Brioche al miele con lievito madre – Videoricetta

brioche al miele

C’era una volta il sole. E per vederlo alle volte non serve alzare la testa verso il cielo, ma basta guardarsi attorno. E così un giorno capitò che per caso ci imbattemmo in un bellissimo video realizzato da una ragazza che ha il sole stretto nel suo pugno chiuso. Una video ricetta semplice ma dalla luce particolarmente bella, girata con garbo ed eleganza, e che mostrava come realizzare una specialità con lievito madre. Una folgorazione. Avevamo conosciuto Gaia. Si rimane affascinati da questa ragazza semplice ma dal profondo senso della bellezza, dalla sua gioia e dalla sua creatività. Gaia illumina con la sua solarità e riesce a lasciarti a bocca aperta con la sua personalità colorata. Ha le mani d’oro e ogni sua fotografia, ogni suo video, ha in se sempre qualcosa di speciale. E in questi mesi ci ha viziati realizzando alcune delle nostre ricette sia dolci che salate, dandogli con la sua interpretazione e il suo stile nuova luce. Noi l’ammiriamo davvero tanto, ed è per questo che abbiam voluto giocare un pò con lei. Le abbiamo proposto un patto: noi pensiamo ad una ricetta che si ispira alla tua sensibilità, al tuo estro, e tu in anteprima ne realizzi una video ricetta che accompagna il post sul blog. Vi devo anche dire la risposta? 😀 Sono nate quindi queste sofficissime brioche senza zucchero, usando solo miele, semplici e naturali. Gaia ne ha fatto uno splendido video impastando a mano, ci ha davvero emozionato. Insomma, io ed Eva siamo felici che questa cosa sia potuta succedere, di poter rendere un omaggio a questa cara amica e di aver fatto qualcosa insieme. Quindi vi lasciamo qui la ricetta di queste delizie, e godetevi la videoricetta di Gaia, vi ritroverete anche voi alla fine con un sereno sorriso stampato sul viso, fidatevi… 😉

Brioche al miele con lievito madre

  • 500 gr di farina 0
  • 150 gr di lievito madre rinfrescato
  • 100 gr di miele (possibilmente d’acacia)
  • 250 gr di latte intero fresco
  • 40 gr di tuorli (circa 2 tuorli di uova grandi)
  • 70 gr di burro
  • 2 gr di sale (un pizzico)
  • q.b. di latte per spennellare prima di infornare

Iniziamo sciogliendo il miele nel latte a temperatura ambiente. Nella ciotola della planetaria setacciamo la farina per ossigenarla meglio, poi uniamo il lievito a 3 o 4 ore dal rinfresco spezzettandolo con le mani, i tuorli d’uovo e metà del latte. Iniziamo ad impastare e pian piano aggiungiamo il latte restante un pò alla volta. Se impastiamo a mano, l’ordine degli ingredienti rimane lo stesso. Continuiamo fino a che l’impasto non diventi una massa omogenea, e a questo punto aggiungiamo il sale, e poi in più volte il burro morbido ma non sciolto, nella classica consistenza a pomata intorno ai 25°C. Facciamo assorbire il precedente prima di aggiungere un altro pezzetto, e per aiutare l’impasto possiamo aumentare a tratti la velocità della nostra planetaria. A mano invece ci vorrà pazienza incorporando il burro poco alla volta. Alla fine la massa deve risultare liscia, elastica e omogenea. Sarà abbastanza asciutta e non dovrà scaldarsi molto ma rimanere sempre ben fresca. Ribaltiamo sul piano, facciamone una bella palla pirlando l’impasto, e lasciamo riposare una mezz’ora coprendo con una ciotola a campana.

PhotoGrid_1381716609574

Trascorso questo tempo, aiutandoci con il mattarello stendiamo l’impasto sul piano infarinato facendone un rettangolo, fino allo spessore di circa 5/6 mm. Lasciamo l’impasto fermo per qualche minuto in modo tale che si possa ritirare e stabilizzarsi e poi procediamo al taglio aiutandoci con una rotella tagliapasta. Prima lo dividiamo a metà nel senso della lunghezza e poi dividiamo ogni metà in circa 8/9 triangoli alternati. Ora dobbiamo arrotolare questi triangoli per dare alle nostre brioche la classica forma a cornetto, quindi prendiamo un triangolo in mano e tenendo salda la parte del lato corto, cerchiamo di allungarlo tirandolo piano con l’altra mano andando dal lato corto verso la punta opposta. Cerchiamo di allungarlo di almeno il doppio, stendiamolo sul piano, e schiacciamo la punta allungata sul piano per farla aderire bene in modo che sia un punto saldo mentre arrotoliamo. Se vogliamo un cornetto più curvo diamo un piccolo taglio sul lato corto del nostro triangolo, mentre se lo preferiamo dritto saltiamo questo passaggio. Quindi arrotoliamo partendo da qui procedendo verso la punta cercando di andare sempre dritti mantenendo la simmetria. Se lo vogliamo curvo, pieghiamo gli estremi verso il centro e poi sistemiamo il cornetto sulla teglia coperta da carta forno con la chiusura del triangolo sotto, in modo che il suo stesso peso la mantenga ben chiusa. Sistemiamo i cornetti in teglia ben distanziati fra loro e copriamo con pellicola a contatto, senza schiacciare.

PhotoGrid_1381716988274

Poniamo a lievitare al caldo, ad una temperatura di almeno 28°C. Se non abbiamo un luogo particolarmente caldo in casa, possiamo lasciare in forno con la sola lucina accesa. Verranno con questa dose due teglie di brioche, quindi se le lasciamo lievitare in forno se è possibile ogni tanto invertiamo la posizione delle teglie per dare una temperatura di lievitazione costante ad entrambe.  Aspettiamo il raddoppio, ci vorranno circa 6/8 ore. Riscaldiamo il forno a 180°C in modalità statico e quando è caldo, scopriamo dalla pellicola le brioche e spennelliamo con del latte la superficie. Se preferiamo invece di spennellare possiamo usare un vaporizzatore e spruzzare il latte anzichè usare il pennello, non toccando così le brioche lievitate e bagnandole in modo più omogeneo. Inforniamo e cuociamo per 12/15 minuti al massimo. E’ vero che ogni forno è diverso e quindi i tempi sono sempre indicativi, ma dovrete aspettare solo che prendano una leggera coloritura ambrata. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella. Quando fredde, conservatele preservandole dall’aria per non farle seccare, anche se si manterranno morbide per più giorni. Volendo possiamo anche congelarle per averle pronte poi  in qualsiasi momento, basterà un’oretta a temperatura ambiente o qualche secondo in microonde per essere di nuovo soffici e buone.

Ora non vi resta che godervi il video di Gaia, la sua interpretazione di una ricetta nata e pensata in suo onore, che è stata la prima a provare e che ha avuto la sua piena approvazione, con nostra grande gioia. Se vedrete qualche diversità nel procedimento fra la ricetta scritta e il video, non è un problema: seguendo il procedimento su descritto si hanno brioche di circa 50/60 gr, mentre dividendo l’impasto come ha fatto Gaia si hanno brioche più grandi, il risultato non cambia. Quindi noi fables vi salutiamo e vi diamo appuntamento alla prossima, sorridete sempre, e se volete fate un giro sulla nostra pagina Facebook, vi aspettiamo 😉

FB_IMG_2059-001

Brioche al miele Brioche al miele Brioche al miele Brioche al miele Brioche al miele Brioche al miele Brioche al miele Brioche al miele Brioche al miele Brioche al miele 

 

Guarda anche

72 thoughts on “Brioche al miele con lievito madre – Videoricetta

  1. Ragazzi.. grazie innanzitutto per la ricetta.. sono delle brioche favolose.. iopoiamo il miele!!! e grazie a Gaietta per il video.. Bello.. ben fatto.. chiaro.. E’ come dite voi.. lei è una ragazza speciale.. solare.. allegra.. positiva.. dalle mani d’oro!!!!! Un abbraccio…

  2. C era una volta un bel mondo, di poesia, di amore, di amicizia, passione, eleganza e delicatezza… e c e’ ancora, per fortuna.
    Grazie, di cuore

    • Cristina, siccome contiene del lievito di birra, io non so dirti come cambieranno i tempi con quello. Diciamo che è un ibrido, nè carne nè pesce… :)

  3. Meravigliose! Spero di riuscirle a fare presto… unico problema: non ho la pasta madre! Con il lievito di birra come devo procedere? E se no, con la pasta madre essiccata?

  4. Che belle ho guardato il video meraviglioso perfino rilassante complimenti a voi e a Gaia e le sue mani d’oro !!!!!
    Un caro saluto :-)))))

  5. è davvero un video che fa venir voglia di mettere le mani in pasta anche a me…che sono una schiappa….ho voglia di provarle….grazie Gaia……complimenti per la manualità e la semplicità……

    • Certo, aumenta solo leggermente l’idratazione perchè le farine integrali assorbono più acqua. Un 20/30 gr sono più che sufficienti

    • non vi ho più detto quanto erano buone queste brioches …. mi è piaciuto maneggiare l’impasto soffice, stendere le brioches e trovarle lievitate al mattino, avevo un dolce profumo in casa. Grazie grazie grazie

  6. Sofficissssssssimeeeeee!!! E naturalmente stra buone!
    Appena sfornate …e quasi tutte sparite!! 😀

    …il video di una dolcezza unica… <3

    Grazie a tutti! Siete fantastici! smack!

  7. Siamo tutte ripetitive, ma veramente il vostro sito è eccezionale! Per venerdì vorrei programmare le brioches, ma ho una domanda: per il pane uso una farina 0 che prendo direttamente al molino vicino casa mia, e viene benissimo, ma sinceramente non conosco il valore W, posso usarla ugualmente anche per le brioches?
    Grazie,
    Manuela

  8. Meravigliosa ricetta!!!
    Ho seguito tutto alla lettera ed era tutto perfetto finché non ho tolto la pellicola per infornarle: mi si era appiccicata tutta alle brioches e per toglierla si son rovinate…. Che rabbia!!!! Non l’avevo messa stretta…come dovevo fare???

    • Puoi mettere dei bicchieri in mezzo in maniera che impacchettando la placca, la pellicola si appoggi ai bicchieri e non tocchi le brioche… 😉

  9. Grazie per questa buone e bella ricetta, ho provato a farle ma le mie anzicchè lievitare in altezza hanno lievitato in larghezza, ho seguito alla lettera, ieri sera fatto l’impasto che forse rispetto al video era un po più morbido, le ho fatte lievitare in forno con lucina accesa tutta notte, ma già dopo 6 ore si erano allargate…come mai secondo voi? Grazie

  10. le ho fatte!!! erano meravigliose!!! la prossima volte le riempo di nutella :) hihihihi, complimenti, siete bravissime!!!

    • Fra le due sicuramente la 00, la ricetta è fatta con una farina debole 0, quindi la manitoba non è adatta…

  11. Salve :)
    Vorrei provarle,ma ho un forno statico a me sconosciuto visto che sono 2 mesi che sono in affitto in una casa nuova.
    Potete dirmi per farvore le resistenze?
    Devono essere entrambe accese o solo quella inferiore?
    Grazie :)

    • E’ una ricetta nata proprio per non usare zucchero saccarosio e per sfruttare il potere emoliente del miele per avere delle brioche molto soffici. Io te lo sconsiglio…

    • Caterina, sarebbe opportuna usare sempre la pasta madre al massimo della sua forza e quindi al raddoppio. Se non ce la fai per questioni organizzative potresti rinfrescare alla sera con il doppio della farina e lasciarla a temperatura ambiente tutta la notte per poi impastare al mattino. :)

  12. Ciao, volevo chiedere una cosa…ho un blog di cucina e vorrei postare i cornetti fatti con questa ricetta, facendo ovviamente il vostro nome e mettendo il link alla vostra ricetta. Posso farlo? Grazie

  13. Salve,
    Vi seguo da qualche mese siete bravissimi ! Sono una principiante ma appassionata al lievito madre da poco! Ho provato diverse ricette e sono tutte buonissime.
    Stamattina ho sfornato i cornetti erano bellissimi da vedere però la prova del gusto non tanto, purtroppo…… Erano morbidi ma con un retrogusto un po’ acido ….( la mia pm e’ stata rinfrescata ed era al max della forza dopo anche un bagnetto per purificarla) cosa può aver rovinato il sapore???? il burro? Il miele o altro….. Grata di una vs risposta vi saluto cordialmente

    • ciao Rosy, forse è troppo presto, prova con qualcosa di più semplice, anche se io per il momento aspetterei ancora. 😀

  14. li ho provati ho messo anche la foto in facebook sono buoni e soffici ma non sono dolci forse devo aggiungere un pò di zucchero?

    • Tutte le brioche che trovi su questo blog hanno una dolcezza moderata perchè non diventino stucchevoli con un eventuale ripieno. Tu puoi anche aumentare lo zucchero, ma prima devi essere sicura di non essere andata oltre con la lievitazione che ti consuma gli zuccheri togliendoti dolcezza al prodotto finale…

  15. Ciao! Venerdì volevo provarle con metà farina integrale…se volessi aggiungere della marmellata la metto mentre faccio la forma dei cornetti?…Nei triangolini per capirci…:-)
    Grazie mille e complimenti

Rispondi