Crackers con pasta madre…. di S.Valentino

Crackers con pasta madre.... di S.Valentino

Sopportatemi, questo è il periodo giusto per sfruttare tutti i miei stampi a cuore. Quindi, oggi vi propongo i crackers di S.Valentino! Senza contare che questa semplicissima ricettina vi salverà dall’invasione della pasta madre, e non è il titolo di un film, ma una realtà. Devo dire che come gestione della pasta madre sono abbastanza bravina, infatti spesso capita che devo fare un rinfresco extra per poter impastare crackers e grissini. Ma sotto il periodo di natale, a furia di rinfrescare per i panettoni il mio barattolo degli avanzi abbondava. Quindi che fare con la pm non rinfrescata? Crackers! E se il 14 febbraio si avvicina, coppiamoli a cuore, giusto per restare in tema.

Crackers con pasta madre… di S.Valentino:

  • 420 gr di Pasta madre non rinfrescata
  • 210 gr di Farina 0
  • 80 gr di Acqua
  • 40 gr di Olio EVO
  • 15 gr di Sale

Premessa, se i vostri “avanzi” di pasta madre non rinfrescata sono più vecchi di una settimana, potete aggiungere all’impasto mezzo cucchiaino di bicarbonato per attenuare l’acidità nel prodotto finale. Personalmente, non l’ho mai aggiunto. L’impasto è veramente semplice. Tutti gli ingredienti nella ciotola della planetaria e fate partire. Se impastate mano vengono benissimo e il procedimento è identico, magari partite in ciotola per poi trasferirvi sull’asse. Una volta ottenuta una bella palla omogenea, potete decidere di lasciarli al naturale, oppure di incorporare dei semini o aromi: sesamo, semi di papavero, semi di girasole,rosmarino, salvia, curry, peperoncino, paprica. Solitamente io li aggiungo a mano. In questo caso ho diviso il mio impasto a metà, a cui ho aggiunto rispettivamente semi di papavero e paprica. Lavorate bene l’impasto sull’asse con forza fino a che i semi o gli aromi non vengono incorporati in modo omogeneo.

PhotoGrid_1358950676870

I crakers non hanno bisogno di riposo, possiamo accendere il forno che raggiungerà temperatura mentre noi stendiamo e coppiamo. Se volete dei crackers croccanti, dovete tirare al massimo la pasta, farla molto sottile. Ricoprite la leccarda con carta da forno e coppateli, spostandoli man mano sulla teglia. Se non avete esigenze di forme particolari, come nel mio caso, stenderete un rettangolo di pasta poggiandolo intero su carta da forno e solo allora procederete con una rotella a ritagliare i rettangoli e bucherellarli con una forchetta. Cuocere a 190°/200° per circa 15 minuti, o comunque fino a doratura. Fate raffreddare su una gratella. Una volta freddati per conservarli vi basterà una scatola di latta.

Vi devo avvisare, questi crackers hanno effetti collaterali: uno tira l’altro, peggio delle ciliegie. Fate attenzione, potreste entrare nel tunnel della dipendenza! Eva.

Vi aspettiamo anche nella nostra Fanpage di Facebook, passate a trovarci! 🙂

Crackers con pasta madre…. di S.Valentino Crackers con pasta madre…. di S.Valentino Crackers con pasta madre…. di S.Valentino Crackers con pasta madre…. di S.Valentino Crackers con pasta madre…. di S.Valentino

 

 
Precedente Brioche Cuor di Caramello a lievitazione naturale Successivo Strauben con marmellata di mirtilli rossi

21 thoughts on “Crackers con pasta madre…. di S.Valentino

  1. camilla il said:

    ciao!! ho appena sfornato i crackers e accidenti, non riesco a smettere! ne ho fatti di tre tipi, con semi di girasole, con curry e con paprika piccante.. perfetti per cene e aperitivi accompagnati da hummus, formaggio spalmabile, affettati.. grazie per la ricetta!!

  2. Ciao!
    Complimenti per le vostre ricette!
    Una domanda, secondo te posso usare pasta madre rinfrescata il giorno prima?cosa cambia esattamente?
    Grazie,
    Lucia

  3. Michaela il said:

    Grazie mille per tutte le vostre ricette. Siete il mio punto di riferimento per il mondo del lm! Posso sostituire la farina con quella integrale? Cambia qualcosa per gli altri ingredienti? Grazie ancora!

Rispondi