Kipferl, deliziosi biscotti natalizi viennesi

I Kipferl sono friabili biscotti al burro, profumati alla vaniglia, che si preparano nel periodo che precede il Natale, tanto che vengono anche chiamate mezze lune d’avvento.

Vienna è la loro città d’origine, ma vengono tradizionalmente preparati anche in Ungheria, Germania e, da noi, in Alto Adige. Io li conosco fin da quando, bambina, trascorrevo lunghi periodi a San Candido: ho un piacevole ricordo di golose merende, con cioccolata calda accompagnata da questi deliziosi biscotti, che si dice fossero molto amati anche dalla principessa Sissi.

L’origine dei Kipferl  viene fatta risalire alla guerra austro-turca di fine ‘600, quando l’impero austro-ungarico sconfisse l’esercito turco, venuto per conquistare Vienna. I pasticceri viennesi, per festeggiare la vittoria, prepararono questi biscottini a forma di mezzaluna, con ovvio riferimento alla bandiera turca.

Kipferl

Kipferl, biscotti viennesi

Ingredienti per 40 biscotti circa

  • farina 00, 250 grammi
  • zucchero semolato, 120 grammi
  • mandorle tritate finemente o farina di mandorle, 160 grammi
  • burro, 250 grammi
  • tuorli, 3
  • vaniglia,i semini di una bacca
  • sale, un pizzico

per completare

  • zucchero a velo q.b.

ed eventualmente 

  • cioccolato fondente al 70% – burro 

 

Preparazione

In una ciotola di misura adeguata mescolare la farina setacciata con lo zucchero e le mandorle tritate. 

Aggiungere il burro tagliato a pezzetti, i semini di vaniglia, un pizzico di sale e i tuorli d’uovo. Impastare velocemente fino ad ottenere un insieme liscio e compatto.

Avvolgere nella pellicola e lasciar riposare nel frigorifero per un’oretta.

Accendere, intanto, il forno a 180°.

Dividere l’impasto in pezzi della grandezza ciascuno di una grossa noce.

Formare dei rotolini, dello spessore di un dito un po’ grassoccio, e incurvarli leggermente, dando così la forma di una mezzaluna.

Disporre via via i kipferl su una placca rivestita da carta forno e infornarli per circa 10 minuti, finché non prendono colore (attenzione: devono restare solo leggermente dorati)

Estrarre la placca con i kipferl dal forno, aspettare qualche minuto, per non rischiare di romperli (caldi sono molto delicati), e poi trasferirli su una griglia a raffreddare.

Spolverizzarli generosamente con lo zucchero a velo.

Nota:

Un’aggiunta golosa è quella di far sciogliere del cioccolato fondente con pochissimo burro  e di tuffarvi le punte dei biscotti, mettendoli poi ad asciugare su carta forno.

Se questa ricetta ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook,Twitter,Google+ e Pinterest!

Precedente Dolcetti con frutta secca e cioccolato Successivo Polpette con ortica e patate

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.