Limoncello fatto in casa

Il limoncello fatto in casa è una super coccola di fine pasto, fresca, digestiva e buonissima. E’ troppo bello aprire il frigo, prendere la bottiglia e gustarne mezzo bicchierino.

Io adoro i liquori homemade perché quando li preparo, mi sembra di essere in un’antica erboristeria o in un laborioso monastero. E’ come un salto nel passato quando si confezionavano con le erbe selvatiche e altri ingredienti bevande alcoliche (e non solo) benefiche per la salute e, naturalmente, genuine.

Inoltre, mi piace avere sempre qualcosa fatto con le mie mani da poter regalare agli amici che vengono a trovarci o che ci invitano a cena. Secondo me è sempre un gradito pensiero!

Per questo liquore occorrono i limoni biologici perché metteremo in infusione la scorza.

Siccome a noi piace molto non sprecare mai nulla in cucina (vero? ;-))… ricordate di non buttare via il succo di limone che può essere congelato a cubetti nella vaschette del ghiaccio e tirato fuori al bisogno oppure utilizzato in altre ricette. Il succo può anche essere utile per miracolosi gargarismi contro il mal di gola.

Come vedrete, la ricetta del limoncello è molto semplice… buon lavoro e fatemi sapere se vi è piaciuta!

PS: nelle note troverete anche la variante ambrata con lo zucchero di canna.

Limoncello
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo8 Giorni
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 lAlcol per liquori (95%)
  • 11Limoni biologici (la scorza senza la parte bianca)
  • 2 lAcqua
  • 800 gZucchero

Strumenti

  • Pelapatate
  • Barattolo vetro a chiusura ermetica (3l)
  • Pentola
  • Mestolo
  • Colino
  • Imbuto
  • Cucchiaio di legno
  • 6 Bottiglie di vetro da mezzo litro con tappo

Preparazione

  1. Limoncello

    In un barattolo di vetro con chiusura ermetica mettere in infusione le scorze dei limoni nell’alcol. Lasciare macerare per 6 giorni, scuotendo una volta al giorno il contenuto del barattolo.

    Trascorso il tempo necessario, mettere sul fuoco la pentola con acqua e zucchero e farlo sciogliere scaldando. Lasciare raffreddare completamente.

    Unire lo sciroppo di acqua e zucchero all’alcol con le scorza di limoni e lasciare riposare per 2 giorni.

    Filtrare il liquore con un colino a maglia fine all’interno di una ciotola e con l’aiuto di un mestolo e di un imbuto travasare in bottiglie di vetro pulite e asciutte. Conservare in frigorifero per non più di sei mesi.

    Servire il limoncello freddo.

Altre ricette

Se vi è piaciuta questa ricetta potrebbero interessarvi anche il liquore al caffè, il liquore di melagrana e uvetta e albicocche secche sotto grappa.

Date un’occhiata anche alla torta caprese al limoncello, troppo buona!

Se volete dare al limoncello un colore ambrato, utilizzate 700 g di zucchero bianco e 100 g di zucchero di canna. Io l’ho preparato ed è molto bello e buono!

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su YouTube, su Facebook, su Instagram, su Pinterest, su Twitter e su Telegram.

Limoncello ambrato

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.