Pandoro fatto in casa semplificato

La ricetta del pandoro fatto in casa senza sfogliatura non richiede abilità particolari ma semplicemente organizzazione per le varie fasi che caratterizzano la sua lavorazione.

Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia
Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia

Il pandoro fatto in casa lo potete preparare anche se non avete lo stampo specifico per il pandoro, nemmeno io ne sono provvista, ho quindi utilizzato due stampi per il budino, ottenendo così due pandorini!
E’ bello sfidare se stessi in cucina realizzando ricette che non avremmo mai pensato di fare: ecco il motivo per il quale mi sono cimentata a preparare il pandoro fatto in casa.
Il tutto sempre ringraziando il gruppo di Giallo Zafferano che sotto la guida di Ilaria Frega ci ha permesso di divertirci tutte insieme imparando a cucinare il pandoro fatto in casa.

Se volete fare come noi, abbiamo iniziato a preparare il pandoro fatto in casa alle 9 del mattino.

Ingredienti per la biga:

  • 65 g farina Manitoba
  • 33 g acqua tiepida
  • 16 g lievito di birra fresco (o 5 g di lievito di birra secco)

Ingredienti per il primo impasto:

  • biga
  • 140 g farina Manitoba
  • 30 g zucchero
  • 65 g di uova intere (1 uovo intero GRANDE )

Ingredienti per il secondo impasto:

  • primo impasto
  • 270 g farina Manitoba
  • 130 g zucchero
  • 14 g miele
  • 185 g burro a temperatura ambiente
  • 160 g uova intere (circa 3 uova grandi)
  • 1 tuorlo di 28 g  (un uovo grande)
  • semi di una bacca di vaniglia
  • buccia di 1 limone grattugiato
  • poca farina per la spianatoia
  • burro per lo stampo q.b.

Infine per decorare:

  • zucchero a velo q.b.

FASE 1 BIGA

Sciogliamo il lievito di birra nell’acqua appena tiepida e aggiungiamo metà della farina. Potrete lavorare sia a mano che con la planetaria. Lavoriamo continuando ad aggiungere la farina piano piano, fino ad incorporarla tutta. Facciamo una pallina e mettiamo a lievitare in una  ciotola infarinata coperta con pellicola nel forno chiuso con la luce accesa per 1 ora e 30 minuti.
L’impasto che otterrete è consistente.

Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia
Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia

FASE 2 PRIMO IMPASTO

Trascorso questo tempo, creiamo il primo impasto: prendiamo la biga e aggiungiamo lo zucchero, la farina, uova e lavoriamo 10 minuti (sia a mano che con la planetaria NON AGGIUNGETE FARINA). Facciamo una pallina e mettiamo a lievitare in una  ciotola infarinata coperta con pellicola nel forno chiuso con la luce accesa per 2 ore.
L’impasto ottenuto è appiccicoso.

Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia
Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia

FASE 3 SECONDO IMPASTO

Passiamo ora a preparare il secondo impasto: in una ciotola mettiamo: primo impasto, zucchero, la farina, il miele, la vaniglia, la buccia di limone e il tuorlo e impastiamo. Lavoriamo per 10-15 minuti, aggiungendo piano piano le uova intere (a mano o con la planetaria, anche se con la planetaria il lavoro è molto facilitato). Fermiamo ogni tanto la planetaria per pulire i lati con un tarocco (paletta antiaderente). Aggiungiamo anche il burro a pezzetti piccoli, piano piano, affinchè non si sarà assorbito tutto. La planetaria dovrà lavorare fino a incordatura (circa 30
minuti). In parole povere vedrete che il vostro impasto sarà appiccicoso e molle, dopo una mezz’ora inizierà a formarsi una palla anche se molto morbida e appiccicosa ma non aggiungete farina!

Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia
Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia

Ora rovesciamo l’impasto su una spianatoia infarinata.
Se non avete impastato con la planetaria ma con un semplice robot cucina (con l’apposito accessorio) oppure a mano, prendete una spatola e tirate su ai lati l’impasto, mandandolo verso “il centro”, ripetendo l’operazione più volte e girando intorno all’impasto.
Noterete che la vostra palla comincerà ad essere meno appiccicosa e più gonfia.
Mi raccomando poca farina solo lo stretto necessario per mantenere l’asse infarinato.

Procediamo ora con la tecnica delle pieghe come in questo video: https://www.youtube.com/watch?v=1yrFi0pFMkA  per 4 volte.

Imburriamo molto bene lo stampo del pandoro o due stampi da budino.
Disponiamo l’impasto ottenuto nello stampo, oppure dividiamo l’impasto in due parti con un coltello e mettiamo le due palle nei due stampi imburrati del budino.

Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia
Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia

Lasciamo a lievitare affinchè non raggiungerà il bordo superiore, coprendo con la pellicola, nel forno chiuso con la luce accesa per 3 ore (ma controllate, potrebbe volerci meno o di più, il mio ci ha messo 3 ore e mezzo).

Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia
Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia

COTTURA

A lievitazione avvenuta tiriamo il pandoro fuori dal forno con movimento molto delicato.
Accendiamo il forno statico a 150°C e al raggiungimento della temperatura cuociamo il pandoro per 40 minuti. Quando sarà cotto, tirate fuori dal forno e lasciate raffreddare COMPLETAMENTE, lasciandolo nello stampo.

Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia
Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia

Quando sarà freddo, sformatelo e cospargete di zucchero a velo.

Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia
Pandoro fatto in casa, ricetta | Cucina per caso con Amelia

Auguro di tutto cuore a tutti, di passare un Buon Natale in famiglia o con gli amici!

Vi lascio il link del blog di Ilaria Frega, troverete anche qui delle splendide ricette!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.