Minestra di pasta, fagioli e acciughe veloce

La minestra di pasta, fagioli e acciughe è primo piatto della tradizione culinaria italiana. Una zuppa buonissima della cucina povera contadina, diffusa un po’ ovunque, in numerose varianti.

Oggi vi presento questa versione molto saporita e veloce da preparare… che in genere preparo a fine estate quando dal fruttivendolo trovo i fagioli freschi. Si può però preparare anche con i borlotti surgelati, secchi o in barattolo durante tutto l’anno.

I fagioli borlotti sono un alimento prezioso per la nostra salute, molto sazianti ma non troppo calorici e come tutti i legumi sono ricchi di carboidrati, di proteine e di fibre. Se avete problemi di gonfiore addominale vi consiglio di aggiungere un po’ di alga kombu nell’acqua di cottura.

Questa ricetta, rispetto alla pasta e fagioli più tradizionale è realizzata con un soffritto di cipolla e acciughe e insaporita da qualche fungo secco e poco timo… Come pasta potete scegliere una pasta secca corta, anche all’uovo, oppure spezzettare degli spaghetti o deIle tagliatelle. Il risultato è davvero gustoso!

Minestra di pasta, fagioli e acciughe veloce
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1cipolla di Tropea
  • 6 filettiacciuga sotto sale (dissalati)
  • 30 golio extravergine d’oliva
  • 25 gfunghi secchi
  • 100 gpolpa di pomodoro
  • 450 gfagioli borlotti già bolliti
  • 800 gacqua
  • q.b.sale
  • 150 gpasta corta
  • 1 pizzicotimo secco
  • q.b.olio al peperoncino (se piace)

Strumenti

  • Casseruola (capiente) dai bordi alti
  • Cucchiaio di legno
  • Robot da cucina o tritatutto/frullatore
  • Zuppiera

Preparazione

  1. Minestra di pasta, fagioli e acciughe veloce

    Ammollare i funghi secchi in acqua tiepida.

    Tritare la cipolla con le acciughe e soffriggere nella casseruola con olio evo per tre minuti.

    Nel frattempo frullare 330 g di fagioli borlotti già cotti, la polpa di pomodoro, i funghi strizzati.

    Aggiungere in casseruola questo composto con acqua e sale e portare a bollore. Far bollire qualche minuto poi aggiungere la pasta e i fagioli interi rimasti.

    Cuocere il tempo indicato nella confezione della pasta. Mescolare di tanto in tanto. Dovrà risultare bella densa.

    Aggiustare di sale e trasferire in una zuppiera.

    Servire calda nei piatti con un filo di olio al peperoncino (o normale) e un pizzico di timo secco.

Come casseruola io uso Le Creuset Evolution-Signature Casseruola in Ghisa.

Se vi piacciono le zuppe e le minestre potrebbero interessarvi pasta e fagioli (freschi), lo zemin de ceixei, la crema di lattuga, la crema di carote e topinambur allo zafferano, la zuppa di farro e castagne e la crema di lenticchie aromatizzata.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.