e sistemiamoli sulla superficie seguendo il bordo. A questo punto il dolce è pronto per essere gustato 🙂

Riservato ad un pubblico adulto vista la presenza di caffè non proprio adatto ai bambini, ma ogni tanto possiamo coccolarci anche noi, no? In un sano egoismo da genitori in permesso premio. Quindi vi lascio sognare questo dolce così come me lo sogno ancora io di tanto in tanto, e vi do appuntamento sulla nostra Fanpage su Facebook. E non dimenticate di condividere le vostre foto nel nostro gruppo “Pasticciando con i Fables…“. Vi lascio un saluto, e mi raccomando, sorridete sempre, Claudio 😉

Blog_IMG_5092

Blog_IMG_5076

Precedente Pain perdu alle mele e mandorle Successivo Torta di mele di Omar Busi

25 commenti su “Cheesecake al caffè e amaretti

  1. chiara il said:

    Ciao, per la crema usi la panna a lunga conservazione? Mi è venuto il dubbio, visto che per la glassa hai specificato che dev’essere fresca. Grazie mille, Chiara

    • Sempreva il said:

      E’ scritto prima degli ingredienti: Dose per una torta da 18 cm di diametro.
      Se la vuoi fare nel 24 devi riproporzionare ogni ingrediente. 🙂

  2. Giovanna il said:

    Bella e buona….ma se non ho il tempo x fare la copertura con cosa posso sostituirla? Va bene la panna aromatizzata al cioccolato oppure al caffè ?

  3. Renata il said:

    Buongiorno, ho avuto un problema con il mascarpone che è diventato liquido man mano che aggiungevo il preparato di caffè, posto che le quantità degli ingredienti era corretta, cosa posso aver sbagliato secondo te?
    Grazie

    • Sempreva il said:

      Ciao Renata, succede con alcune marche di mascarpone, non è questione di dosi ma di qualità del mascarpone. 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.