Budino al cocco

Budino al cocco

L’altro giorno entro dal giornalaio e mi imbatto nella copertina di un giornale, c’era un bellissimo budino al cocco in copertina, bianco candido con i fruttini rossi sopra. Innamoramento a prima vista, tanto più che a me il cocco piace tanto quindi ho comprato il giornale e sono tornata a casa per sfogliarlo. Con stupore scopro che la ricetta è di una blogger che conosco, Antonella Pagliaroli. Il mio stupore non era certo dato dal fatto che fosse una bella foto, anzi Antonella è davvero molto brava, ma dallo stile completamente diverso dal suo solito. Se volete vedere qualche sua foto dovete visitare il suo blog “Fotogrammi di zucchero“. Complice anche il mio stampo di silicone nuovo nuovo da provare, ho fatto il budino al cocco, l’esecuzione della ricetta è di una semplicità disarmante. L’unica difficoltà che potete incontrare è quella di reperire il latte di cocco, nei supermercati ben forniti comunque si trova con facilità. Il budino è di quelli sodi, che restano in fetta, infatti usare lo stampo a forma di ciambella è stata una scelta azzeccata. Il sapore è delicato e fresco, ideale per queste calde giornate di primavera. Se non avete lo stampo classico da budino, potete dividere il budino al cocco in piccole coppette monoporzione. 

BUDINO AL COCCO: 

(Dose per 850 ml di budino) 

  • 400 ml di latte condensato zuccherato 
  • 200 ml di panna fresca
  • 200 ml di latte di cocco 
  • 10 g di colla di pesce 
  • 3 cucchiai di cocco rapè 

Per decorare: 

  • Lamponi 
  • Menta
  • Zucchero a velo 

Per prima cosa mettete la gelatina in ammollo nell’ acqua fredda per circa quindici minuti. In una ciotola mescolate il latte condensato, il latte di cocco, 150 g di panna e il cocco rapè. Passate i quindici minuti di ammollo della gelatina, scaldate in un pentolino i 50 g di panna rimasti, strizzate molto bene la gelatina e scioglietela con l’aiuto di una frusta, fate attenzione che non vi restino dei grumi. 
Unite la panna e gelatina al resto del composto e mescolate accuratamente con una frusta. Versate il tutto in uno stampo da budino o in stampini monoporzione e ponete in frigo per almeno quattro ore. 
Se usate uno stampo da budino classico, per poterlo estrarre con facilità basta immergerlo pochi istanti in acqua bollente. 
Se usate uno stampo in silicone per estrarlo perfettamente sarà necessario congelarlo, quindi dopo averlo lasciato quattro ore in frigo, passatelo in freezer per almeno altre quattro ore. Una volta congelato basterà spingerlo delicatamente per farlo uscire dallo stampo, poggiatelo direttamente sul piatto in cui intendete servirlo. 
Nel mio caso l’ho lasciato in congelatore tutta la notte. 
Prima di servirlo decoratelo con i lamponi, menta e zucchero a velo. 

Vi lascio e vi do appuntamento alla prossima, indicandovi la via per trovarci in giro, cioè sulla nostra pagina FB e nel nostro gruppo “Pasticciando con i Fables…” dove ci scambiamo consigli, ricette e pasticciamo in compagnia. Eva

 

3 thoughts on “Budino al cocco

  1. Navigando su google mi sono imbattuta in questo budino pensando “bello e invitante, lo proverei volentieri!” , poi scopro, con enorme piacere che, non solo è il vostro, ma è una mia ricetta 🙂 Lusingatissima che l’abbiate provata 😉 Eh sì, lo stile fotografico che uso per le riviste è assai diverso, contenta che vi piaccia comunque e che abbiate apprezzato la mia ricetta!
    Un caro saluto, Antonella

Rispondi